sabato 10 aprile 2021

DUE ESTRANEI

 


Un corto di trentadue minuti targato Netflix.

Un delicato, struggente, feroce omaggio a George Floyd.

Candidato all'Oscar 2021 e capace di tirarmi fuori le lacrime. 


Un corto che fa man bassa di stili, tecniche, dialoghi, attualità.

Assemblandole in un piccolo gioiello da godere, assaporare e digerire a fatica.

 

24 commenti:

  1. Quindi l'hai trovato ottimo, adesso mi hai incuriosito.
    Buona serata Franco.

    RispondiElimina
  2. Peccato che non ho ancora deciso di abbonarmi attraverso Sky Q a Netflix

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero riesca a scaricarlo, o che lo trasmettano ovunque.

      Elimina
  3. Franco, ho lo stesso problema di Daniele.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A volte il cinema fa miracoli. Servizio civile, analisi, e anche rendersi splendido cinema. Questo è uno di quei casi.

      Elimina
  4. Idem, ma se capiterà in qualche modo, terrò presente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Andrebbe proiettato nelle scuole a getto continuo.

      Elimina
  5. Non ho netflix, come sai. Intanto me lo segno, nel caso arrivasse su Sky o Prime.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo spero. Mi ha aperto il cuore.

      Elimina
    2. Devo pure capire se riesco a "scaricarlo" come mi hanno suggerito😉😘

      Elimina
  6. Non ho netfix, ma ti penso quando guardo le mie scille.

    RispondiElimina
  7. Visto con partecipazione e tanta rabbia.
    Gli statunitensi bianchi, soprattutto quelli reazionari d'estrazione popolare,
    hanno il razzismo nel loro DNA fin dai tempi dell'abolizionismo della schiavitù,prima e la fine dell'apartheid. Dubito che cesserà mai la tragica ripetizione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una ripetizione che attinge ad un ottimo espediente cinematografico, abbinato ad una storia dolorosa, senza soluzione. Ma certo cinema serve a riflettere, a far riflettere.

      Elimina
  8. E fatevi sti abbonamenti!!!
    Netflix il base costa 7.99 al mese.
    Prime Tv a gratis se hai già l’abbonamento ...3,99 al mese per Prime Amazon ( sapete quello che se c’è l’avete vi inviano Max un giorno quello che ordinate 😂)
    Beh..è indispensabile che c’abbiate una Smart TV .
    Oppure li potere vedere anche al PC i film ..ma a me pare un po’ na tristezza.
    Poi le Smart adesso ve le tirano dietro!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma perché, secondo te dipende dal costo? Ahahah

      Elimina
    2. Non saprei dimmelo te?...ma visto che Franco recensisce tanti prodotti Netflix o su abbonamento ...pensavo fosse riuscito a convincervi..a provare qualche servizio a demand😂

      Elimina
    3. Io ho Sky e Prime. Per la mia vita è più che sufficiente. Penso che ci sia altro da fare oltre che stare sempre attaccati alla tele e social😉

      Elimina
  9. E fatevi sti abbonamenti!!!
    Netflix il base costa 7.99 al mese.
    Prime Tv a gratis se hai già l’abbonamento ...3,99 al mese per Prime Amazon ( sapete quello che se c’è l’avete vi inviano Max un giorno quello che ordinate 😂)
    Beh..è indispensabile che c’abbiate una Smart TV .
    Oppure li potere vedere anche al PC i film ..ma a me pare un po’ na tristezza.
    Poi le Smart adesso ve le tirano dietro!!!

    RispondiElimina
  10. Addirittura due volte!!!

    Allora ti dico la verità Franco a me i loop temporali hanno rotto un po’ il cazzo!
    E ti spiego anche perché: alla fine non se ne viene mai fuori la morale è sempre quella, il presente non lo puoi cambiare .
    Questo corto non fa eccezione, molto bello indubbiamente ma sa un po’ da compitìno.
    Fatto apposta per gareggiare all’Oscar.
    Io non l’ho visto ma azzardo che ci sia dentro un po’ di Tenet?
    Cioè non ho visto Tenet.
    C’è sta?
    Poi chissà quanti altri film sui paradossi temporali.
    Il messaggio del corto è molto chiaro , certi bianchi non cambieranno mai idea sui neri .
    E se la battuta finale che fa il protagonista sul sfidare la morte per l’eternità sapendo che il suo destino non avra mai un esito diverso da quello disegnato all’inizio la dice veramente lunga sulla possibilità di cambiare la testa ai razzisti .
    Sfiderà la sorte per poter riabbracciare il suo cane.
    L’unico che non ha bisogno di essere convinto sulle uguaglianze razziali.
    Comunque carino tutto sommato.
    Speriamo faccia bene il suo compito...in primis sensibilizzare le masse.
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai letto solo la trama?! Si è vero, di film coi loop ce ne sono stati molti dopo Ricomincio da capo, ma di davvero buoni solo tre: Edge of tomorrow, Palm Sorings e La mappa delle piccole cose perfette. Oltre a Due estranei ovviamente.
      E non c'entra nulla Tenet. Quello è tempo che si riavvolge.
      Continuo a consigliarti Dogman.
      Sempre un cane c'è comunque..😁

      Elimina
  11. No ,ho visto tutto il film ! Dura mezz’ora ..si può fare.
    Perché?
    Tenet ...non c’entra.
    Bene😜
    Te c’è l’hai su con Dogman.-:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo vedrei neanche sotto.. tortura.. ahahahahah

      Elimina

Sottolineature