giovedì 29 luglio 2021

QUEL CHE CI RIGUARDA

 "Attenzione!

Ho parlato con quel che ci riguarda,
ha detto che ci guarda ancora per un po',

poi, se noi non lo guardiamo più,
smetterà di riguardarci definitivamente"

(Alessandro Bergonzoni)


Spesso ci appelliamo al "per quel che mi riguarda", come se davvero ci fossero altre cose che non ci riguardino, anche se in infinitesima parte.

Tipo non fare la differenziata, o tenere la doccia aperta mentre ci insaponiamo, o non fermarci sempre davanti le strisce pedonali.
E mille altre infinitesimali cose che, proprio per questo, non mi sovvengono.

Credo che nella vita ci riguardi tutto, in un modo o nell'altro, ed il nostro anche solo pensare di potercene occupare, delinei, se non la sua compiutezza, quella nostra.
Privilegi il nostro infinitesimale sul prendere parte al destino dell'umanità.
Con una miriade di piccoli, medi e grandi atti.
Pure un pensiero provocato da quel genio di Bergonzoni. 

Devo riparlare con ciò che mi riguarda.

E' un po' che non gli do retta.


37 commenti:

  1. Geniale come sempre e soprattutto vero. Son d’accordo, tutto in questo mondo ci riguarda, magari qualcosa ci riguarda di più e qualche altra di meno Il “non mi riguarda” ha rovinato il mondo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, dovremo custodirlo quel riguardo, averne almeno rispetto.

      Elimina
  2. "per quel che mi riguarda" è una delle espressioni più odiose e anche limitata che un essere umano possa pronunciare.

    RispondiElimina
  3. In primis metterei le sorti del pianeta, se andiamo di questo passo non c'è futuro per tutti, nessuno escluso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..e la vedo davvero negativa questa sorte.. giorno dopo giorno..

      Elimina
  4. Spesso quel che ci riguarda lo trascuriamo troppo. 😉
    Ciao Franco. 😚

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo protagonisti, non comparse. Dobbiamo testimoniare a favore del mondo, della sua buona riuscita. In ogni modo, ma tentare almeno. Con noi stessi, tanto per cominciare..

      Elimina
  5. Per quel che mi riguarda...
    Quei sottintesi puntini di sospensione equivalgono ad un'alzata di spalle, in genere. Un espressione che equivale a 'me ne frego' Mia nonna lo diceva in bolognese, ma in inglese è più fine :a step away from my ass jumps who wants.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io adoro i puntini di sospensione... ma li intendo come lasciare sempre la porta aperta

      Elimina
  6. Che poi tu puoi pure far finta che non ti riguardi, ma se ti riguarda è la cosa che non farà finta di non riguardarti.
    Adoro Bergonzoni, uno dei grandissimi miei preferiti

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sentirsi coinvolti è da persone sensibili. E tu lo sei. Ti doni anima e corpo. Io il corpo al vaccino l'ho donato, magari non ci ho messo tutta l'anima. Ma negarmi sarebbe stato un disastro. A meno che l'alternativa fosse stato un lockdown fino a trovare una cura sicura al 100%. Tutto questo proprio perché il mondo è globale e dire "il vaccino non mi riguarda", può significare cercare di uscirne fuori. Ma non siamo su un'isola deserta. Isola che comunque - e tu lo sai - sarebbe un mio ideale di vita.

      Elimina
  8. Sono davvero pochissime se non nulle nel mio caso le cose che non mi riguardano o almeno non riesco s trovarne una.Credo che non mi riguardi il risultato di una fsrs di curling anche se ci fossero gli azzurri impegnati per fare un esempio 🙂. Seriamente parlando sto pensando cosa credo anche erroneamente che non mi riguardi ma non riesco a trovare nulla perché un mondo globale nulla ci può e deve far restare indifferenti. Perfino chi si vaccina non mi lascia indifferente perché temo per lui per quello che il vaccino pfizer può causare senza poi essere così efficace. E non sono indifferente neanche verso chi oggi ogni giorno in Messico sparisce, soprattutto donne, per essere venduto o ucciso per vendere i suoi organ. In sostanza io faccio fatica a restare indifferente a qualcosa e questo lo sipuò vedere come una grande fortuna o visti i tempi che corrono come una grande iattura

    RispondiElimina
  9. Mi riguarda molto la sorte degli animali in difficoltà, mi sembra strano che riguardi così poco le persone!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Continuo a pensare che i bambini che muoiono di fame (uno ogni sei secondi) debbano avere priorità sugli animali in difficoltà. Punti di vista. Eppure anche io accudisco gatti e piante con maggior fervore.

      Elimina
  10. Qui da noi spesso si usa "che me ne frega o che me ne importa" con tanto di spalluccia, sono tutte frasi che mi danno fastidio. Dovremmo essere tutti più interessati, più curiosi e tenere dei comportamenti più belli. Buona serena giornata Franco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buon weekend a te Valeria.. in effetti è questo il punto: vivere guardandoci attorno senza voltarci sempre dall'altra parte..

      Elimina
  11. Ciao, Franco!
    Sono d'accordo, esiste in questo mondo globalizzato qualcosa che realmente non ci riguardi? La vita è cambiata radicalmente, il modo di stare e vivere nella società è cambiato. Leggo più sopra le tue osservazioni sul vaccino, per dirne una, che condivido pienamente.
    A me fa impressione la frase ribaltata "non mi riguarda". Il voltarsi dall'altra parte, il pensare illusoriamente che non ci tocchi, che non spetti a noi. Tutto ci riguarda, e soprattutto è politica nel senso più genuino del termine.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse il senso vero di "politica", quella medesima inzaccherata di attuale tornaconto, e spesso vile "non mi riguarda".

      Elimina
  12. Nella vecchia sede del mio patronato c'era affisso un testo simile, dove si confrontava la facilità di dire che "qualcuno dovrebbe fare di più", e la difficoltà di sostituire quel "qualcuno" con "ognuno".
    Si chiama senso di responsabilità, sostenibilità, ma con molti ho quasi rinunciato a discutere sull'argomento. Cioè continuo a esprimere come la penso, ma a darmi ragione sono sempre gli stessi, proprio perché "Non è un problema che posso risolvere io" oppure "Ci sono problemi più importanti" sono le solite risposte idiote che generalmente ricevo dalle masse più promiscue.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come chi non si preoccupa delle confezioni di plastica al supermercato, per dire una sciocchezza. Penso se tutti ci preoccupassimo, ognuno di una "sciocchezza". Faremo grandi cose.

      Elimina
    2. Oramai ho capito che alla mandria umana va tolto il libero arbitrio, tanto sgarra e si lamenta comunque, e la favola della Genesi ne è un palese esempio "didattico".
      Quindi tanto vale togliere la possibilità di scegliere, imponendo di agire nel rispetto degli altri, o di starsene a casa propria perché la proprietà privata resta sacra e inviolabile.

      Elimina
  13. A volte fatico a distinguere quello che ritengo universalmente "giusto" da quello che è un'opinione personale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse è solo allungare il naso, l'occhio, il pensiero.. tanto per sbirciare oltre l'orticello.

      Elimina
  14. ad esempio, ieri tutta l'umanità globalizzata ha consumato le risorse messe a disposizione per il 2021, NOI del bobbolo tajano, invece era già più di un mese che avevamo consumato le risorse messeci a disposizione dalla nostra amata patria. Per questo, per non farci sentire ladroni, nessuno ne ha parlato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come no.. noi neanche fine maggio..però c'abbiamo il frigo pieno, e questo lo hanno sottolineato in pochi.. coi surgelati forse pure a fine anno arivamo!! ;)

      Elimina
  15. Ambè, certo, non fa una piega... :)

    RispondiElimina
  16. Mi fai pensare a tutti i miei peccati di omissione, che sono invisibili e perciò non li confesso, ma sono tanti e riguardano appunto ciò che mi riguarda, tutto ciò con cui vengo a contatto nella vita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti è soprattutto con le omissioni che andiamo a debito. Quel non fare, quel non dire, quel non perdonare, quel non avanzare noi il primo passo, la prima parola, il primo perché, il primo sorriso. Anche se a volte lo facciamo e ce lo ricacciano in gola lo stesso. Ma non vuol dire che debba dirci sempre male. ;)

      Elimina
  17. Tutto ci riguarda, anche ciò che non ci è troppo vicino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo infinitesimali in un mondo infinitesimale. Ci mancherebbe non ci riguardasse.. ;)

      Elimina
  18. «Homo sum, humani nihil a me alienum puto» diceva già il latino Terenzio. Fate benissimo a ricordarlo, tu e Bergonzoni... Buon fine settimana.

    RispondiElimina
  19. spesso è anche una questione di altezzosità... uno un termine gentile!
    esempio: quest'inverno ebbi una discussione con una vicina che lamentava l'eccessiva temperatura dei caloriferi condominiali, le consigliai di abbassarli anziché aprire le finestre... risposta? NOI ce lo possiamo permettere!
    ho lasciato perdere altri suggerimenti....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Praticamente ha detto che NON ti riguardava.. le spese condominiali si però.. ;)

      Elimina

Sottolineature