sabato 25 settembre 2021

IL TEMPO CHE PASSA

Quanto dipendiamo dal tempo che scorre via? Nel senso: ho tempo di terminare questo post? Mi sono svegliato appositamente con l'idea di accendere il pc? Quanto di programmato c'è nella mia vita? Ho appuntamenti oggi? Devo lavorare a qualcosa? Ho dei propositi/obblighi/scadenze per la giornata?

Devo accompagnare qualcuno, ritirare qualcosa, chiamare, scrivere, comprare, aggiustare, sistemare? E perché oggi e non domani o comunque poi? Perché non l'ho fatto ieri, non ho chiamato l'altro ieri, non ho scritto una settimana fa?
Insomma, come ci condiziona il tempo? Programmi cui teniamo perdono consistenza per quali motivi? In base a quali strani parametri alcune intenzioni svaniscono nell'oblio? Ed altre, improvvisamente, acquisiscono i contorni dell'indispensabile.

Queste ed altre domande che hanno comunque avuto il tempo per essere formulate, mi titillano la curiosità. 

Avrò tempo per rispondere o almeno leggere i vostri commenti? ;)

69 commenti:

  1. Buongiorno Franco, il tempo non esiste è solo percezione..in questo ultimo anno non gli corro più dietro ed ho messo l'orologio nel cassetto..non ascolto più impegni e doveri ma solo il cuore e l'istinto..una grande rivoluzione e forse anche l'ultimo grande errore della mia vita.. chissà..
    Buona giornata 😊
    Approfitto per una consulenza..ti intendi anche di arte? Nello specifico quadri.. grazie 🙏

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho percepito la tua assenza dal blog, intanto.. e non è stato bello.. quadri in senso di valutarne il valore? Assolutamente no, ne posso apprezzare la bellezza a mio esclusivo punto di vista, per cui per delle croste conclamate potrei anche spendere bei soldini.. ahah

      Elimina
    2. Spero in un periodo più tranquillo e piacevole in compagnia delle vostre pagine..
      Si quadri da valutarne il valore, non so proprio che strada prendere..se ti viene in mente qualcosa accetto consigli..
      Buona serata 😊

      Elimina
    3. Poetali in più gallerie, in modo da avere una valutazione oggettiva. Una sola ti può fregare. ;)

      Elimina
  2. Ahhh!!
    Grande tema il tempo!!
    Ho sempre percepito di averne poco per fare quello che vorrei o avrei voluto.
    In particolare il tempo per me è sempre stato: programma, progetto, futuro, crescita.
    Da quando ero adolescente ho (cercato) di programmare la mia via attraverso il disegno specifico di ciò che volevo fare di dove volevo arrivare.
    Una ficata programmare!!
    I risultati? Talvolta raggiunti altre volte no e quindi giù a riprogrammare, riposizionarsi e ripartire.
    Anche ora: post k.
    Un nuovo progetto, un nuovo obiettivo, un nuovo percorso.
    Entusiasmante.
    Vitale.
    Irrinunciabile.
    That's time.
    Buona giornata.
    A.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tempo è progetto, pianificazione anche, finché un refolo di vento non ti sconvolge tutto..ne sappiamo qualcosa vero? ..ma per la cena di mercoledì non accetto interferenze! ;)

      Elimina
    2. Si certo... Canne al vento..
      Ma anche Faro inamovibile contro le mareggiate più potenti.
      Per poi godersi la "bonaccia D'agosto".

      Elimina
  3. Buongiorno. A mio avviso evidenzi un aspetto-chiave dell'umano: noi siamo le nostre scelte di vivere/impiegare il nostro tempo. La scelta di scrivere un commento rinforza il mio desiderio di essere/nel/tempo blogger in/relazione con blogger. Ovviamente tale scelta annulla altre possibilità... buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo si, scelte che possiamo/vogliamo applicare.. ho notato che il tempo si trova, si inventa proprio, quando decidiamo fortemente una cosa. Riusciamo a sfidare l'impossibile. Volere è spesso fondamentale. ;) ..e ovvio l'ubiquità è la grande aspirazione!.. tipo scrivere qui e preparare la colazione alla consorte appena sveglia.. ;)

      Elimina
  4. Vedi? Ho trovato il tempo per rispondere al tuo post anche se, il sabato mattina, è ancor più pieno di impegni che un altro qualsiasi giorno della settimana. Vorrei poterti dire che il mio tempo non mi domina, ma non è così.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Domina si, ma spesso è una frustrazione cui ci lasciamo andare, quando diventa fruttuoso e consapevole..

      Elimina
  5. Siamo noi che diamo una precisa entità, al tempo che scorre, riempendolo di impegni e cose da fare, che riteniamo più o meno urgenti; ma mentre, quando si lavora, è tutto programmato a incastro, nel caso contrario, c'è una calma diversa, e un'attenzione maggiore, nello scorrimento delle ore e la loro attenta organizzazione...
    Buon fine settimana, silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ammetto che con la pensione ho inizialmente dilatato tempi e necessità. Era scaduta l'opzione "incastro".. e me ne sono reso conto poco a poco. Ti faccio un esempio sciocco ma significativo: prenoti una visita medica e ti chiedono "Quando preferisce?" Splendido poter rispondere: "Quando vuole" ;)

      Elimina
  6. Una volta invidiavo il cane dei vicini nel giardino sottostante la mia finestra, perché lui non si annoiava, non aveva il problema di sapere che fare.
    Cosa mi era successo?
    Si era ammalato il mio rapporto con il tempo.
    Prima il tempo era al mio servizio e io non sentivo il bisogno di riempirlo, poi ho cominciato ad avvertire il bisogno o dovere di riempire il tempo.
    Sono rinato quando, seduto su una poltrona ho cominciato a guardare i miei quadri.
    Non erano fatti di niente, ossia di solo colore, ma avevo scoperto che dietro il colore, c'era qualcosa di nuovo a dargli senso, drammaticità, insomma poesia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi ricordare che quei quadri li hai scelti, li hai comprati (o magari dipinti), hai speso tempo per capire dove appenderli e da quale angolazione dovevano prendere luce. E qualche volta devi poter trovare il tempo anche per scrivere cose nuove senza citarti troppo, altrimenti perdi creatività.. ;)

      Elimina
    2. Io riesco a guardare i dipinti e ricostruire la storia della mia vita.
      Se guardi l'elenco delle mie etichette puoi notare il numero molto scarso.
      Ho scelto quello che è importante per la vita e dico sempre le stesse cose,
      anche se i post sono diversi.

      Elimina
  7. Mannaggia proprio stamattina prima di venire in negozio, mi sono detta che mi mancava il tempo...non so come, io mi sveglio prestissimo e trovo sempre qualcosa da fare e parto all'ultimo. Poi ho una testa vagante e se non mi scrivo tutto dimentico. Penso però, che chi sa occupare il suo tempo, tenga in allenamento mente e anche fisico. Buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gestire il tempo è sempre un buon allenamento, serve anche a tenersi occupati, sempre salvaguardando finestre di sano e dolce far nulla.. ;) Buona giornata!!

      Elimina
  8. Non dico succube, ma attenta all'organizzare il tempo. Ora l'orario tassativo è quello della pappa del mio cane e per il resto recito a soggetto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Be'..gli animali comandano.. ne sa qualcosa mia sorella e la micia che la sveglia tutte le sante mattine alle cinque.. ahah

      Elimina
  9. Il tempo è un concetto molto complesso. Ci illudiamo di possederlo ma in realtà è lui che possiede noi. Anche se organizziamo la nostra vita, lui sembra sfuggirci inesorabilmente e ogni secondo che passa sappiamo bene che è andato via per sempre. Quanti secondi, minuti.. ore perdiamo? Tutta la nostra vita si concentra in pochi istanti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poi quando arrivi ad una certa età, come me svoltati i sessanta, ti sembra di averne perso tanto, ma sempre quello è.. ;)

      Elimina
    2. Il tempo è un elemento di qualità. E la qualità dipende da come lo impieghiamo per nostra scelta o per i fatti che avvengono non per nostra scelta.
      Sei mesi malato grave in un letto di ospedale non è uguale a sei mesi passati in una isoletta con la donna che ami.

      Elimina
    3. Malato su un'isoletta invece? Mitiga vagamente?

      Elimina
  10. "L'UOMO ED IL TEMPO"

    Oggi è un altro giorno guadagnato
    Il Tempo ti lascia tra noi
    Oggi è un altro giorno sofferto
    Il Tempo non ti farà guarire.

    Il tempo mi scorre tra le dita
    A volte rallenta
    Altre si ferma come fosse
    Immobile dentro sabbie mobili
    Che sembrano avvolgerlo e soffocarlo

    Ma è solo un'impressione
    Il Tempo sa librarsi nel cielo
    E superare l'ostacolo.

    E c'è il tempo che puoi programmare
    O forse che si lascia programmare
    E quello imprevedibile
    Quello che non passa mai
    E quello che sembra volato troppo in fretta
    Come quando sono tra le tue braccia

    Il Tempo comanda la nostra vita
    Sembra quasi una divinità
    Non esiste nulla che lui non possa fare
    O così pare.

    Ma ogni volta che osserviamo il Tempo
    Riflettiamo su di lui
    Lo idolatriamo come un dio
    O lo malediciamo come una iattura devastante
    Ricordiamoci che anche lui ha un limite
    Uno molto importante.

    Neanche il Tempo
    Può tornare indietro nel tempo
    Neanche il Tempo
    Può riavvolgere il nastro della vita
    Magari per non fare un errore grave
    Neanche il Tempo
    Può fino in fondo gestire il tempo

    In questo L'Uomo ed il Tempo sono accomunati
    Da una sorte bizzarra e crudele
    Sorte che ha nel Tempo il principale ed involontario colpevole
    Perchè neanche il Tempo
    Può comandare in toto il Tempo.

    DANIELE VERZETTI ROCKPOETA®

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella riflessione sul limite del Tempo. Come una rivalsa per noi, che lo usiamo magari a sproposito. E io, che spesso trovo l'anima alle cose, dovrei forse approfittare di questa tua illuminazione, per dar voce al tempo, a ciò che passa tra le sue pieghe, mentre scorre via, e vorrebbe magari fermarsi.. grazie Daniele!

      Elimina
  11. Possiamo non pensarci e allora ci sembra di essere liberati dal tempo.
    Poi però basta un attimo, ce ne ricordiamo, e soprattutto ci rendiamo conto che il tempo è limitato. Credo sia questa consapevolezza spaventosa a costringerci a scegliere quel che vale la pena fare col poco tempo a disposizione.
    Che poi forse è pure peggio. "Poco tempo"? Dipende. Il vero guaio è che non abbiamo idea di quanto ce ne resti. Potremmo vivere fino a 100 anni, come sparire tra qualche minuto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sparire si. Questo ci arma spesso di frenesia incontrollata. Se rimanessimo ad ammirarlo, invece, tutto sto tempo?

      Elimina
  12. E trovare tempo per commentare allora? E per trovarlo ho dovuto cercarlo, quindi era tempo perso. Allora ne è valsa sicuramente la pena, perciò anche se non lo faccio ora troverò modo e tempo di ringraziarti. Mi metto di nuovo a cercare, quindi ☺️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Azz! sto leggendo gente che di solito passa di rado.. avessi stuzzicato un portale crea tempo?! ;)

      Elimina
  13. Il tempo è il modo in cui lo impieghiamo. Non esiste altro tempo al di fuori di questo.
    Come disse qualcuno, nella vita non contano gli anni che hai ma la vita che metti in quegli anni. Ma di bello c'è che possiamo anche sprecarlo a piacimento, è pur sempre il nostro. Poco o tanto che sia, ci appartiene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tempo lo creiamo noi col nostro agire.. pienamente d'accordo, possiamo lamentarci o gioirne, ma è un problema che riguarda noi, infine..

      Elimina
  14. Il tempo scandisce le nostre vite da quando nasciamo.
    Per alcuni non basta mai, altri riescono a gestirlo in maniera incredibile e fare tantissime cose.
    Dato che il tempo che abbiamo su questa terra, purtroppo e limitato e non ci è dato sapere quanto ne abbiamo a disposizione, credo che dovremmo cercare di gustarci ogni momento e sfruttarlo al massimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Interessante quel "Per alcuni non basta mai, altri riescono a gestirlo in maniera incredibile". Magari non fanno nulla , ma sono soddisfatti. Forse questo il trucco, attribuire un valore su scala personale a ciò che facciamo, al tempo che perdiamo (chi lo decide? ..altro dilemma), alle cose che facciamo insieme, e a volte male (anche questo..c'è qualcuno addetto al vaglio? E' così che occupa il Suo tempo, ad esaminare quello degli altri?). Mille variabili che davvero non ho tempo di esaminare.. ;)

      Elimina
  15. Nella vita sulla terra il tempo è certamente una gabbia che costringe a organizzare, ergo prioritizzare. Se non ti senti soddisfatto con ciò che stai facendo, significa che prima devi fare qualcos'altro. A volte è difficile trovare cos'è questo qualcos'altro. Io ad esempio so che l'attività principale è scrivere, anche se non sono il migliore degli scrittori, però se non ho pulito la casa non riesco a mettermi a scrivere. E così via.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A volte mi scoccio quando dormo troppo, perché avrei potuto fare altre mille cose: scrivere, leggere, mettere ordine, guardare un film, andare a trovare mia madre al cimitero. Pulire casa no. Magari lavo i piatti.

      Elimina
  16. Come diceva il famoso C.B. che non è Charles Bukowski, ma Claudio Baglioni: le ore lente e gli anni veloci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto è relativo. E pure questo lo diceva un altro. ;)

      Elimina
  17. Ciao Franco, il tempo è un’astrazione tanto interessante da comprende quanto incomprensibile ragionando razionalmente.
    Abbiamo sempre tempo per ciò che ci piace, non ne abbiamo mai per quello che ci infastidisce, il tempo trascorre velocemente nei momenti lieti, non passa mai in quelli che di lieto hanno poco o nulla.
    Non siamo, e non lo saremo mai, padroni del tempo, possiamo limitarci ad assecondarlo, sfruttando quello che ci concede, per il resto “vive” una vita propria, troppo complessa per la maggior parte di noi.
    Tutte queste inutili congetture (le mie) lasciano il tempo che trovano, quel tempo che riusciamo a catturare, il resto fa già parte del passato, un tempo che tempo non lo è più.
    Buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutte riflessioni esatte, che occupano tempo, ingrigiscono i capelli, e mentre scriviamo l'occhio punta il cursore il basso a destra, quello con due numeri due punti e altri due numeri. Quanto condiziona? Se non ci fosse? Se tornassimo a regolarci col fluire del sole e del buio? dello stare in salute o del sentirci male? Sono davvero le sfumature che ci stanno condizionando? L'incapacità di intuire? Il fabbricare congetture e domande, come io col mio post e voi con i vostri quesiti di rimando? E' così che scorre il tempo?

      Elimina
  18. Il tempo è un grande tema, che ci affligge e ci affascina mentre siamo “in questo tempo”, dopodiché non esisterà più né tempo né spazio e chissà come sarà? Mah! Da quando sono in pensione mi sembra di essere un pochino di più padrona del tempo, sono io che gestisco lui e non il contrario. Ciao Franco.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo. Con la pensione già aver eliminato la differenza tra la domenica e gli altri giorni lo trovo affascinante.. ;)

      Elimina
  19. Dico solo che per me le leggi che regolano il passare del tempo e la sua velocità, per me, è incapibile

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora ci sono delle leggi? Basta con questi soprusi.. ribelliamoci.. togliamo le pile dai nostri meccanismi infernali, oscuriamo i display, gli schermi, i tg. Mettiamoci d'accordo, tutti insieme dalle dieci in punto.

      Elimina
  20. Il Tempo è fatto di "priorità", che inesorabilmente cambiano o si sovvertono dopo un'esperienza estrema.
    Per cui alcun programma, anzi unico programma sarà non avere mai programmi. E lasciarsi guidare senza affanno dal tempo day by day.
    A presto Franco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai bene che il day by day è divenuto programma base da un anno a questa parte. Comanda il breve termine. L'orizzonte palpabile. ;) Grazie per il passaggio!

      Elimina
  21. Come sempre è un piacere leggerti, buona domenica

    RispondiElimina
  22. tempo ne ho da vendere :)
    ho ottima memoria e sono abitudinario. nessun assillo e riesco a conciliare tutto. non mi è mai piaciuto programmare. ho acceso il pc perché mi piace comunicare. un piacere leggervi e salutare. ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Splendida sintesi direi. Ecco, la memoria te la invidio.. forse per questo riempio agende, e magari tengo anche un blog.. ;)

      Elimina
  23. Pur timbrando il cartellino tutti i giorni personalmente non ritengo di essere troppo condizionato dal tempo e mi rendo perfettamente conto che quando non faccio una cosa che avevo in programma la mancanza di tempo è solo una scusa alla mancanza di volontà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Saggio atteggiamento, e inevitabile constatazione.. ;)

      Elimina
  24. Ultimamente di tempo ne ho avuto poco, non pensavo che un trasloco mi impegnasse tanto.
    Le priorità scandiscono il mio tempo, potrei passare ore perdendomi nello sguardo della mia nipotina e mi sembrerebbe di aver trascorso con lei solo un secondo. Solo il tempo che impiego per il mio lavoro è programmato, il resto lo vivo.
    Buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non parlarmi di trasloco..il nostro (spero ultimo) causa covid, è durato una vita, con trasporti illegali durante il lockdown eludendo le forze dell'ordine.. ahah.. un'avventura vera..

      Elimina
  25. A volte il tempo scorre troppo velocemente e ci servirebbero giornate da 72 ore, altre volte il tempo scorre così lentamente che non sembra mai passare. A volte passano anni che sembrano giorni altre volte passano giorni e sembrano anni. Ne abbiamo o non ne abbiamo il controllo? Forse è questo il senso del tempo stesso: cercare di capire come farlo nostro, il tempo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Addomesticarne gli effetti. Tramutarlo in complice. Fermarlo del tutto, a volte. Oppure illuderci di riuscirci.

      Elimina
  26. Un eterno conflitto.. lui corre e ci lascia sempre indietro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E noi appresso nel vano tentativo di appaiarlo, almeno.

      Elimina
  27. Caro Franco grazie per essere passato dal mio blog a rispondere ai miei quesiti esistenziali, ho apprezzato molto, risponderò appena riesco sul mio blog. Bel Post interessante sul tempo. Il Tempo è tutto, il tempo è fondamentale, per fare qualsiasi cosa serve tempo e credo che sia la merce più scarsa tra quelle disponibili nella nostra vita. Questo perchè il tempo è fisso, serve per tutto ma ha una quantità limitata, non grossissima e scappa a razzo. Quando fai qualcosa di noioso e di pesante sembra che il tempo non passi mai mentre quanto fai qualcosa di bello, di soddisfacente che ti fa stare bene, il tempo fugge a razzo. Un saluto buona nuova settimana e sereno autunno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sul mio blog, Il Rifugio degli Elfi https://ilrifugiodeglielfi.blogspot.com ho appena risposto al tuo interessante e bel commento. Ancora grazie Franco e Buon pomeriggio

      Elimina
    2. Una saluto a te.. credo che il trucco sia capovolgere i punti di vista, non offrendo spunti a ciò che ci danneggia. Ma spesso siamo incapaci, ci mettiamo del nostro..

      Elimina
  28. A me il tempo ultimamente dà parecchio fastidio. Ne vorrei di più e quando arriva non so che farci.
    Inseguo i weekend e poi non vedo l'ora di tornare alla routine settimanale in cui sogno sabato e domenica per dormire fino a tardi... Un loop continuo, mi ci sono persa anch'io!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, se invece sei interessato a perderlo, il tempo, consiglio Poste Italiane (commento non sponsorizzato, per i mal pensanti)

      Elimina
    2. Gestione difficile.. certo alle Poste poi.. ahahah

      Elimina
  29. Qualcuno dice che il tempo è tiranno ma delle dittature, anche di quella del tempo, è sempre bene liberarsi.

    RispondiElimina
  30. La mia modesta interpretazione del tuo post è: Prigionieri del tempo.
    Al semaforo non si perde tempo se si pensa alla ripartenza.
    Il tempo è amico dell'uomo.
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come hai ragione..io scrivo ai semafori, poi dietro mi suonano ;)

      Elimina

Sottolineature