giovedì 8 dicembre 2022

IL VANGELO NASCOSTO

 


Notizia fragorosa, tenuta ovviamente custodita dalla Chiesa per centinaia d’anni. Trapelata solo ora, nell’ambito di quella sensibile e coerente riconversione cui Papa Francesco sembra voler, finalmente, dare corso.

Ne offre autorevole ragguaglio la Biblioteca Universitaria di Bologna presso la quale è custodito l’inedito Vangelo di Tirtullinea, rinvenuto in Algeria prima della II Guerra Mondiale, prezioso papiro rilegato in cuoio e miracolosamente illeso.

Sembra riportare notizie sconvolgenti per gli ortodossi di allora e gli oscurantisti odierni, a cominciare dal clamoroso annuncio di una sorella di Gesù, scesa in terra assieme a Lui, a nome Cristina - inviati da due ovvie quanto naturali e paritarie Divinità Padre e Madre - per manifestare Amore e Misericordia con una sequela di miracoli, incontri, avvenimenti che ricompongono una linea matura anche se rivoluzionaria rispetto all’attuale bigottismo.
Solo in  seguito l’ortodossia organizzata relegò il ruolo di Madre di Dio a via di mezzo, tramite, accessorio; spodestandola dallo scranno più alto con un demansionamento in piena regola, ecco il ruolo della Madonna da allora, Madre di Dio ma esautorata da ruoli decisionali.

In attesa di una puntuale e certificata propagazione del testo, accenniamo giusto qualche anticipazione di profondo significato, ad esempio sulla storia terrena di fratello e sorella e sull’attribuzione di svariati miracoli: 

Gli apostoli erano sempre dodici, come canonicamente risaputo, ma sei uomini e sei donne, anche se alla fine, a tradire, fu ovviamente uno degli uomini.

Alla sorella di Gesù è ad esempio attribuita la trasformazione dell’acqua, ma non in vino, bensì in tisana.

Molti miracoli se li divisero serenamente.. ad esempio a camminare sulle acque fu Cristina, grazie anche al suo fisico minuto.  

Il fico fu seccato sempre da  Cristina, non da Gesù,  indispettita perché non aveva prodotto fiori di pesco.

A Lazzaro pensò sempre lei, pare avesse solo un po’ di febbre, evento saputamente catastrofico e quasi mortale per ogni maschio fin dagli albori.

Ad accogliere di nuovo il figliol prodigo fu ovviamente la madre, perché il padre era fuori a bere con gli amici.

Come si può notare una serie di puntualizzazioni che rendono giustizia alla successiva ondata di maschilismo e prevaricazione con la quale ancora oggi dobbiamo fare i conti.

Ma come vediamo, gli archivi e le segrete si stanno pian piano aprendo, disvelando scenari di luce.

Ovviamente si gioca, ma la speranza rimane quella che l'apertuta mentale e di cuore si faccia davvero strada, prima o poi.

Ben venga l’evoluzione.

34 commenti:

  1. E dire che al 1 aprile mancano 114 giorni...

    RispondiElimina
  2. E pensare che al inizio pensavo fosse una cosa seria......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti avevo quasi fregato dì la verità..purtroppo è solo fantasia 😉

      Elimina
  3. quanto ti sta a cuore questo argomento...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci gioco non potendo fare altro.. sì, sono polemico con la Chiesa terrena, meno però di quanto non sia rispettoso con la divinità cui credo fortemente

      Elimina
  4. E non si dice che litigavano sempre per il telecomando?

    RispondiElimina
  5. La ricerca Google per questo vangelo apocrifo mi fornisce solo piatti di tortellini.

    RispondiElimina
  6. C'è già Maria, non solo la madre di Gesù, ma anche Maria di Betania, che ascoltava le parole del Signore, Maria di Magdala, Maria di Giacomo, Salome, insomma non c'è bisogno diventare una "unta" per difendere il ruolo delle donne nella Bibbia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Troppi leviti e sacerdoti maschi, pochissime samaritane (riconosciute)

      Elimina
  7. Mi piace in modo particolare il punto uno. Il numero degli apostoli è diviso correttamente tra uomini e donne, non sono servite le quote rosa! Un post esilarante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Contento di averti fatto sorridere..ma ci vorranno davvero secoli per fare passi in avanti..😁

      Elimina
  8. Bellissimo questo post.
    Vedo che la parità dei sessi è un argomento che ti sta molto a cuore.
    In effetti fin tanto che anche le religioni non apriranno un po' di più al ruolo della donna, sarà difficile raggiungere la "vera" parità.

    RispondiElimina
  9. .. Ma qualcuno non aveva forse detto.."scherza coi fanti ma lascia stare i santi..."...?
    (E dire che non sono neanche credente!!)
    Come tu stesso ti sei definito... :sei proprio discolo e irriverente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 🤣🤣...se mi trovi irriverente anche tu..ho proprio esagerato. si in effetti avrei dovuto mettere non più di due ..apostole!! 😱

      Elimina
    2. Giammai!!
      La Parità di genere va Rispettata "ante litteram".
      Inoltre proprio io non posso essere colui che "scaglia la prima pietra" (a proposito di citazioni evangeliche)

      Parliamo invece di cose serie.
      Come tu sai a me piace fare la "critica" letteraria, e non solo dirti che mi piace, sic et simpliciter.

      Hai, stavolta, e per l'ennesima volta!, spiazzato noi lettori (o quelli più attenti - perdonerete la presunzione!, colleghi-).
      Al posto dell'usuale happy ending hai sovvertito l'ordine e l'incipit è diventato lo scoop.
      Per quanto soft, il finale, il rientro nei ranghi, è quasi inefficace (quasi solo a sedare i sensi di colpa della tua "irriverenza") rispetto all'eco perdurante e continuo del varco squarcia te delle prime righe
      Questo ribaltare l'ordine delle cose è il tuo marchio di fabbrica.
      Altro che malinconia!!
      Mi abituerò mai a rilevarlo (e rivelarlo!!)?
      Buon fine settimana.
      A.

      Elimina
    3. Mi sento orgogliosamente adulato ma anche disvelato nelle intenzioni, stavolta avrei voluto stupire a fondo ma la gag dell'acqua in tisana mi ha fregato impietosamente ..🤣

      Elimina
  10. Franco. mi stavi fregando... anche perché nel vangelo apocrifo di Tommaso si fa riferimento alla Madre, ovvero che Dio fosse in realtà maschio e femmina. Si parla inoltre di discepole. Non ti sei molto allontanato da scritti che sono stati già trovati. Mi hanno sempre incuriosita gli apocrifi, per cui li ho letti e lasciano ampio spazio alla riflessione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sarebbe da sbizzarrirsi tra gnostici, apocrifi, anonimi, secretati e chi più ne ha .. più ne sveli..😁

      Elimina
  11. Hai proprio ragione. E' ora di svecchiare un po' la storia e rimettere le cose a posto! :D

    RispondiElimina
  12. Ti consiglio di leggere il racconto "Tre versioni di Giuda" di Jorge Luis Borges (sta all'interno della raccolta "Finzioni"). Arrivato alla fine della lettura, anche se sai che è solo una fantasia letteraria dell'autore, ti viene seriamente il dubbio che la sua interpretazione evangelica sia corretta e che la chiesa sia incorsa in un errore nell'esegesi delle scritture...

    RispondiElimina
  13. cristo o cristina: quel che conta è il verbo.
    lieto giorno

    RispondiElimina
  14. Ma va un po', Franco! E io che credevo fosse vero!
    All'inizio così pareva ma.... mai fidarsi degli uomini ahhahaahhaahha

    RispondiElimina
  15. Favole del passato, che tornano alla ribalta in una versione diversa...

    RispondiElimina

Sottolineature