sabato 20 marzo 2021

BARICCO SUL POST (CON LA P MAIUSCOLA)



Eccolo Baricco sul Post MAI PIU'


Parla di pandemia, di cose che non esistono più, che non si fanno più, che stiamo accantonando, forse dimenticando.

Parla dell'alternativa al nostro non esistere. Di scelte forse azzardate.

Chiudere le scuole, bloccare l'educazione. Cosa che forse Lui, Baricco, non farebbe.

Una scelta sbagliata. Ma esiste un'alternativa?

Un'alternativa a questo stato di cose fossilizzate. Non uscire. Indossare mascherina. 

Contatti ridotti al minimo. Niente spostamenti, niente scuole?

Forse esiste, azzarda Baricco, ma siamo bloccati dal convenzionale, da soluzioni basiche.


Quel che dico io, invece, è che magari venissero adottate, le soluzioni basiche. 

Siamo indisciplinati, incoerenti, irrequieti, stupidi. Profondamente stupidi. 

Convinti di essere vittime del Sistema, mentre siamo vittime solo del virus. 

A nessun Sistema serviamo schiavi del non poter spendere, del non poter arricchire nessuno.

Tantomeno il Sistema.

L'alternativa - voglio credere - sia il voler uscirne, anche con AstraZeneca

o qualunque cosa serva a debellare. 



59 commenti:

  1. AstraZeneca io non lo farò assolutamente e non solo per le notizie giunte dai media ma perchè so di persone che l'hanno fatto ed hanno avuto una febbre altissima e tosse forte e dolori intercostali per anche dieci giorni. Io credo che la scuola si potrebbe tenere aperta se si evitassero gli assembramenti fuori da essa come per es. sui mezzi pubblici. Cmq vediamo che succede penso che molti stiano attentamente in stand by

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mia sorella, che purtroppo rientra nella categoria persone fragili e vulnerabili, ha fatto oggi Pfizer: diarrea e dolore al braccio (infatti consigliano di non utilizzare il braccio che si usa di più proprio per questa controindicazione comune a quasi tutti). Comunque staremo a vedere.. senza comportamenti dissennati forse neanche c'era bisogno del vaccino.. ma ovvio sono pareri personalissimi.. io mi astrazenecherò se mi chiamano..

      Elimina
    2. Parentesi: sapete che non sono più fiducioso che si esca da questa situazione con il vaccino?
      Temo che tutto possa dipendere dalle famigerate varianti e da come il vaccino reagisca alle varianti.
      L'importante è evitare le manifestazioni gravi della malattia, certo.
      Comunque ottobre 2021 sarà il banco di prova.
      Se il virus rialza la testa, allora dovremo tornare a parlare di zone gialle, arancione e rosse.
      Resto ovviamente ottimista. Ma un po' più preoccupato, rispetto a qualche tempo fa, sul futuro prossimo.

      Elimina
    3. Quindi avresti già archiviato e data per certa un'estate di bagordi come quella scorsa?!

      Elimina
    4. Ma, dipende da che estate di bagordi intendi.
      Quella della Sardegna era comunque improponibile (ieri e oggi).
      Ho archiviato, nella mente, un altro tipo d'estate che mi ero immaginato: molto più libera dell'anno scorso.
      Invece sarà simile a quella dell'anno scorso.

      Elimina
  2. Baricco ha ragione sul fatto che ci siamo fatti trovare impreparati dalla pandemia, dal punto di vista sanitario e non solo: pensiamo al problema dei mezzi pubblici iperaffollati, preso in considerazione solo con la pandemia, pensiamo al debito pubblico, che ci attanaglia.
    Ma il virus è balordo e anche con il doppio degli ospedali e il triplo di personale sanitario avremmo avuto problemi.
    Tuttavia un po' vittime del sistema lo siamo, eccome.
    Perché intanto avere il doppio degli ospedali e il triplo di personale sanitario ci avrebbe permesso di non essere come ora in emergenza.
    Siamo vittime, più che del sistema, delle scelte sbagliate di anni e anni di governi, della burocrazia, italiana ed europea. Tutto qua :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Solo il rapporto tra terapie intensive tra Germania e noi è 5 a 1. Vorrà pur dire qualcosa?

      Elimina
  3. E' difficile farsi trovare preparati a un evento sconosciuto. Molta gente, dico medici e infermieri, ha dato il massimo. Leggevo ieri che in qualche ospedale c'è stato il ricorso alle tende per malati bisognosi di terapia intensiva.
    Logicamente Baricco non si sottrae dalle idiozie *no restrizioni*.

    RispondiElimina
  4. Il vaccino AstraZeneca si muove nell'ambiguo. Non è stato detto che prima di affrontare il vaccino è indispensabile controllare il tempo di protrombina, cioè l'esame che valuta la struttura del sangue. Nei casi di coagulazione veloce si rischia la trombosi cerebrale.
    Genova – In seguito ai casi di trombosi in pazienti vaccinati con il siero AstraZeneca, le autorità sanitarie francesi hanno raccomandato di somministrare il prodotto della casa anglo-svedese solo agli over-55. Il nostro Drago parla a vanvera. Anche l'EMA è giunta alle stesse conclusioni.

    RispondiElimina
  5. Vorrei che qualcuno di coloro che si lamentano, proponesse soluzioni alternative e sicure. Dico avanti con i vaccini
    Cri

    RispondiElimina
  6. Nonostante il via libera dell'Ema, che ha ribadito la sicurezza e l'efficacia del vaccino anti-Covid Astrazeneca, alcuni Paesi europei mostrano prudenza nella ripresa delle inoculazioni. La Finlandia, unico Paese nordico che non ne aveva disposto la sospensione nei giorni scorsi, ha deciso ora di bloccarlo "per precauzione", in seguito a due casi di trombosi cerebrale.

    La Danimarca, la Norvegia e la Svezia hanno invece detto che aspetteranno ancora prima di una possibile ripresa della vaccinazione con il siero anglo-svedese.
    Intanto l'Alta autorità per la Salute francese ha raccomandato l'uso dell'Astrazeneca soltanto per chi ha più di 55 anni. L'organismo francese ha aggiornato le raccomandazioni sul vaccino dopo la sospensione per tre giorni a causa di un possibile legame con i casi di trombosi emersi in Europa.
    Giovedì Emer Cook, direttrice dell'Ema, aveva detto che la commissione clinica dell'organismo europeo aveva stabilito che il vaccino di AstraZeneca "non può essere associato a un incremento degli eventi di trombosi". "Il vaccino AstraZeneca è sicuro, efficace, i benefici sono superiori ai rischi ed escludiamo relazioni tra casi di trombosi" e la somministrazione dei sieri, ha detto ancora Cook, ma annunciando "ulteriori approfondimenti per capire di più" riguardo agli eventi avversi rari segnalati dopo la vaccinazione.

    RispondiElimina
  7. Non mi piace che dopo i funerali decidono di indagare sulla morte di gente volutamente tenuta all'oscuro dei rischi del vaccino.

    RispondiElimina
  8. Non mi piace che copi i miei commenti e le scrivi nel tuo post.

    Ciao Franco... Il covid ha annientato l'Inter. Poveri. La juve è in piena ripresa.
    Vinceremo lo scudetto ora che siamo fuori da tutto?

    RispondiElimina
  9. Ecco, l'ho trovato il mio commento
    Anonimo12 luglio 2019 15:58
    Non a caso il solitario risolve (e male) il problema della solitudine come ultima spiaggia, mentre altri sono fin troppo esigenti.
    In pochi però si presentano disponibili con tutti (o quasi) soprattutto quando le energie vitali non lo permettono...Soprattutto particolare quando l'interlocutore non è "sano" e ti travolge.
    La definirei solitudine di rimbalzo.
    Io condivido la solitudine nel mio stato d’animo, oggi più che mai è inconsolabile, disperatamente incolmabile. Ma chi sa davvero condividere in un rapporto leale e di sincerità la propria solitudine? Per non condividerla pienamente, occorrerebbe una grande capacità d’amare incondizionata e non solo.
    E' evidente che l'amor proprio, l'amore di coppia e pure l'amicizia si escludono l'uno con l'altro. Troppo spesso ci consoliamo riversando questa mancanza nei propri “affetti amorosi” a tempo determinato.

    RispondiElimina
  10. venerdì 12 luglio 2019
    Problematiche della solitudine
    Il post era questo.
    Ora si è preso anche il mio follower senza pagarlo 😁, considerato quel che ci guadagna averne uno in più 😅😂

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Franco ti ho già detto che non sei il papa del blog. Raccogli immondizia e idiozie. Le dispute tra due utenti vengono risolte da Google. Tu sai benissimo che i follower (segui) che hai nel gadget "Lettori fissi" appartengono a utenti che vogliono essere informati dei tuoi post e dire che sei stato tu a prenderli da un altro blog è una bestemmia informatica. Inoltre c'è anche un'accusa di un mio presunto guadagno.
      *Ora si è preso anche il mio follower senza pagarlo 😁, considerato quel che ci guadagna averne uno in più 😅😂* Questa frase sarà segnalata alla Polizia Postale e a Google. Non cancellarla. Il copiare è una fandonia. Si tratta di due righe del mio ultimo post che ho negli appunti di Windows 10 e ora so che sono state scritte da un *Anomino*

      Elimina
    2. Ma perché non ve le risolvete da voi le vostre beghe?

      Elimina
    3. Ma perché gus mette la moderazione. Si sì chiama la polizia,gus, mi sono scoperta il viso perché magari pensano che sono un bandito. 😀 Ci pensa goooooole?? Maddai. Il
      follower è mio, non sono riuscita più a toglierlo perché ho dimenticato la password. È violazione di privacy, c'è il mio volto e si può dimostrare. Il mio volto lo metto io quando decido io, non lui. Ma ha proprio bisogno del mio follower??? Google sapra bene che quell'anonimo che ha commentato ero io, giusto? Le prime frasi del post
      sono le mie. Google sa che il blogger gus è un copia incolla.
      E si potrà dimostrare.
      Lo deve toglie quel follower anche perché io non ho un blog.
      Ciao Franco.

      Elimina
    4. Per togliere un follower basta entrare nell'Elenco lettura e cliccare "non seguire più". La password è una tua invenzione.
      Nel tuo caso il follower Sara lo avevi inviato molto tempo fa. Poi hai eliminato il blog, ma il follower resta.

      Elimina
  11. Baricco non mi piace come autore, ma forse non dice cazzate. Fra parentesi io sto cominciando a nutrire seri dubbi sulla legittimità della pandemia. "Negazionista"? Forse. Però sembra più una psicosi collettiva che una reale emergenza sanitaria.
    Ciao Franco, buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una parvenza di psicosi collettiva ci sta. Come ora che si moltiplicano i casi di chi non vuol vaccinarsi, però allo stesso tempo vuole andare al cinema, a passeggio ammucchiati e al ristorante.

      Elimina
  12. Troppe incertezze e troppi intrallazzi, nonostante l'emergenza abbiamo dovuto affrontare scandali..per il vaccino si può fare una cura preventiva, il dtt dove lavoro l'ha fatta sia con la prima che con la seconda dose, nessun problema e nessun dolore..io non sono ottimista..speriamo bene..Buona notte Franco

    RispondiElimina
  13. Baricco Baricco
    e chi sarebbe il fine pensatore capace di lanciare il cuore e la mente oltre ogni ostacolo e schema in cui noi, poveri, mediocri, piccoli gonzi ci ostiniamo, grufolando, a rimanere impigliati?
    Lui? Davvero? Non lo avrei mai detto.

    Baricco Baricco
    sarà banale a dirsi ma piccarsi di non essere banali è la più ingenua delle banalità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Baricco è così.. prendere o lasciare.. ;)

      Elimina
    2. Lasciai già tempo addietro:-D

      Elimina
    3. Non hai letto La sposa giovane allora.. offrile una chance. Alla Sposa dico. ;)

      Elimina
    4. È un mio limite, lo ammetto, ma non riesco a leggere due righe senza sentire la sua voce. E la cosa che più mi fa montare la carogna è l'autocompiacimento di quella voce "hai letto? Bello eh? Senti qua che ti scrivo adesso..."

      Già che ne lo consigli proverò a cercarne l'audilibro, se il lettore merita ci provo. Promesso.
      E grazie per il consiglio.

      Elimina
  14. Il nodo è quello dei trasporti, ma per il resto le restrizioni sono diventate inaccettabili.
    La gente si ammala in casa, in ospedale, non si può ammalare in un museo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti i trasporti sono cruciali, ma anche le resse fuori dalle scuole all'uscita dei ragazzi.. indecenti..

      Elimina
  15. Si parla, si parla, si parla, e ognuno dice la sua, come se fosse la soluzione più giusta. Io non dico niente, aspetto solo il vaccino.

    RispondiElimina
  16. Non amo baricco, e non condivido tutto. Però qualche questione interessante la pone. E sarebbe bene pensarci su e affrontare la crisi non solo dal punto di vista sanitario (doveroso visto il numero di morti che qualsiasi negazionista potrebbe facilmente verificare se solo volesse), ma anche dal punto di vista sociale. E invece da questo punto di vista la regola è sempre la stessa: chi può magna e chi non può caxxi suoi. Non dovremmo pensare un qualcosina di diverso? Sia singolarmente che collettivamente? Per vero?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. La bimba nel tuo condominio credo sia eccessiva. Vero anche che andare a spasso per Pescara non ti rifocilla troppo l'anima..

      Elimina
    3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  17. Noi siamo vittime del virus non del sistema. Il Governo e tutti noi eravamo impreparati ad evento del genere. Non c'erano e non ci sono rimedi sicuri, si è cercato di fare delle scelte tali da fermare il contagio . Ognuno dice la sua, si parla, si parla ma siamo ancora qui nel bel mezzo della pandemia. I vaccini vanno a rilento , a volte provocano anche effetti che non vorremmo, ma sono l'unica possibilità di fermare il virus, sperando che non saltino fuori varianti resistenti ai vaccini. Buona domenica.

    RispondiElimina
  18. Ottimo, pare che per oggi il mio follower è sparito.

    RispondiElimina
  19. Così Google non lo vede più... Appropriazione indebita 😔

    RispondiElimina
  20. Ma goooole dice che..

    ❣️In sostanza, lo scopo di avere tanti follower è quello di guadagnare, direttamente o indirettamente, tramite l'utilizzo di social network. Per concludere, i follower si differenziano dai like, dai tweet e dalle condivisioni perché essi indicano che le persone trovano interessante solo un certo contenuto.❣️
    Oh... Chissà ora dov'è il mio follower 😐 appare e sparisce.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Funziona così. In fondo sei maligna ma non scema.
      Entro nel gadget Lettori fissi di un utente interessante. Per conoscere i post che scrive, in basso trovo la voce: segui, e lo faccio.
      Da quel momento io grazia all'elenco di lettura trovo i post dell'utente. Nessun guadagno e nemmeno spesa.
      Quel mio segui posso toglierlo tornando nell'Lettori fissi e cliccando: non seguire più.
      Quando qualcuno che mi segue mi rompe le scatole il follower segui posso bloccarlo, ovvero resta in Lettori fissi, ma non è attivo e nemmeno visibile. In questa situazione quando arriva l'utente che stava seguendomi, clicca su segui e gli arriva un messaggio che dice che non è abilitata a seguire. Queste regole le capirebbe anche un bambino di 6 anni. Tu non ci riesci perché pensi cose astruse e cattive da buona diffidente, scorretta e falsa.

      Elimina
  21. Domani vado a fare l'astrazeneca. Tranquillamente contentissimo, per me e per voi.

    RispondiElimina
  22. Ma davvero mi tocca commentare partendo da un post di Baricco?
    Me lo hai fatto apposta di la verità!
    Io faccio il vaccino, qualunque vaccino, anche lo Sputnik. E stop.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah.. però lo critico anche io stavolta..miracolo!! Io pure mi vaccino, pure con lo spritz guarda.. ;)

      Elimina
  23. Baricco mi piace. Trovo stimolante anche quel che dice. Io non comprendo più verso dove stiamo andando. I miei figli sono a casa da scuola: eppure in giro, qui a Roma nord, più che in zona rossa, sembriamo in una zona a chi la fa come cazzo gli pare, nel senso che tutti stanno in giro e il nesso non lo trovo.
    Mio marito ha fatto AZ: non ha avuto alcun effetto collaterale. Lo farei anche io? Non so. Aspetto di capire se va liscio alla seconda dose e poi decido: qui il problema è che i figli, senza noi, rimangono in mezzo a una strada. Meglio che se tanto deve essere non schiattiamo insieme nè di Covid nè di altro. Per il resto, tocca comunque vaccinarsi: è necessario.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Baricco lo adoro, ma non è una novità; ora sento che anche ai sessantenni i medici di famiglia che aderiscono stanno offrendo AZ. Il mio medico non aderisce..uff.. certo si.. la zona rossa romana fa un po' ride.. tutti in giro e controlli zero virgola.. bah!

      Elimina
  24. D'accordo con te, Franco.
    In tanti, purtroppo, ancora non capiscono o non vogliono capire.
    Un saluto caro

    EM

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è un bastian contrario in ognuno di noi, sarà una moda?

      Elimina
  25. in effetti ci sarebbero quasi tutte le condizioni e anche le soluzioni. mancano capacità e volontà. e direi che va bene così. salvo poi lamentarsi. buon giorno

    RispondiElimina
  26. basta dare la colpa alle persone, basta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti, le persone, alla fine, fanno quel che gli si concede di fare. Non è tutta colpa loro..

      Elimina
  27. del tutto d'accordo, in troppi stanno sbagliando nemico e sparano all'impazzata contro società, stato, sistema, finendo col rafforzare l'unico vero nemico che abbiamo, il virus.
    massimolegnani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si..c'è uno sparare all'impazzata e alla cieca.. mentre il nemico ci vede benissimo..

      Elimina
  28. Io la penso come te.
    Rinchiuderci così, nè uscite nè scuole, fa male a tutti. I giovani non imparano, noi non spendiamo, i negozianti/baristi/fiorai non guadagnano e chi ci perde siamo noi tutti.
    Se si potesse riprendere una vita normale ma da persone civili, rispettose degli altri forse non saremmo a questo punto. Però noi siamo incivili e irrispettosi per natura.
    Colpa nostra? Anche! Pure però di quelli che dovevano chiudere prima che i numeri raggiunssero queste cifre, che dovevano controllare chi usciva e perchè.

    RispondiElimina
  29. Che scriva Baricco a altri pseudo sapienti sempre in gara per chi è più informato non importa,queste letture sono inutili siano negazioniste o favorevoli.
    Armiamoci di pazienza e di vaccini e tutto finirà.
    Ciao fulvio

    RispondiElimina
  30. "Siamo indisciplinati, incoerenti, irrequieti, stupidi. Profondamente stupidi.”
    Direi che è tutto qui… per il resto francamente non vedo alternative se non quella di vaccinarsi.

    RispondiElimina

Sottolineature