martedì 4 agosto 2020

ISOLE, CHE MERAVIGLIA!

Ponza


Amo le isole.
Ne abbiamo visitate un’infinità, grandi, medie, minuscole;
vicine e lontane.

In Italia ne amo due in particolare:

Ponza e Procida.

Nella prima ci sono praticamente cresciuto.
Ne conosco ogni anfratto, ogni sentiero a monte e a mare,
ogni tramonto, ogni luce ed ogni ombra.
Procida l’ho conosciuta per lavoro, ma è stato amore a prima vista.
Ero stato ad Ischia e Capri, nel golfo napoletano.
Procida è la sorellina minore, sempre snobbata e sottovalutata.
Un gioiello unico
Cerco non di raccontarvela, ma di pennellare giusto un graffio di emozione; 

Procida


C’è una piazzetta appena accennata
come t’inerpichi per l’isola,
accorda le eco della marina
che vanno ad arruffarsi nell'acciottolato
e ne pettina le armonie,


disincaglia i toni dismessi
e rispedisce al mare
- imbevuto di brezza -
un suono di silenzio che fissa ogni tremore
e scolpisce le vene.


Mi siedo ancora qui stasera.
A farmi spiare dai viottoli.


22 commenti:

  1. Ieri ho letto che in Liguria, un'isola è stata comprata da un magnate ucraino 10milioni di€
    Che dici, per Ponza quanto vorranno?
    Ogni tuo post è poesia.
    Incredibile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Venduta ad un magnate ucraino l'isola della Gallinara in Liguria

      Elimina
  2. mai stato, ma tutti mi dicono che Ponza sia bellissima e che quest'anno ci siano tantissimi turisti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il problema di Ponza è proprio il sovraffollamento.. e pensa che tanti romani neanche la conoscono!!

      Elimina
  3. Le isole sono belle per natura, peccato che mai in nessuna abbia messo piede.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..quelle piccole di più.. regalano un senso di ..isolamento, decisamente salutare..

      Elimina
  4. Eolie e Egadi viste, Marettimo meravigliosa, a Lipari mangiato da Dio..
    perché non leggo più il tuo blog? :(

    RispondiElimina
  5. Mi mancano entrambe all'appello

    RispondiElimina
  6. ok..un problema di Blogger ;) ..mi metti paura ogni tanto..

    RispondiElimina
  7. Parlavamo di isole qui in negozio, non più di 2 settimane fa.
    Mio cognato mi ha preso in giro per aver detto che non ho piacere ad andare sulle isole, per quanto belle siano, perché lì mi sembra di non poter scappare, provo come una sensazione di trappola.
    E lo so che è strano e che forse ora mi prenderete in giro anche voi, ma non mi vergogno delle mie sensazioni, neppure di quelle irrazionali.
    Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Basta considerarla da un altro punto di vista: quando sei un'isola, sei già scappata. ;)

      Elimina
  8. Non sono mai stata in nessuno dei due posti in questione (e me ne pento).
    Che meraviglia essere un'isola, circondata solo dal mare...

    RispondiElimina
  9. Per arrivare al tuo blog il sistema impiega molto tempo. Ma sei imbranato?
    Per ritrovare un blog devi cliccare sul nominativo di un commento precedente. Si apre il profilo e il gioco è fatto.

    RispondiElimina
  10. Mi ritrovo un po' nel commento di LaDama Bianca. Mi danno un senso di angoscia che non so spiegare bene e pur piacendomi, quasi sempre è difficile che io mi trattenga più di un giorno. Ne ho viste molte, in Italia e all'estero, fuori dal mediterraneo, ad altre latitudini e mi è capitato di doverci restare per molti giorni. Belle eh, ma non vedevo l'ora di tornare.
    A Ponza non sono mai stata. Procida sempre vista dal golfo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come scrivevo a LaDama.. l'isola è già fuga da altro, in questo senso mi rasserena, e mi custodisce.

      Elimina
  11. E' dal blogroll che non si apre. Imbranato? Non immagini quanto.. ;)

    RispondiElimina
  12. Sì, quando penso a te, penso sempre a quella storia Disney in cui Zio Paperone rimane "prigioniero" di un'isoletta greca...sperduta e pacifica, dove la natura e la calma regnano incontrastate.
    E alla fine lo zione si lascia contagiare dalla splendida atmosfera..
    Il tuo blog è un po' come quell'isola :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un complimento graditissimo, da una bellissima persona, grazie davvero!

      Elimina
  13. L'isola è madre,
    sorella, compagna, amica,
    moglie.

    Ti accoglie e non ti ripudia mai.

    Ti ripara dalla burrasca
    Ti rifocilla con la sua brezza di terra.

    Non puoi scappare,
    non devi sfuggirle,
    non hai da che scappare.

    L'isola è limbo per la tua anima
    è nido per i tuoi pensieri
    è terra per le tue radici.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è un'isola che ti ha fatto innamorare, o è amore per l'Isola? Per la sua accoglienza, il suo saperti ascoltare e carezzare, ad ogni latitudine?

      Elimina

Sottolineature