martedì 15 giugno 2021

SPOT PUBBLICITARI

Vorrei aprire un dibattito sugli spot pubblicitari.

L'idea parte dallo scemo che tutte le notti, per far addormentare il figlioletto, trova splendida l'idea di scorrazzarlo in auto comprandosi un hamburger in un drugstore notturno e pagando con la sua mitica carta di credito.

A quale persona normale verrebbe in mente, praticamente ogni volta che il neonato frigna, un'idiozia simile?

L'altro è quella serie di squilibrati che prima di spalmare burro e marmellata su delle famosissime fette biscottate si dilettano in attività ludico/psicotiche tipo far volteggiare i porta cartoline fuori delle tabaccherie, osservare i passerotti sui fili della luce, suonare i citofoni a mezzanotte..

Poi c'é Skoda - e qui faccio pure nome e cognome - con navigatore online. Praticamente presume che gli altri si registrino i percorsi da casa.. ahahah 

E finiamo in bellezza con Poltronesofà "Non un euro in più di quello che è costato a noi" La Caritas je fa un baffo.. oltretutto li avevano già multati i cialtroni, per lo "sconto 50% + 40%".. stavolta spero li sbattano dentro: cella con divano.

Ve ne vengono in mente altrettanto demenziali?


67 commenti:

  1. Non me ne vengono: io detesto la pubblicità e non la guardo mai. Erri De Luca, invece, ha detto che la guarda sempre con attenzione: per sapere quali sono i prodotti che non deve comprare. Mi sa tanto che dovrò seguire il suo consiglio, perchè senza volerlo spesso mi capita di comprare delle cose che probabilmente vengono pubblicizzate in maniera demenziale. Che poi - diciamolo - la pubblicità è sempre demenziale e non può che rivolgersi a dei dementi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti ora adoro il cinema in streaming.. senza pause se non quando decidi tu.

      Elimina
  2. Ahahaa ma quelli sugli assorbenti Nuvenia!!
    Le donne che li hanno addosso durante le mestruazioni possono fare tutte quelle cose che di solito fanno quando hanno il ciclo: lanciarsi con paracadute, fare la ruota e qualcos’altro che non ricordo forse bungee jumping.
    “Probabilmente li avranno scritti gli uomini” disse la Litizietto durante un sketch in te😂
    Poi in tele c’è ne uno sempre su una marca di assorbenti dove fanno parlare gli oggetti come fossero delle vulve..

    Spetta poi c’era quello del Lidl dove tra i beni di prima necessità non poteva mancare la biada per il cavallo di casa.
    Ahahah!!
    🤣

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Splendida quella di certi medicinali tipo per la tosse o il raffreddore: "Ne basta un cucchiaino! - evitare l'uso prolungato -" ahahahah

      Elimina
  3. Ero interessata agli integratori e ho letto un'intervista al Professore Galvano dell'Università di Catania "«Fortunatamente, nella maggior parte dei casi gli integratori non fanno niente, né in bene né in male." Questa la sua risposta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Integrano la psiche. Placebo a tutti gli effetti. Li prendi per stare meglio e spesso te ne convinci pure. Ma spesso è proprio la vita a funzionare così.

      Elimina
  4. Ce ne sarebbero troppi da menzionare, faccio meglio a dirti uno che mi fa ridere ogni volta, quello della cyclette :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stanno esagerando.. allora davvero meglio le piattaforme senza rotture..

      Elimina
  5. Da bambina li guardavo tutti, ce ne erano anche di belli ed interessanti.
    Ora come ora non guardo la tv e quindi neanche gli spot.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu non puoi ricordare Carosello.. per i bimbi un appuntamento immancabile, pubblicità e spettacolo.. prima lo show, poi il messaggio da reclamizzare.. altri tempi.. ;)

      Elimina
  6. eh effettivamente ce ne sarebbero… comunque ho conosciuto persone che veramente per far addormentare il bimbo come ultima spiaggia usavano la carta della macchina

    RispondiElimina
  7. Non guardo più la TV di stato, solo trasmissioni in streaming. Ma purtroppo sono rimasta senza internet per 15 giorni e ho ripiegato, mio malgrado, sul vecchio decoder. Giuro sono inorridita sia dalla quantità (sei/sette minuti a volta) che dalla pessima qualità.
    La prima in assoluto quella di iliad... il toupet del nonno e la bimba che è invecchiata... qualcuno me la spiega?
    Quella dei materassi? Una delle pubblicità più ingannevoli della storia!
    E quella del tè? Ma quel versetto finale è proprio necessario?
    Uh, quella del caffè; chi ha fatto il caffè? e la ragazzina con i baffi; io! Orrenda!
    Mi fermo qua! Ora ho di nuovo internet e il decoder è ritornato nella sua scatola!
    Yeah!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non la TV di Stato, la Rai, le reti mediaset

      Elimina
    2. Diciamo che l'ingannevolità andrebbe punita a fior di milioni...

      Elimina
    3. Eh Franco... Mi chiedo perché non ci siano denunce da parte del cliente "truffato". Ho letto le recensioni e tutti che ribadiscono che il prezzo pubblicizzato non viene rispettato e che, anzi, è moto più alto del prezzo pieno esposto. Qualcuno dice di aver firmato sotto pressione bel venditore. Motivi per una denuncia ci sono!!

      Elimina
    4. Si esatto, ne parlavo da Cristiana qualche giorno fa...

      Elimina
    5. Divani&Sofà è stato multato.. ora ne arriva un'altra.. ahah dovranno chiudere!! ;)

      Elimina
  8. Ci devo pensare perchè anch'io evito la pubblicità. Ah sì ecco uno spot davvero patetico: Kjmea pro https://www.youtube.com/watch?v=HyF3k3GGePo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Col cane che si tappa il naso... ahahah mamma mia!

      Elimina
  9. Risposte
    1. Loro sono bravi però, l'ho venduta con loro l'auto: efficienti, veloci, professionali e convenienti.

      Elimina
  10. Non guardo la pubblicità, detesto gli spot pubblicitari perchè, come hai detto, sono demenziali. Un tempo erano belle, romantiche, divertenti. Ho nostalgia della pubblicità della mia infanzia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me capitano ogni tanto.. ci sono canali che ne mandano tipo dieci minuti di fila, ad esempio prima della Gruber la sera, e allora cambio e giro dieci minuti dopo.. ;)

      Elimina
  11. io odio la pubblicità di Einstein...

    RispondiElimina
  12. Mi riconosco nei commenti di molti qua sopra, però certe pubblicità sono simpatiche.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molte anche fatte bene, per carità.. in media però, descrivono mondi alieni davvero.. ;)

      Elimina
  13. Nooo... Ma che scherzi! Io mi diverto a guardarli! Sai quanti studi ci fanno sopra prima di mandarli in chiaro? Vuoi scherzare? Mesi e mesi di duro lavoro, studiando bene la coscienza e la mentalità di ogni singola persona che vive nell'attuale società!
    È poi vuoi mettere quei fantastici messaggi subliminali...
    Nooooo... Non scherziamo va! 😄🤔🙃
    Ciao Franco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per quelle citate ci ha studiato un pool di psicopatici.. ahahah

      Elimina
  14. C'è solo l'imbarazzo della scelta. Di un po' ne ho già detto, ora sto apprezzando molto quella del disinfettante che toglie fino al 99.9% di germi e batteri. Che "fino al" è un po' come dire "al massimo", cioè "non più di" per cui anche l'1% rientrerebbe nella casistica.
    Vabbè, è un po' contorta, ma nella mia mente contortissima va via liscia, liscia
    😔

    RispondiElimina
  15. Io penso ad Einstein che si rivolta nella tomba

    RispondiElimina
  16. Una pubblicità per me assurda è quella dell'agenzia immobiliare nella quale il presunto acquirente si sente già a casa, gira chiappe al vento e chiede al venditore se vuole un caffè.
    Mentre mi piace “idealista spot 2021/ lo sanno anche… mi piace la risata del bimbo, l’ho registrata e la uso come suoneria del cellulare.😄
    Ciao Franco buon proseguimento
    enrico

    RispondiElimina
  17. A me viene in mente una vecchia pubblicità di Pandora che vedevo in metro. Sui cartelloni pubblicitari (durante il periodo natalizio) si confrontavano alcuni articoli da regalo per una donna e si chiedeva che cosa ovviamente avremmo (noi donne) preferito, tra un ferro da stiro, un grembiule, qualcos'altro che non ricordo e un bracciale del famoso brand. Era un vero e proprio insulto. So che poi si sono scusati ma c'è voluta la solita rivoluzione social... geni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pandora poi.. il braccialino da discount.. meglio un Dyson Absolute da 1500 euro allora.. ahah

      Elimina
  18. Buongiorno.
    Non toccate la pubblicità!!
    Giù le mani dalla pubblicità!!
    Voglio fare il paio con il commento di Pia. Io le pubblicità le guardo tutte. E mi piacciono tutte.
    Senza voler fare della facile accademia sociologica la pubblicità è specchio della società. Le famiglie, gli individui, i gruppi sono "mercato", unità di consumo e in quanto tali sono destinatari di messaggi e sollecitazioni commerciali.
    Altresi la pubblicità serve per creare modelli (la famiglia beota del mulino bianco piuttosto che il pirla macho che non deve chiedere mai...!!) non necessariamente condivisibili.
    Potrei continuare con questo elogio del marketing quindi mi taccio e ripeto: giù le mani dalla pubblicità!!
    E come dice una pubblicità: se non la vuoi vedere... la spegni (geniale!!!).
    Saluti, firmato Antonio.... un demente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La odio abbastanza.. forse c'è uno spot geniale ogni cento idioti, e quando la pubblicità è geniale, tanto di cappello; sono diventato il mago del cambiare canale quando inizia ripristinando il programma in visione all'esatta ripresa.. ;) Insomma, mi devi saper sorprendere. E accade di rado, in questo campo. ;)

      Elimina
    2. ..mi stai dicendo che i pubblicitari ricalcano il solco della famiglia idiota, e non il contrario? ;) si può aprire un dibattito nel dibattito..

      Elimina
  19. Caro Franco, io sono una mamma che ben venticinque anni fa, il suo figlioletto piangeva tutta la notte e per farlo addormentare e tenerlo tranquillo prendeva la macchina, lo sedeva nel seggiolone e girava, girava, fino a quando si addormentava. Mai andata però a comprarmi un panino. La cosa durò per pochi mesi, poi il figlioletto regolarizzo il sonno per fortuna.
    Un altro discorso è la pubblicità dei divani, uno spot che mi da molto fastidio, visto che io vendo divani (ma non quelli) e conosco quanto il prodotto in questione costi a un rivenditore. Sicuramente ho perso dei clienti, perchè io a quei prezzi non riesco a starci e i miei non sono già cari. Spero che la ditta in questione riesca a guadagnarci qualcosa quanto più da pagare lo stipendio sia a chi li produce che agli addetti alle consegne. Grazie di avermi dato spazio per il mio sfogo. Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Accidenti credevo davvero impossibile uscire di notte in auto per far addormentare il bimbo.. ma c'è anche che non ho figli.. e quindi non so dove può condurre la disperazione di una notte insonne.. ;)

      Elimina
  20. Se può farti piacere, dopo che Cristiano Ronaldo in conferenza stampa ha allontanato dall'inquadratura due bottigliette di Coca Cola, mostrando invece una bottiglia d'acqua (facendo intendere che per mantenere uno stile di vita sano uno sportivo deve bere acqua e non bibite gassate), il titolo in borsa ha registrato un tracollo dell'1,6% (qualcosa come 10 MIIARDI di perdite)!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, CR7 sponsorizza slot machine, ma in quel caso non fanno male (e pagano bene..)

      Elimina
    2. Sponsorizzava anche la coca cola se è per questo XD

      Elimina
    3. Scaduto il contratto.. gabbato lo santo.. ;)

      Elimina
  21. Caro Franco, ne avrei tanti, piu o meno stupidi da ricordare, sopratutto i tantissimi scritti e sceneggiati da me medesimo ma mi astengo per ovvi motivi.
    Sono stato per trentacinque anni un Creativo pubblicitario.
    Ciao fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande Fulvio! Ma io ammiro la creatività.. è quando raschiate il fondo del barile che mi arrabbio! ;)

      Elimina
  22. Sono dieci anni che ho deciso di passare da lavoratore a felicemente nullafacente ma la passione rimane, spesso guardo con intetesse le odierne pubblicità e rimpiango Carosello e i suoi corti, autentiche opere della genialità umana.
    Ciao fulvio

    RispondiElimina
  23. Che se ne parli in negativo o positivo l'importante è parlarne!! A scuola questo ci insegnavano..belle pubblicità? Non mi sovvengono..e dire che io faccio parte di quella schiera di persone che "dopo carosello a letto!" Altri tempi..bei tempi😊
    Buongiorno Franco buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tempi più ingenui forse, ma meno incasinati..credo..

      Elimina
  24. Il paradosso della pubblicità è che se fosse intelligente non sarebbe efficace. Deve convincere milioni di pecore beote, già pre-inferiorizzate dalla televisione, dagli smerdofoni, da altra pubblicità, non certo poche migliaia di individui intelligenti. Il suo linguaggio è programmaticamente banale, becero, ripetitivo e semitruffaldino. Basti pensare alle automobili degli spot, che si muovono tutte su strade completamente deserte. Per un Intelligente ciò costituisce un'irritante presa per i fondelli. Ma agli occhi degli stupidi sembra una genialata affascinante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono d'accordo sul semitruffaldino, c'è un semi di troppo..🤣

      Elimina
  25. Ormai non c'è più limite... ma non la chiamano "creatività"?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qualche spot degno di questo aggettivo ogni tanto esce fuori...

      Elimina
  26. Il problema è la nostra società basata sull'espansione illimitata dei consumi. I 'poveri' pubblicitari creativi sono un po' servi/schiavi del sistema. Difficile fare una classifica delle idiozie pubblicitarie. Mi ritrovo abbastanza in quella che proponi. Ricordo anche quella di un attore che parlava con le galline (credo fosse uno spot del Mulino bianco)...

    RispondiElimina
  27. Le pubblicità, ormai, hanno durate esasperanti e ognuna di esse "si inventa la diavoleria più assurda" per attirare l'attenzione...
    Buon giovedi, e un saluto,silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più che la durata mi infastidiscono quando vengono replicate ogni tre minuti.. ebbasta!

      Elimina
  28. Non se ne può più di iniziare a vedere un film alle 9 e finire a mezzanotte.
    Nella prima pausa pubblicitaria ci si può lavare i denti e mettere il byte, nella seconda caricare la lavatrice, nella terza togliere la carne dal congelatore per il giorno dopo, nella quarta ...e basta!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo i canali free.. sono free per modo di dire..ti massacrano di pubblicità..

      Elimina
  29. DEVONO essere demenziali. Se fossero spot con scene di vita normale, non ne avresti scritto. Come vedi... funzionano! ;)

    RispondiElimina
  30. esistono ancora i porta-cartoline fuori dalle tabaccherie?
    per gli spot non posso esserti d'aiuto. ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, nelle località turistiche sì :-)

      Elimina
    2. buon giorno e grazie. diversi anni che non mi muovo. ciao

      Elimina

Sottolineature