Archivio blog

lunedì 22 aprile 2019

LAUREA IN "PERCORSI DELL'IKEA"



Micidiali gli itinerari all'interno di Ikea.

Equipe di matematici, psicologi, sadici e geni del marketing, studiano mesi prima di aprire un nuovo stabilimento.

L'utente, seguendo le indicazioni di percorso, potrà rimanere in negozio esattamente dall'orario di apertura a quello di chiusura senza MAI rivedere lo stesso scaffale espositivo.


Potrà perdersi in ghirigori espositivi, essere titillato all'acquisto di millemila articoli, costretto invitato a passare in rassegna ogni centimetro cubico del punto vendita, sottostare alla visione di interi condomini arredati di tutto punto, passando dal cucinino al terzo bagnetto di servizio, sbattere la testa o inciampare su quadri, ninnoli, lenzuola, lampadari, divani ...il tutto per poter riuscire a visionare un campionario universale di candele profumate tra le quali scegliere quella sola ed unica per la quale era entrato sei ore prima...


Il fatto che tu non prenda appositamente  il carrello per ovviare alle plurime tentazioni di acquisto alle quali sai di andare incontro, sarà bypassato col farti trovare ad ogni piè sospinto svariate, invitanti, comodissime e capienti borse multicolore, per trascinare alla cassa qualcosa come tre quarti de magazzino...

Vabbe'.. ora s'è fatta una certa ora... devo scappa' altrimenti me chiude Ikea...






24 commenti:

  1. Io i mobili li vendo al rigattiere. Sto accumulando una fortuna per i poveri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so che faccio pubblicità... ma ora quelli di Mercatino fanno strage: prendono tutto e rivendono tutto!!!..
      e non ci stanno neanche i percorsi obbligati!! ahahah

      Elimina
  2. Sono forse l'unica donna al mondo ad odiare l'Ikea.
    Ci abito a pochi chilometri, ma ci son stata giusto due o tre volte, al volo, e ne sono uscita senza acquistare NULLA.
    Tutte quelle scatole mi danno ansia, i prezzi sono ALTI e la qualità non così eccellente. Quindi preferisco acquistare altrove.
    Però ti ci immagino con la tua faccia buffa ad incantarti tra gli scaffaloni di Ikea. Ahahha 😜❤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mia moglie quando andiamo mi sequestra carte, bancomat e assegni. Mi lascia venti euro, come ai bambini piccoli. (ma io so' peggio dei bambini piccoli... ahahah)

      Elimina
  3. Che bello non avere doveri coniugali e andare all'Ikea.
    Mio padre è andato a comprare una scarpiera e ha portato a casa dei biscotti veramente pessimi :D
    Buona pasquetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..Non me parla' dell'angolo gastronomico! le polpette svedesi con la loro cremina... mi ci potrei affogare... ahahah

      Elimina
  4. sono stato fidanzato con una che lavorava (anzi credo lavori tuttora) all'ikea, col cazzo che mi perdo.....

    RispondiElimina
  5. Sono stata una volta sola mesi fa, già che andavamo all'ospedale di Pisa. Non ho acquistato niente, non mi piace e non capisconla gente che si compra cani grossi come cavalli per portarli all'Ikea.

    RispondiElimina
  6. Eppure sta cosa del percorso mai sopportato..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tipo essere costretti a vedere una saga di Avengers.. ;)

      Elimina
  7. A me piace l'Ikea: ci trovi di tutto e puoi divertirti a comporre, ma sì a volte è impegnativa da girare tutta. Di solito ci vado già con le idee chiare, sennò ti ci perdi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Idee chiare dici... come me le confonde Ikea pochi altri...apposta soldi contati è l'unica mossa..a meno che non trovi un amico dentro che te li presta (o a volte te li chiede perché anche a lui, la moglie, lo ha messo a stecchetto.. ahahah..)

      Elimina
  8. Quando stavo per trasferirmi andare all'Ikea mi piaceva.
    Poi non so, mi è venuta così profondamente a noia che non ci entro se non sono severamente obbligata.
    Mi dà l'idea di un tunnel senza fine, di gente che si incanta a guardare questo e quello, e poi file chilometriche alla cassa. Mi dà noia e ansia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cassa fai da te è uno sballo unico...meglio di Gardaland!!

      Elimina
  9. Nulla di nuovo sotto il sole: qualunque supermercato -anche il più scrauso- si basa sugli stessi principi espositivi.
    Ma ci sta: devono pur vendere :)

    Moz-

    RispondiElimina
  10. Ci credi che non sono mai andato all'Ikea, preferisco i mobili classici.
    Sereno pomeriggio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni tanto propongono anche azzardate commistioni di generi... ;)

      Elimina
  11. al di là di tutto, ikea non sarebbe neppure male, se fosse possibile andarci la notte, quando non c'è nessuno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..in certi giorni feriali ad orari tipo le nove di sera puoi avvertire anche i morsi di un'inquietante solitudine..

      Elimina
  12. Io vado volentieri e la giro tutta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono ikeadipendente (non nel senso che ci lavoro), ti capisco benissimo.. ;)

      Elimina

Sottolineature