venerdì 5 maggio 2017

FARFALLE


Esistono pensieri che vagano alla rinfusa.

Nascono con una meta precisa
e difficilmente giungono a destinazione.

Fluttuano come farfalle,
ma il loro peso è aleatorio,
distrae le traiettorie,
sospira su un fiore, divaga al crepuscolo,
un refolo lo svia, come vela in tempesta.

E può vegliare a lungo, infine,
su una stella di San Lorenzo
che forse cadrà.

Arrivando molto tardi magari,
o affatto.

Ma viaggiandoti comunque accanto
senza che tu ne abbia sfiorato
una sola idea, sfogliato una sola pagina,
indovinato un solo desiderio
avvertito un solo, frenetico, battito d'ala.

Ti legge nel cuore oltre la distanza
e si fa leggere mentre il suo peso,
destinato forse a scardinarlo, quel Tempo,

incuriosisce appena il sentiero d'aria.

33 commenti:

  1. ebbene io tra 1000 farfalle è piu' bello che tra 1000 pensieri-
    bei versi Fra.

    RispondiElimina
  2. L'importante è che ci siano i pensieri e non fa niente se fluttuano, ondeggiano e si scontrano con qualche stella cadente.
    La poesia è qualcosa di soggettivo, uno stato d'animo, altro che chi legge non può comprendere. Resta solo l'effetto che in questo caso è piacevole.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La poesia è di chi la scrive fino al punto finale.
      Poi diventa di chi la legge, di chi riesce a percepire una traiettoria, un desiderio, una stella, o qualsiasi altra cosa che permetta di.. volare.. ;)

      Elimina
  3. Chapeau, complimenti per i bei versi di questa poesia.
    Serena giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie.. si svolazza tra i sogni di tanto in tanto ..

      Elimina
  4. Bellissima poesia Franco,

    proprio vero: i pensieri sono come le farfalle. Magari non si riescono a catturare, per dare vita a uno scritto efficace e coeso, ma il solo fatto di avere questi pensieri, è qualcosa di gratificante, perché significa che siamo vivi, che proviamo sensazioni e sentimenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci proviamo sempre Riky... quel sentiero d'aria è casa nostra..

      Elimina
  5. Lieve nel suono delle parole ma profonda nei contenuti, delicata come li ali della farfalla ma al contempo malinconica e riflessiva. Bella lirica Franco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lieve soprattutto.. perché è lieve la vita, e delicata come poche altre cose...

      Elimina
  6. Non per nulla mi sono data il nick: farfalla leggera.
    Complimenti per la poesia, mi aggrego al commento di Daniele Verzetti il Rockpoeta®
    Abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Farfalla leggera, per sentieri d'aria ;)

      Elimina
  7. Questo è davvero un bel post, bellissimi versi!
    Io voglio mille pensieri, mille farfalle, anche nello stomaco! :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te le auguro Mozzino.. anche se sai che temo quel giorno.. ;)

      Elimina
  8. Bei versi, impegnativi e leggeri allo stesso tempo. Proprio come le farfalle.
    Un abbraccio Franco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che esistano davvero sentieri nel nulla, da scoprire con calma, e tempo.

      Elimina
  9. Devo dire che l'ho letta un paio di volte, come diceva Gus, la poesia è soggettiva, o comunque si soggettiva in chi la legge. Ci devo riflettere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La puoi leggere anche tre volte. E' tua. ;)

      Elimina
  10. A volte i pensieri sono leggeri come ali delle farfalle, a volte trasparenti come acque cristalline, a volte ci sfiorano soltanto. Ma ciò che conta è non smettere mai di pensare.
    Complimenti per i bei versi!
    Ofelia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ofelia.. mi piace pensare a quanti sfioriamo e da quanti e quanto, siamo solo sfiorati..

      Elimina
  11. leggere, impalpabili ali di farfalla.....Bella poesia. Grazie Franco. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  12. Una poesia fa sempre bene. Dopo i telegiornali, le notizie devastanti che ti si scaricano nell'animo come una sventagliata di mitra, i versi di un amico sono una boccata d'aria,ti riconciliano con il mondo che non è solo follia e distruzione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. .. scrivere fa bene.. e ricamare in versi di più...

      Elimina
  13. Voglio aggiungere anch'io un commento poetico. Il fascino del viaggio, il mito dell'andare, così leggeri come volano i pensieri,come volteggiano le farfalle. E' un potente antidito a tutto ciò che del presente non ci piace.
    Ecco il testo, scritto qualche tempo fa

    ALL WE NEED IS GO
    Partenza, viaggio
    ingrano il movimento
    faticoso miraggio
    di libertà
    senza impedimento.
    Bastano poche cose,
    mito d’adolescenza
    zaino in spalla
    borsello
    cambiamo la frequenza
    universo più snello.

    Dilato l’obiettivo,
    inquadratura al meglio.
    Se scatto
    documento.
    Ansia di ricordare
    aiuto digitale
    intrappola il momento.

    Antidoto al presente
    malata prospettiva
    nostalgia della mente
    retroattiva.

    Ma la scelta di andare
    annulla indecisioni,
    si recupera il nesso,
    forever viaggiatori
    perché “ la vita è adesso”
    come canta Baglioni.



    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow Carletta!!.. conosco la tua sensibilità e sono felice di ospitare questo liberatorio inno all'obiettivo, al vedere oltre con leggerezza di farfalla, "senza impedimento" ;)

      Elimina
  14. Ma te è 9 mesi che stai in malattia?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto... :( forse a giugno esco dal tunnel..

      Elimina
    2. da me ti avrebbero già licenziato..... se ne fottevano del fatto che impugnavi il licenziamento

      Elimina
    3. Da me no. Una delle fortune. Da voi si trotta, e non si guarda in faccia proprio a nessuno.

      Elimina
  15. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  16. Io stanotte. Niente di più e niente di meno.
    A che si pensa quando non si pensa niente?

    RispondiElimina

Sottolineature