giovedì 11 luglio 2019

ALEXA...PRENDIMI IL GIORNALE!!



Mi ha fatto intenerire e pensare, un articolo su D di Repubblica che riguardava le voci assegnate agli ormai innumerevoli assistenti vocali (e quindi Google, Microsoft, Amazon, Apple) e agli infiniti navigatori da auto..

Voci di donna.

Non è sessismo anche questo? La schiava vocale rende meglio dell’eventuale schiavo, vocale? Concilia in maniera differente l’utente?

Si è più propensi a considerarla accondiscendente e servizievole?
E' il mercato maschile che detta la scelta della voce femminile, suadente e - hai visto mai - disponibile, almeno a...voce?

Siamo davvero così ridotti male?
Ancora con le ragazze ombrellino ai Gran premi, le vocine sexy e i labbroni a canotto sfoggiati con nonchalance dai salotti tv alle casse del supermercato?!

Siamo condizionati. Il mercato è condizionato. Il sistema è condizionato.

Quando di condizionata, almeno in questo periodo, dovrebbe esserci al massimo l'aria.

45 commenti:

  1. Si dice che Dio sa anche il numero dei capelli che abbiamo in testa. Ci credo, ma penso che Cortana di Microsoft sappia ancora di più. Non mi dà fastidio, tanto il mio modo di vivere è cristallino. La voce l'ho negata a tutti eliminando l'applicazione.
    Tu sai che ho scritto molti post sulla donna oggetto, ma è tempo perso. Le più carine ci tengono ad arrotondare le entrate. Sai benissimo che i Valori non esistono più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quelle coi "canotti" tendo ad irriderle apertamente.. ma spesso non capiscono neanche...

      Elimina
  2. Secondo me è solo questione di target. Il mercato della telefonia è più una passione maschile, da questo fatto la noncuranza di mettere voci maschili. Comunque nel bixby della Samsung non c'è solo Angela ma anche Andrea nelle impostazioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. probabilmente si.. il mercato è ancora basilarmente maschile...

      Elimina
  3. ... Forse perché la voce femminile è più accogliente e rassicurante di una voce maschile. Buona giornata:)
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei sempre di un positivo meraviglioso.. ;)

      Elimina
    2. Un po' come l'androide di I Am Mother impersonato da un attore maschio, ma la voce era di una donna proprio per dare un effetto più rassicurante.

      Elimina
  4. e che dire dei navigatori delle auto o degli smartphone? che società di merda la nostra, è tutto un magna magna

    RispondiElimina
  5. Penso sia questione di dolcezza.
    Anche la voce della Viacard è donna... :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..diciamo che ad una call center femminile sbatti il telefono in faccia con più grazia.. ;)

      Elimina
  6. Che esagerazione...
    Siamo proprio arrivati alla frutta.

    RispondiElimina
  7. Non ho mai avuto nessun "supporto" vocale, ma credo che sceglierei anch'io una voce femminile.

    RispondiElimina
  8. a maggio di quest'anno l'Unesco ha perorato una causa simile. ci sono assistenti vocali con "voce neutra" (uno è Q). resta il punto che, a mio parere, non è la voce a fare la differenza (non sto obiettando a quello che hai scritto) ma l'intrusione nella vita privata. alexa, proprio alexa, non cancella gli ordini impartiti neppure su espressa richiesta dell'utente. preoccuparci della privacy per poi portarci gli impiccioni in casa, questo è il punto della faccenda.

    RispondiElimina
  9. Ti dico che è la prima volta che ci vedo del sessismo sulla scelta della voce del cellulare o del navigatore o chissà che altro sistema operativo.
    Per me aldilà della voce restano comunque "macchine" non ci do altra valenza !
    Mi fai tornare in mente un film ,Lei (Her) del 2013 diretto da Spike Jonze, con protagonista Joaquin Phoenix dove l'attore si innamorava di un sistema operativo ...nel quale riconosceva la sua donna ideale.
    Alla fine del film pure il sistema operativo gli dava il due di picche ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Due di picche da un sistema operativo è da suicidio. Assistito.

      Elimina
  10. Sono tutte scelte studiate a tavolino.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
  11. Non ci avevo mai pensato.
    Una volta, ad esempio, sul navigatore satellitare si poteva scegliere se si preferiva una voce maschile o femminile.
    Credo di aver sempre scelto quella femminile.
    Quindi non mi pare sia sessismo, ma migliore comunicazione. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che poi.. una donna che ti indica la strada...nove volte su dieci ti manda da un'altra parte... ahahah

      Elimina
  12. Hai ragione, Franco. Dobbiamo creare le quote azzurre ahahhahahaha
    Io sul pc ho disattivato l'audio, sul cell idem. La cosa che mette la canzone al nonno non ce l'ho. Tutto sommato però anche una voce maschile non mi darebbe fastidio a meno che non si tratti di Kevin Costner che mastica e sputa uaeuedde (valle verde) ahahahahha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scommetto che a George Clooney che citofona non lo mandi via.. ;)

      Elimina
    2. Ma scherzi?????????????????????7 Nè lui nè Richard GEre...
      Nemmeno Harrison Ford ahhahahahahah

      Elimina
  13. Hai pienamente ragione, considerazione, la tua, assolutamente corretta e concetto in effetti a cui non avevo mai pensato, forse anche perché non ho un navigatore e neanche Alexa e nemmeno li voglio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ---poi ieri vedevo gli schiavetti a Wimbledon che raccolgono palle e porgono asciugamani con estrema deferenza... siamo lontani ragazzi...lontanissimi...

      Elimina
  14. sogno un film in cui Alexa si rivolta contro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sogno anche io film con tanta di quella roba strana...un sindaco norvegese a Roma tanto per cominciare.. ;)

      Elimina
  15. Le macchine che parlano non mi piacciono. Alexa digli al nonno che il nipote lo tratta da scemo!

    RispondiElimina
  16. E poi c'è il ricondizionato, pure garantito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tra un po' non moriremo più. Ci ricondizionano pure a noi.

      Elimina
  17. Il sessismo va risolto o smantellato o annullato, vedi te, ma non comincerei dalla voce del navigatore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Invece si..specie con quei navigatori che insistono quando cambi strada.

      Elimina
  18. Utilizzerei gli assistenti vocali solo se avessi la possibilità di impostare la voce di Tiziano...quella sarebbe giustizia :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mo' s'è pure sposato...occhio che il marito te la fa lui la voce grossa... ahah

      Elimina
  19. Io non so se sono o mi sento troppo snob per pormi il problema della voce. Certo che per altro consiglierei un M.D.U.
    La nascita di un movimento per i diritti dell'uomo, e mi sento di informare che riguardo al condizionamento, con i 43gradi di Catania dei giorni scorsi, molti condizionatori sono morti.
    Una felice domenica Franco,
    Gingi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui si schiatta ma resisto stoicamente.. l'avanzare dell'età rende più vulnerabile il fisico ma meno lo spirito.. ;)
      un abbraccio afoso

      Elimina
  20. ahahaha, Franco caro, sai che non faccio neppure più caso a queste cose. Chissà forse le sento ma non le seguo, canotti compresi...in effetti l'unica cosa che mi manca è l'aria condizionata..applauso a scena aperta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei un piccolo angelo che ci insegna a lottare... con la musica di sottofondo... ;)

      Elimina
  21. Non ho navigatori e quindi non conosco 'ste "voci" che vengono da chissà quale pianeta...

    RispondiElimina

Sottolineature