Archivio blog

mercoledì 22 maggio 2019

MA SE FOSSE UN ALTRO SOGNO, A SOGNARE NOI?


Se fosse un Qualcosa a forma di sogno a sognarci?
Forma di sogno perché unica possibilità di replicarsi, moltiplicarsi, condividersi.

Se non esistessimo se non nella fervida mente di chi ci immagina,
e immaginandoci, ci immagina sognatori,
per favorire l’incremento e la propagazione del sogno, e ancora e poi ancora.

In modo da non avere responsabilità sugli attori del sogno,
per non far trapelare che sia lui medesimo l’artefice dell’inganno,
e non destare sospetti sui sognati, che crederebbero, la loro, una vita da sognatori
e affatto da sognati;
interpreti del loro agire e del loro volere,
e solo – saltuariamente – vittime di sogni fuori della loro portata.

Quel tipo di sogni dove potrebbero giusto - ma giusto immaginare -
qualcuno che ordisca alle loro spalle.

Un’entità esistente che se la diverte in mille mondi paralleli,
creati da lui medesimo e a suo esclusivo uso e consumo,
e noi tutti manovrati come fili di altrimenti inermi burattini.

Se fosse un sogno a dettare i parametri, i ritmi e gli algoritmi,
se fossimo polvere di nulla a programmare universi inesistenti,
se non esistesse davvero altro che un big bang alla stregua di allucinazione collettiva?

Se fosse realtà solo questo sogno in cui sogniamo di essere sognati?

Ora ho paura, ora che ho congetturato la verità.


27 commenti:

  1. Certo che a Shakespeare gli fai un baffo!
    "Essere o non essere.....".
    E adesso attendo che Catone (ci) insulti. 😜

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Franco, hai già il clone che va a lavorare per conto tuo e ora, ingordo, cerchi anche un Sogno-clone che faccia riposare il tuo cervello?

      Elimina
    2. E' colpa di Moz di che stimola scenari alternativi..

      Elimina
  2. Siamo il sogno di un'entità? Possibile :D.
    Quando sogniamo scene di vita quotidiana, quindi, è un sogno del sogno?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Parto dal presupposto che tutto sia possibile, perché non siamo assolutamente padroni del quadro reale, ma solo di una sua sfaccettatura. Siamo uno sperduto quadratino colorato di un immenso cubo rubikiano..

      Elimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Una sorta di matrix onirico. Molto inquietante e pure possibile.

    RispondiElimina
  5. Ti sei immedesimato in "Inception?"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alla fine il dubbio si insinua, pensando alle millemila possibili soluzioni della nostra (non)esistenza.. ;)

      Elimina
  6. Ma come ti vengono queste idee? :) da dove salgono queste suggestioni della mente?
    Sappi che ti vogliamo bene anche per questo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie...ma le suggestioni della mente sono un gioco imperdibile per chi sbircia dal buco della serratura di una porta chiusa. E noi siamo circondati da porte chiuse, a ben guardare. ;)

      Elimina
  7. Sogno-realtà... o realtà-sogno?
    ARdua scelta :)

    RispondiElimina
  8. Mi sa che siamo molto più che sogno o no?
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo realtà malleabile, su questo converrai?

      Elimina
    2. Eccome, Franco, malleabile fino all’ultimo respiro e meno male. Buona giornata.
      sinforosa

      Elimina
  9. Risposte
    1. Arghhh...ma senza quella sua maglia feticcio a righe... ma c'ha solo quella?!

      Elimina
  10. Non mi ci raccapezzo Franco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nessuno ci si raccapezza, mia cara, si gioca a guardare oltre. Perché almeno quello è sicuro.
      Non siamo affatto padroni di tutto l'orizzonte...

      Elimina
    2. Non siamo affatto padroni di tutto l'orizzonte...

      eh si!

      Elimina
  11. Tutto molto romantico , in teoria.
    Ma pensa se fossi io un sogno tuo ...e viceversa (perchè pensare ad una entità superiore?), staremo vivendo un incubo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Val bene la tua teoria, ma come mille altre, come quelle degli universi alternativi di Se non ti avessi conosciuto.
      Comunque staremmo vivendo un incubo.
      Ma sarebbe tale solo se ne conoscessimo le regole.
      (chissà dov'è la nostra dott.ssa Everest...)

      Elimina
  12. a costo di sembrare il secondo arrivato, 'sto pensiero l'ho fatto anche io diverse volte, non in modo così esaustivo e brillante, eh, ma l'idea mi è comunque balenata

    RispondiElimina

Sottolineature