mercoledì 16 febbraio 2022

CHRISTIAN UNA SERIE MI(S)TICA

 


Già le stimmate fanno folclore, al quartiere Corviale a Roma poi, dove già tutto è folclore, dagli arredi stile Casamonica ai trans sopra le righe, un miracolato stile coso dai.. ma si.. er frate con la barba.. potete ben immaginare.

E invece no, perché c’è di più, il miracolo molesto, quello imprevisto e il miracolato anomalo, ma forse unico legittimo.
C’è tutto quello che non credi possibile, fuso a tutto l’improbabile che la vita ai margini può riservare. Non siamo neanche vagamente dalle parti delle lacrime furbette de Il miracolo di Ammaniti.

Qui il bene e il male si danno, e ci danno del tu, giocano a rimpiattino con attori superbi, il protagonista ovviamente, ma pure il medico della mala, il boss del quartiere, il miracolato che smaschera i falsi profeti e tutta una fioritura di comprimari di gran personalità e dal taglio ben delineato. 

Personaggi contraddittori, segnati dagli eventi, cresciuti tra prove continue, tutti a tu per tu con limiti estremi, caratterizzati dalla violenza, dalla povertà, dai dolori, dalla inquietudine profonda, dal rimpianto e da fedi diverse, che a seconda degli strati sociali, assumono pieghe e significati differenti ma tutte, comunque, a confluire verso un unico denominatore comune, inciso nel dna.


Amore e odio, vendetta e rivalsa, sacrificio e sofferenza. Un caleidoscopio di sensazioni sapientemente amalgamate come in una carbonara perfetta, piatto divino, a saperne ben dosare gli ingredienti.
Questi brevi sei episodi ammaliano e tengono incollati, appagano, immalinconiscono, creano dipendenza senza bisogno di eroi con nulla di super, ironizzano mentre commuovono, lasciano soddisfazione, disegnano coscienza e uno strano amaro in bocca, come quando l’ineluttabile viene ad esigere il conto, dopo che hai fantasticato per bene, o perlomeno credevi. 

  



 


25 commenti:

  1. Lo sai, dai trailer non ne ero attirato, la tua recensione mi ispira a provare a vedere questa breve serie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una delle cose buone è la brevità e la concisione.

      Elimina
  2. Io non vedo le serie.
    Ho guardato due buoni film:
    Miss Marx
    Eiffel

    RispondiElimina
  3. Mio fratello l'ha vista e mi ha detto che la serie è bellissima. Io ancora devo vedere la prima puntata...

    RispondiElimina
  4. Questo l'avevo adocchiato da subito, lo vedrò in questi giorni.
    Mi intriga la frase finale che hai usato, immagino quindi una fine amara...

    Moz-

    RispondiElimina
  5. Niente Sky per me.
    Aspetta però... sono andata a vedere il cast, e niente, non lo guarderei nemmeno su Netflix.
    Non sopporto gli attori italiani, non per la capacità di recitare ma per le voci! Quando su Amazon tra una puntata e l'altra ci buttano dentro dei promo, anche senza vederli, capisco subito che sono produzione italiane. Quelle voci che mi fanno venire il prurito ovunque, con quelle pessime inflessioni... non è che posso chiedere il doppiaggio. Abbiamo i doppiatori migliori al mondo... dimmi di sì, ti prego!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco..per professionalità, taglio, musica, storia..tutto sembra meno una pallosissima fiction italiota..😉

      Elimina
  6. Non me l'aspettavo, ma resto sull'idea di non vedere.

    RispondiElimina
  7. Non ho più Sky… peccato, sembra proprio una bella serie. Io mi sono concessa qualcosa di più leggero ma molto divertente su Netflix, Incastrati di Ficarra e Picone. La consiglio, è una serie molto carina.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ficarra si..ma questo è tutt'altro genere..😁

      Elimina
    2. Lo so e mi spiace che non posso vederlo.

      Elimina
  8. Interessante... una volta guardavo un sacco di film e serie, adesso è tanto se leggiucchio un po' e ascolticchio un po' di musica...

    RispondiElimina
  9. la metto nel cassetto, ora sto vedendo Monterossi

    RispondiElimina
  10. Non ho sky. E non so fino a quando ne rimarrò senza :)

    RispondiElimina
  11. Vero, sono rimasta attaccata allo schermo come non mi accadeva da tempo. E ora resto in crisi di astinenza. Non sono riuscita a trovare un difetto e nemmeno tu😉 quanto manca alla seconda stagione?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo so se una seconda stagione sia possibile dopo le rivelazioni della prima. Il bello di questa serie è anche nella sua compiutezza. Una chiusura del cerchio di rara efficacia. Però è vero che se arriva, mi trova in prima fila..😇😁😘

      Elimina

Sottolineature