martedì 2 marzo 2021

UN MILITARE A GESTIRE LA PANDEMIA


Altolà al virus. Dichiararsi al confine. A scuola con l'elmetto e anfibi. Pandemia sei Fregata.

Finalmente una presa di posizione tosta e decisa contra l'avanzata del virus. 

Nominato un Generale che per prima cosa farà l'appello di tutte le varianti, indossando la mimetica confonderemo gli avamposti pandemici che si troveranno spiazzati, cecchini asintomatici spareranno siringhe a vista ovunque si formino assembramenti non autorizzati dall'ONU.

Anche l'aeronautica coinvolta. Ordinati 100 bombarbieri Lockeed(own), ideali per tenere sotto controllo la popolazione irrequieta. 

L'immunità di gregge sarà ottenuta con tre mesi di quarantena in servizio di leva obbligatorio, circondati da filo spinato e innovative mine antiuomo-non-vaccinato.

Da giugno riattivazione delle crociere su speciali cacciatorpedinieri e portaerei, viaggi all'estero in basi Nato, caserme a cinque stelle a disposizione di chi abbia effettuato il giuramento, l'alzabandiera e l'inoculazione di antivirus a grappolo.

Il distanziamento sociale tra i tavolini dei ristoranti che serviranno rancio militare, sarà assicurato da teste di cuoio covid free.

O da filo spinato elettrificato nelle bettole meno qualificate. 

Gli ospedali diverranno militari, di serie. Le visite ai malati non ancora passati per le armi si effettueranno previa parola d'ordine e speciali tamponi esplosivi in caso di positività accertata.

Metteremo il virus in ginocchio. Dovrà arrendersi. 

E alla fine ci riprendiamo pure Corsica e Dalmazia 

Altolà, chivalà, un fiorino


  

50 commenti:

  1. Finalmente un po' di ordine e disciplina
    E gloria, tanta gloria

    ...che poi?
    Ma gloria chi?
    gloria gheinor? Ai uill survaiv?
    speriamo... sempre più sfiduciati, ma speriamo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Awanagana, awanagloria.. ;) sparate a vista sugli spritz

      Elimina
  2. La nomina del generale è stata un po' una sorpresa..non c'erano state "voci di corridoio" a monte..mi lasciano un punto interrogativo grande dentro il cervello i dibattiti che pullulano in questo periodo sui media..sembra un film di quart'ordine..il covid è una realtà, si sta male sul serio e si muore..è tutto il resto..
    Buongiorno Franco, buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In verità ti dico, se pure fossero gli elfi e le fate a risolvere coi vaccini, mi andrebbe bene lo stesso. Importante è che risolvano. Arcuri si era bruciato col mercato delle mascherine. Importante, semmai, è non essersi affidati a Fontana.. ;)

      Elimina
  3. Stiamo a vedere se il generale saprà almeno mettere sull'attenti i trasgressori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi aspetto un attacco militare alle scorte di vaccini che non arrivano.. come minimo.. ;)

      Elimina
  4. In sto momento potresti arruolarmi tra i cecchini del tuo esercito...ahaha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma guarda pure a me.. mi metto sui navigli e faccio strage.. (ammesso che ce 'cchiappo)

      Elimina
  5. Questa pandemia è una cosa grossa e loro, i governanti, sono cosa piccola e litigiosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fanno la voce grossa e autoritaria, ora.. speriamo serva..

      Elimina
    2. Siamo carenti di cervelli importanti..ma ricchi di "conflitti" economici..
      Buongiorno gus

      Elimina
    3. Ciao Ges.
      L'Italia, nella sua storia, può vantare solo due statisti: Cavour e De Gasperi.

      Elimina
    4. Avevo paura che dicevi pure Andreotti...

      Elimina
    5. Correva l’anno 1945 e l’allora presidente del Consiglio, Alcide De Gasperi, doveva recarsi negli Stati Uniti per riuscire ad ottenere un prestito atto a risollevare il nostro Paese dalle drammatiche condizioni in cui versava dopo la fine della seconda guerra mondiale. Certo erano altri tempi ma sono comunque tempi passati alla storia anche per l’onestà e la parsimonia di una classe politica che anteponeva l’interesse dei cittadini al proprio interesse.
      Come ricordano Sergio Rizzo e Gian Antonio Stella in quella che è stata la bibbia dell’indignazione e di una legittima antipolitica, De Gasperi fu costretto per l’occasione a farsi prestare il cappotto da un suo ministro, Attilio Piccioni, perché non ne possedeva uno decoroso e non voleva sfigurare in visita alla Casa Bianca.

      Elimina
    6. Certo che stavo scherzando.. ;)

      Elimina
  6. tutto è meglio di quel ladro di Arcuri, messo dal peggior presidente del consiglio di sempre ed espressione del peggior partito politico della storia

    RispondiElimina
  7. ahah, stavolta Franco ti dico, amorevolmente, "tsi un pataca" :D.
    Io spero solo che ad aprile ci sia un'impennata delle vaccinazioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu voi vedere il sangue a fiumi proprio.. tanto che te frega.. c'avete lo sputnik a quindici chilometri!

      Elimina
  8. oh però mica roba da niente se i riprendiamo la Corsica e la Dalmazia!!! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quelle nella confusione poi.. mischiando le carte.. hai visto mai.. ;)

      Elimina
  9. Risposte
    1. Ecco bravo.. cominciamo a mettere le cose in chiaro..

      Elimina
  10. Risposte
    1. Il militare c'è, mo' vediamo quante..ne spara ;)

      Elimina
  11. Molto divertente il tuo post :-))), va detto che al posto di Arcuri perfino Orietta Berti sarebbe andata benissimo :-))) Credo che lo abbia scelto anche perchè vuole utilizzare anche l'apparato organizzativo militare per trovare spazi consoni per vaccinare. Arcuri doveva essere allontanato, era un'indecenza.

    RispondiElimina
  12. Però una cosa bisogna a metterla niente è meglio organizzato delle feste degli alpini

    RispondiElimina
  13. Era ammetterla ma il correttore non lo ammetterà mai

    RispondiElimina
  14. Un'altra scelta discutibile. Son sempre più perplesso per lo scenario che si sta creando. Spero di sbagliarmi, ma ho paura che la destra sia già al governo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensi davvero che si possa introdurre uno stato militare? Sarebbe da barzelletta come quello che descrivo.. ;)

      Elimina
  15. Battaglia Impertinente....
    E non certo riferito al Generale che a giudicare dal fatto che:
    1) ha... solo... 59 anni
    2) è Generale a 3 stelle....
    3) era a capo della Logistica dell'esercito italiano e non certo dei magazzini generali di Passo Corese...
    Quindi se tanto mi da tanto... Ne vedremo delle belle.
    Ma torniamo al (e non alla) Battaglia Impertinente.
    Insomma sei irriverente e irrispettoso anche del "Buon Figliuolo" (doppi sensi!!)!!!
    Fa attenzione che se vengono a sapere che sei in pensione ti arruola o direttamente.. All'ufficio Stampa o meglio ti inviano con una reflex a fare il corrispondente di guerra (batteriologica) come il più famoso Frank.... O Oriana....
    Insomma, bravo gran bel post.
    Mi son proprio divertito anche per la intelleggibilita' del gergo da caserma utilizzato.
    Dove hai fatto la leva?
    Saluti.
    A.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo ho fatto la leva ed ero impertinente già allora, in caserma al Cascino di Salerno, dove ho fatto il CAR da marconista (una roba inutile come gli stenografi ancora in auge a Camera e Senato, una roba solo italiana..), sulla parete c'era scritto a caratteri cubitali AMA LA TUA PATRIA, ed io, ingenuo ventenne idealista, feci notare che quel TUA era di troppo, quasi un'istigazione al guerrafondaismo. Subito in punizione.
      Odio i militari da allora. Appena 41 anni.. ;)

      Elimina
  16. E ben vengano anche colonnelli e marescialli.
    Ciao fulvio

    RispondiElimina
  17. Ti sei dimenticato che tutti i militari coinvolti saranno armati di microscopi elettronici per visualizzare il nemico, sennò come gli sparano? Prendiamola a ridere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto a ridere guarda.. ma almeno apriranno tutte le caserme per permettere le vaccinazioni.. giusto?

      Elimina
  18. Io sono uno degli obiettori civili mancati in quel periodo in cui la leva stava scomparendo (sono del '79) e anche x tradizione familiare sono sempre stato alieno alla cultura militare. Alla prima visita al distretto di Como fui rimandato perché feci il coglione ma alla seconda passai e mi dissero pure che avrei potuto fare il parà... mi vennero i brividi. Comunque anche nei precedenti governi Conte c'era un militare nel governo ma in pochi se ne sono accorti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non ho potuto obiettare, perché in quel periodo, 1980, il servizio civile durava due anni anziché uno, e significava sacrificarlo alla ricerca di lavoro.. sigh!

      Elimina
  19. Io ho fiducia in Draghi e credo che abbia fatto una scelta giusta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo al posto di Arcuri pure la donna delle pulizie era più "etica"..

      Elimina
  20. Che la logistica sia il suo mestiere è un fatto.
    Che ogni persona sottopostasi a tampone nei "drive in" abbia aneddoti deliranti sui militari mandati lì a gestire il traffico è pure un fatto.
    La mia opinione?
    Chi crede preghi (anche per i senza dio, s'il vous plait)

    RispondiElimina
  21. In effetti adesso sì che mi sento più sicuro...

    RispondiElimina
  22. Mah speriamo bene, loro cambiano come cambia il virus si ricomincia tutto da capo e poi? Ancora ancora e ancora.... Ciao Franco buona serata e ottimo articolo satirico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Angelo.. se non ci salva il buonumore.. la vedo dura.. ma speriamo, anche se le ultime avvisaglie non tranquillizzano affatto..

      Elimina
  23. Dal Generale mi aspetto prima di tutto che sappia logisticamente gestire la situazione vaccini che fa veramente pena.
    Poi, come scrivi tu, chiunque ci tiri fuori da questa situazione avrà il mio plauso.

    PS letto questo post dopo quello invio fai accenno a Pennabilli.
    Ecco, questo è un post che vale tantissimo. Dici quello che pensi con ironia e leggerezza. Mi hai davvero divertito

    RispondiElimina

Sottolineature