domenica 27 gennaio 2019

OGNI GIORNO



Bollato dall'intellighenzia come romanticume per adolescenti, Ogni giorno si rivela, invece, gran bel banco di prova per chi ritiene un azzardo avventurarsi fuori dal convenzionale, sfidando le regole del prestabilito.

Uno spirito non meglio identificato, si risveglia ogni giorno in un corpo diverso, e questo gli accade da bambino, mano a mano che cresce, occupa per ventiquattrore corpi di diverso sesso, etnie, caratteristiche, colore ..ma sempre della sua stessa età e della zona circostante in cui risiede.


Un destino incredibilmente bizzarro cui man mano A. (questo il suo nome), si è adeguato e convive; col tempo è divenuto sensibile, disilluso forse, ma ordinato e abitudinario: non lascia caos in quella giornata che i “contenitori” che lo ospitano ricorderanno solo come 24 ore annebbiate.

Col tempo ha creato un profilo Instagram dove fotografa ogni nuovo volto che è chiamato ad incarnare per quella giornata, ma è accorto e delicato nel manovrare l’esistenza di chi lo ospita, è la discrezione assoluta… ha provato a raccontare la sua incredibile storia..specialmente all’inizio..ma non è stato mai creduto, e lentamente si è adeguato agli eventi… ma arriva il giorno che…


Arriva il giorno in cui si sveglia nel corpo di Justin, e Justin è fidanzato con Rhiannon, e quella giornata passata con lei, il suo sorriso, la sua dolcezza, la sua fragilità...cambierà per sempre la vita di A. (come se non bastasse già…), lo renderà cosciente e partecipe,  continuerà a vederla, in tutti i modi possibili, così come lei continuerà a vedere lui, in tutti i volti possibili...

A questo punto vi racconterò poco altro delle stupefacenti avventure di questi due ragazzi, ma potete ben immaginare (anzi, forse solo lontanamente) come ci si possa sentire ogni giorno in una vita diversa, quali difficoltà si debbano affrontare, e come pretendere che qualcuno si adegui alle nostre diversità.. tanti film in un film solo, e con un finale ancora più a sorpresa..

se penso che il romanzo di Levithan è catalogato tra la “narrativa per ragazzi”, mi viene da sorridere... con le mille implicazioni psicologiche che vengono sollecitate, e le infinite varianti sviscerate tra un'esistenza e l'altra, di quelle visitate... c'è spazio per una miriade di riflessioni, c'è modo di integrarsi, di immaginarsi in questa follia, di anticipare le mosse, c'è la curiosità, la voglia di capire, la forza di far entrare noi stessi negli altri...

Un film maiuscolo, e coraggioso. Davvero.



33 commenti:

  1. Dovresti davvero cambiare lavoro...sai recensire troppo troppo bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non vale.. mi vuoi troppo bene tu... ;)

      Elimina
    2. Io ti voglio bene, ma ti stimo pure e ti dico sempre il vero di ciò che penso.

      Elimina
  2. Una storia interessante e tu l’hai presentata proprio bene.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..non pensavo neanche io.. ma le tematiche di riflessione si sprecano davvero...tantissima carne al fuoco!

      Elimina
  3. Accidenti, di solito tendo a dare il giusto e necessario peso ai commenti e alle recensioni dei film. Un film lo devo sentire anzitutto di pancia, la mia guida esclusiva.... (rischiando anche di toppare spesso e volentieri). Non conosco questo titolo, ma devo dire che, grazie alle tue considerazioni, hai "titillato"la mia curiosità. Lo guarderò senz'altro al più presto, ripromettendomi di dare seguito a questa promessa con un commento, cioè se avevi o meno ragione a suggerirlo alla mia pancia....

    RispondiElimina
  4. L'ho appena visto. Bellissimo.

    RispondiElimina
  5. ah Fra, che te sei innamorato ? :-)

    oggi pomeriggio vado a vedere "la favorita". ho grosse attese, speriamo di non rimanere deluso

    RispondiElimina
  6. Ho letto la tua recensione e ho approfondito in giro per il web.
    Bellissimo.
    Apprezzo le storie originali e questa lo è sicuramente.
    Bellissimo poter vedere la vita da tanti punti di vista diversi...anche se le 24 ore sono troppo brevi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti c'è da studiarci..e le considerazioni si accavallano fotogramma dopo fotogramma..gran bell'idea...

      Elimina
  7. Questa trama non fa proprio per me, perché sfiora il fantasy.
    Eppure, per il modo in cui l'hai scritta, mi hai fatto venire una gran voglia di guardare questo film.
    Te lo giuro.
    Senza parole.
    Cosa posso aggiungere?
    Chapeau.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Troppo carina!!... che poi non lo sfiora il fantasy..ci sta proprio dentro mani e piedi...ahahah

      Elimina
    2. Dici?
      Ho sempre pensato che il fantasy fosse solo magia, folletti e mostriciattoli.
      Ma mica sono io l'esperta in materia.. ;)

      Elimina
  8. Io ho visto i film sull'Olocausto.
    Il Giardino dei Finzi-Contini, il preambolo. Auschwitz, dentro l'orrore e il ritorno a Torino di Primo Levi.
    Niente giochini. Fatti veri.

    RispondiElimina
  9. Mah, ho dei dubbi, potrei metterlo in stand-by forse, chissà ;)

    RispondiElimina
  10. Hai ragione, questa non è narrativa per ragazzi. C'è dello spessore qui, che forse non è stato colpo appieno e che ha fatto in modo che fosse classificato un po' frettolosamente.
    Mi piacerebbe vederlo questo film, forse lo farò. Grazie Franco.

    RispondiElimina
  11. E da che non volevo vedere questo film, ora lo voglio assolutamente vedere! Bene, domani sera ripasso e ti dico che ne penso!

    RispondiElimina
  12. L'ho visto di recente su Sky e l'ho trovato discreto.

    RispondiElimina
  13. Non l'ho visto, ma la tua recensione è un ottimo invito.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perdici un po' di tempo, vale la pena.. proprio perché l'offerta cinematografica straripa, certe chicche vanno salvaguardate.

      Elimina
  14. A leggere tutte ste recensioni, mi sta vnendo nuovamente la voglia di andare al cinema. Abbraccio siempre

    RispondiElimina
  15. Questa recensione mi ha entusiasmata, ho visto il trailer e decisamente mi piacerebbe vederlo e/o leggere il libro *.*
    In questi giorni non sto facendo altro che divorare libri, lo aggiungo sicuramente alla lista :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sto cercando il libro in qualche grosso distributore, per togliermi qualche curiosità di sceneggiatura...

      Elimina

Sottolineature