domenica 2 ottobre 2022

KEA

 


Il bianco che acceca e abbaglia,

è la Grecia che amo.

Lo scalino levigato da infinite mani di calce,

il sottopasso che crea ombra fragile,

l’orizzonte che sbuca nel blu del mare che circonda,

la porta azzurra incrostata di tempo,

il silenzio tutto attorno, la quiete densa, il calore feroce.

L’odore di kebab e  l’aroma intenso di tzatziki.

E’ terra mia, penso, sorridendo.











Italiani e greci spesso amano dire: una faccia una razza, ed hanno profondamente ragione. Mi sento legato a quella terra, a quelle isole, ai sentieri e alle chiesette, come se ci fossi vissuto in vite precedenti. Risaliamo sul traghetto, e ci prende subito la nostalgia, ancora con la salsedine addosso. 







 



49 commenti:

  1. pure io penso sia terra mia. eppure non ci ho mai messo piede.
    correnti impalpabili sul filo d'una memoria antica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alcuni luoghi vivono comunque dentro di noi, come se accumulassero in un lembo di terra, di raggio sbieco, di risacca disordinata, tutte le nostre necessità.

      Elimina
    2. rispondono a domande non formulate espressamente.
      e complimenti per il post.
      lo scrivo di sbieco :)
      ma è (sempre) sottinteso che sei molto bravo.
      ciao

      Elimina
    3. Grazie Antony.. probabilmente dice bene Calvino: " D’una città non godi le sette o settantasette meraviglie, ma la risposta che dà a una tua domanda. "

      Elimina
    4. onore al merito.
      grande calvino. uno dei primi scrittori da me amati. non conoscevo la citazione.
      grazie e lieto giorno

      Elimina
    5. un saluto alla signora e buon giorno

      Elimina
  2. Hai colto della Grecia tutto ciò che anch'io amo. Sono poi legato al suo patrimonio spirituale e intellettuale, ma si pensi anche a Elea, Magna Grecia, ci credo che ti senti parte di quelle terre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un patrimonio infinito.. scopri siti e meraviglie preistoriche passeggiando così a casaccio..

      Elimina
  3. Bellissime le tue parole e splendida questa terra tra mare e luce.
    Ottime foto, come sempre.
    Abbraccio forte. Buona Domenica Franco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tra luce e mare..dici bene.. terra di riflessi e curvature di luce.. ;)

      Elimina
  4. A tene la capitale la Grecia?
    A-Tene , sì.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Atene sì.. se avesse pure il mare, sarebbe una piccola Pescara.. ;)

      Elimina
  5. Stupende le foto e molto bello lo scritto su questa terra di luce e di miti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Felice..è una terra che ci coccola ogni volta, e ci trasmette serenità..

      Elimina
  6. Tu però mai un selfie! Certo che sto kebab è ovunque, ammazza oh!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io selfie quasi mai.. troppo occupato a scofanarmi di kebab greco (gyros pita.. slurp!!!)

      Elimina
  7. Non sono mai stato in Grecia, però quando vedo foto come le tue penso alle passeggiate che ho fatto nelle stradine di Positano, Amalfi, Capri. Quindi penso che, sì, probabilmente siamo popoli molto simili, almeno come estetica dei centri abitati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se dovessi capitare a Ponza o Sperlonga, potresti farti un'idea non molto dissimile del tessuto urbano greco, almeno quello cicladico.. ;)

      Elimina
  8. Non vi fermate mai??
    Non sono mai stato in Grecia.

    podi-.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dopo le ultime vicissitudini, cerchiamo di sfruttare ogni occasione.. ;)

      Elimina
  9. Amo molto la Grecia, ci sono stata diverse volte (Rodi, Kos, Karpathos, Atene, Corfù, ecc,,) e spero di tornarci ancora per le vacanze estive. Le isole son tutte bellissime, non c'è che l'imbarazzo della scelta, il mare stupendo !! saluti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io conoscevo e amavo Ponza, prima di andare in Grecia, non potevo non innamorarmi delle sue isole!!

      Elimina
  10. Io vorrei andare a vivere a Creta quando andrò in pensione, o almeno ė quello che mi piacerebbe fare. La Grecia ė dentro di me, come un sostrato.
    Ma che bella tua moglie!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I capelli ricresciuti ricci le donano, ma lei li rivuole come prima.. non siete mai contente!
      Creta meravigliosa.. la parte occidentale un sogno davvero!

      Elimina
  11. Chiudere gli occhi e sognare leggendo le tue parole, poi riaprirli e sognare ancora con le tue foto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei troppo buono.. e da te un complimento ancor più generoso!! ;)

      Elimina
  12. È vero, pure io mi sono sentita a casa in Grecia e quando sono ritornata sono stata investita da un’onda di nostalgia. Non avrei voluto lasciarla, così bella, così accogliente e gentile. Le persone disponibili, simpatiche. Non distingue un greco da un italiano. Bellissima Kea, le tue foto hanno immortalato l’essenza della Grecia. Grazie a queste foto, la ritrovo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un 'essenza che ritrovo soprattutto nelle Cicladi.. già a Kea, e ancor più dove sei stata tu, la Grecia continentale si avverte in maniera ben maggiore.. ma io mi sento greco già in aeroporto.. ahah

      Elimina
  13. Siete proprio dei giramondo. Bravi. le foto sempre bellissime!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! .. eh sì..stiamo girando come trottole quest'anno.. un po' ad archiviare lo scorso anno.. decisamente nefasto.. ;)

      Elimina
  14. Belle le foto, mai stato in grecia nemmeno io, ma concordo con l'antonypoe: è casa mia, come tanti, tantissimi luoghi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eppure ti ci vedo a spasso per paesini arroccati col mare tutto attorno.. azz se ti ci vedo!!

      Elimina
  15. Che bella la tua Lulù.
    La Grecia vorrei davvero visitarla, da sempre.
    Prima o poi...spero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prima o poi capitiamo a farci un ginseng da te.. !! ..e in Grecia impazziresti!! ;)

      Elimina
  16. Auguri Franco! Buon onomastico! 🎉🎊🎉🎊🎉🎊🎁🍾🥂🎁🎊🎉🎊🎉🎊🎉

    RispondiElimina
  17. Io amo con la stessa intensità la Puglia e la mia Campania. Terre che ti conquistano con l'attenzione, la luce, i colori e le persone. Sono davvero felice di vedere il sorriso sulla bocca e nello sguardo di Lulù e tanto contenta per voi💛

    RispondiElimina
  18. Io amo con la stessa intensità la Puglia e la mia Campania. Terre che ti conquistano con l'attenzione, la luce, i colori e le persone. Sono davvero felice di vedere il sorriso sulla bocca e nello sguardo di Lulù e tanto contenta per voi💛

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sta recuperando anche se lo strascico di neuropatia è tosto da digerire.. ma ogni sorriso è linfa vitale.. ;)

      Elimina
  19. Franco le tue foto sono sempre splendide, riesci a cogliere particolari che fanno sognare chi le guarda....Mannaggia la Grecia è un sogno che abbiamo sempre avuto tutti e quattro...Sono tanti i ragazzi del mio paese che per festeggiare la maturità vanno in Grecia....Penso che Andrea ci andrà il prossimo anno perchè quest'anno l'aveva programmata ma poi è successo l'imprevisto a Pasquale e come tutti noi non abbiamo abbandonato la famiglia per essere vicini e a disposizione... Ma spero di andarci anche io....Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te lo auguro di cuore perché ti piacerebbe iinfinitamente..lo so.. ;)

      Elimina
  20. Quando scrivi che la Grecia "è terra mia", affermi un principio molto importante. Significa che certe atmosfere a te care, certi panorami, certi silenzi, certi colori, non sono legati solo ad un luogo particolare, ma ti si possono ripresentare a Scauri come in Grecia, a Ponza come a Sperlonga. E io sono d'accordo con te

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto.. addirittura certi squarci atmosferici, alcune temperature accompagnate a limpidezza di cielo, riescono a ricreare un luogo a me caro.. ;)

      Elimina
  21. Percepisco lo stesso tipo di legame con i tutti i luoghi che sorgono vicino al mare... chissà, forse in una vita precedente ero un marinaio! :-)

    RispondiElimina

Sottolineature