domenica 8 novembre 2020

LA REGINA DEGLI SCACCHI


Serie Netflix di grande acchiappo.

E potrebbe bastare così.

Ma vi rompo ancora un po'.

C'è una bambina che impara a giocare a scacchi in orfanotrofio, negli anni sessanta, quando gli scacchi erano comunque un'attività a quasi esclusivo appannaggio dei maschietti.

Questa tipa, anche se tormentata da vizi, incubi, allucinazioni, vittima di droghe e alcool, attratta da maschi e femmine; be', a scacchi straccia tutti, e tra vicissitudini, malinconie, gioie e dolori, il Finale non potrà che avere una sola morale, che non si discosta da quella del mitico Cavaliere Nero del compianto Gigi Proietti.




30 commenti:

  1. Ottima scelta.
    Una bellissima metafora di vita, che altro non è che una partita a scacchi, in cui ogni mossa ha delle conseguenze, dove non puoi tornare indietro, ma solo cambiare strategia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Finita la serie, ho comprato una scacchiera, e stò giocando online..

      Elimina
    2. Fossi in te toglierei l'accento a sto.

      Elimina
    3. M'è scappato.. sto in trance agonistica.. ahah

      Elimina
    4. A te posso suggerire correzioni perché so che non ti offendi.
      Con gli altri non lo faccio. Non ho questo tipo di amicizia.

      Elimina
  2. La serie non mi ispira, dagli scacchi però sono sempre stato ispirato: vorrei imparare a giocare bene e trovare chi sfidare :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia prima partita assoluta è stata patta col PC. Ma forse era tattica, alla seconda mi ha triturato...🤣

      Elimina
  3. Risposte
    1. Negli scacchi o nella serie?! Appassionanti entrambi..

      Elimina
  4. Mi attrae, ma tentennavo perchè non ho capito se ci saranno altre stagioni, ma m9 hai convinta.
    Cri

    RispondiElimina
  5. Bella Serie davvero Franco, almeno così sembra ad una prima occhiata. Peccato che io non abbia ne Netfix ne nessun'altro dei canali in streaming a pagamento. Questa sembrava una serie che valesse la pena di vedere. Un saluto e buon fine settimana

    RispondiElimina
  6. Mi attrae la protagonista, ma la serie non tanto..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lei e la sua psicologia, valgono la visione, anche se avesse giocato a nascondino..

      Elimina
  7. Sul tuo blog mi capita spesso di non riuscire a rispondere in coda al mio commento, comunque gli scacchi mi annoiano. Alla serie non ci penso proprio non avendo Netflix.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senza Netflix pace.. ma se ne sta scrivendo ovunque.. e anche a me, gli scacchi, avevano detto poco o nulla fino ad ora, ma per quanto possa apparire strano, non sono loro i protagonisti.

      Elimina
  8. io sto guardando "la barriera"

    RispondiElimina
  9. Mio marito ha visto, entusiasta, la prinma stagione e sta cercando di convincermi a guardarla a mia volta. A me gli scacchi non attrano per nulla (in realtà la mia è paura: considero il gioco degli scacchi una faccenda da genii/e, da cui io sono per forza escluso) anche se so che non sono proprio "gli scacchi" il tema della serie... Non so, devo solo provare a guardare un pezzo del primo episodio e poi deciderò.
    Buona domenica!

    RispondiElimina
  10. Ti credo sulla parola Franco.
    Non ho netflix e guardo poco la tivù. Le serie poi... diciamo che non mi attirano troppo

    ps a scacchi non gioco proprio. NOn ho la testa per fare strategia. VAdo d'impulso e mi sa che a scacchi perderei la strada ahhahaha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Strano perché ti diletti con giochi di parole molto "scacchistici".. ;)

      Elimina
  11. Esiste qualcosa di più noioso degli scacchi? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..detto da la "Dama" Bianca fa un po' effetto.. ahah

      Elimina
  12. Dici che ne vale la pena?
    Sento tutti entusiasti!!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un'occhiata è da dedicare.. poi ci sono serie che ti prendono, e vai avanti, altre no (e sono tante..).

      Elimina
  13. Ho sky ma non ho Netflix. Diciamo che a volte con questi tuoi post mi accendi la tentazione ma ancora non mi sono convinto.

    RispondiElimina
  14. Non vedo Netflix e poco la TV in genere ma ho letto il libro, 7+
    Ottima recensione.
    Ciao fulvio

    RispondiElimina
  15. Non ho ancora visto la serie o letto il libro, ma ho "ospitato" un articolo scritto da un esperto che lavora nel settore...
    Ora che ho letto anche questo commento, mi toccherà guardarlo e tornare a commentarlo!

    RispondiElimina
  16. L'avevo snobbato alla grande, ma visto che ne parlano tutti bene, mi sa proprio che mi toccherà guardarlo :D

    RispondiElimina
  17. Ho finito di vedere la miniserie oggi. Un gran bel lavoro, a mio parere, su tutti i fronti.

    RispondiElimina

Sottolineature