Archivio blog

domenica 22 novembre 2020

SERVIZIO PUBBLICO


Volevo segnalare una variante sulle ormai famose scarpe della LIDL.

L'altro giorno a RAINEWS24, il giornalista, parlando del fenomeno "assalto al supermercato" per accaparrarsi le scarpe in questione, le ha definite "brutte".

Di sano istinto ho pensato che un TG non dovrebbe fare opinione ma solo notiziare. 

Sia chiaro: è comunque vero che i TG manipolano, già solo inserendo o meno, una notizia.

Ma a mio avviso non dovrebbero commentare, o agire da influencer, anche perché ormai il giornale televisivo è a maggioranza assoluta l'unica fonte di informazione di una vastità di utenza impressionante, che non legge più ne' un giornale ne' un libro, non sa nulla di politica e spesso di come funziona il mondo.

Dovrebbero essere altre, poi, le fonti attendibili per potersi creare un'opinione, con adeguato contraddittorio. 

Detto questo, e parlando da un blog che può e vuole disporre del proprio, personale punto di vista,

posso ribadire senza ombra di dubbio che le scarpe della Lidl fanno davvero cagare, 

ma gli esperti di marketing  del supermercato sono degli autentici geni!!

22 commenti:

  1. Non sono d'accordo, secondo me si può pure un po'entrare nel merito quando si riferisce una notizia, insomma è libertà di espressione.
    Concordo sulla bravura degli esperti di marketing, comunque non è io mio genere di supermercato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho sentito tanti esprimersi in tal senso, ma continuo a credere che un tg sano non debba influenzare. ;)

      Elimina
  2. Solo chi vuol farsi del male segue un'emittente come RAINEWS24.
    Un giorno intero a causa di un temporale è sparita la ricezione satellitare da SKY. Per passare il tempo ho visto qualcosa di Mediaset e RAI. Trasmissioni che causano conati di vomito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io seguo anche Sky.. ma ti ammazzano di pubblicità e ripetono spesso gli stessi servizi..

      Elimina
  3. Un giornalista deve dare notizie; le opinioni solo in un determinato contesto (editoriale, ospitata in televisione).
    Anche per me ha sbagliato a dire che erano scarpe brutte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti è quello il senso.. poi ci lavori.. mi sembra l'abc ;)

      Elimina
  4. Comunque rimangono brutte, magari possono piacere ad altri.
    Serena domenica.

    RispondiElimina
  5. Anche io sono dell'idea che il Giornalista debba solo informare il pubblico.
    Ma ho apprezzato quel paio di volte che, durante la campagna presidenziale in America, hanno tolto la parola a Trump definendo false le sue affermazioni ahahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fantastico quell'episodio.. ma credo fosse un talk.. ;)

      Elimina
  6. Quando mio nonno, contadino, incontrava un suo amico – era il tempo in cui i mezzi di informazione non erano così asfissianti, oppure non esistevano – parlava delle proprie esperienze di vita e di lavoro: ciò che diceva l’uno rappresentava quasi sempre una novità, un arricchimento per l’altro e viceversa, perché tra i due esistevano ancora delle differenze di cultura e di conoscenze. Alla base, infatti, di chi parlava e di chi ascoltava, c’era sempre una diversa concezione della vita, una differente coscienza delle cose che succedevano e quindi il confronto accresceva e migliorava sia l’uno che l’altro. Se quei due contadini si incontrassero oggi, non credo proprio che parlerebbero di semina o di potatura, non si consiglierebbero vicendevolmente su come ottenere un buon vino, ma i loro discorsi farebbero riferimento alle parole dette da Salvini e a quelle di Di Maio, ai consigli della Ferragni e, appunto, a queste scarpe della LIDL, di cui sinceramente mi è sfuggita la notizia. Con questo voglio dire – mio caro Franco – che oggi non esiste più, come nel passato, una diversa esperienza del mondo. Si va sempre di più attenuando quel modo variegato di pensare perché il mondo fornito a tutti dai media è identico, così come sempre più identiche sono le parole ed i messaggi messi a disposizione per descriverlo. Chi parla, non fa che ripetere le stesse cose che potrebbe ascoltare da chiunque perché ci abbeveriamo, tutti, alle stesse fonti di informazione. Viviamo in un mondo standardizzato che alla lunga appiattisce il cervello e la società che ci viene raccontata è la stessa che noi stessi raccontiamo: il pensiero unico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E dovremmo lasciar spazio al libero arbitrio, invece, una brutta cosa secondo tanti, ma che serve a responsabilizzare, a imboccare bivi senza apparente indicazione.

      Elimina
  7. Per me ha detto una cosa giusta, praticamente inopinabile.
    Non so per quale ragione la gente le compri, ma sicuramente non per il loro gusto estetico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Inopinabile si, ma non al TG, come dire: "quella merdaccia di Trump ha avuto il fatto suo anche in Georgia" ;)

      Elimina
  8. Risposte
    1. Non voglio mai avere ragione. Esprimo opinioni. Ma non sono un TG.. ahah

      Elimina
  9. Poteva dire "dal gusto estetico anche dubbio" XD

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. O anche "scarpe per il cui acquisto non si comprende proprio perché uno dovrebbe alzarsi all'alba per fare due ore di fila al freddo pur rigorosamente distanziati"

      Elimina
  10. Anche mio padre c'è un po' cascato in questa grande operazione di marketing.

    RispondiElimina
  11. Un conto è il tg come il tg1 tg2 o altri tg classici ma rainews24 fa info costsnte e quindi può anche fare un commento peraltro su un tema peraltro frivolo

    RispondiElimina
  12. Ma io ancora devo capire dove sta la genialità in tutto ciò. Cioè... cos'hanno fatto i genti del marketing di LIDL? Mettere in vendita delle scarpe inguardabili a 13 euro?
    Quanto è bello non capire i miei simili.

    RispondiElimina

Sottolineature