mercoledì 9 luglio 2014

CERCAVATE UN BORGO? SPELLO


A Spello si arriva spesso per sbaglio, per un capriccio stradale, un improvviso morso della fame.


Percorrendo il quadrilatero Assisi e Perugia, Todi, Spoleto, lo scorgiamo accucciato ai margini, col profilo medievale adagiato tra gli uliveti. 

Ma se rimani ammaliato da quei tetti di cotto che speronano la valle, Spello si adagerà anche sul tuo cuore, con la medesima grazia, schiudendo i suoi vicoli di calcare, i cavalcavia sospesi - e perché sottovalutarli? - gli aromi di una gastronomia da sogno.







SPELLO 19.10.97 (una settimana dopo il terremoto)

ASPETTAVO COME UNA SCOSSA IERI,
COME A SENTIRE SULLA PELLE
- E NON SOLO A VEDERE AL TELEGIORNALE -
COSA PUO’ SUCCEDERTI NEL CERVELLO E NEI TENDINI:
- LA PAURA DI UNA CREPA IN DIRETTA -
MA NON NEL PALAZZO CHE OSSERVI MUOVERSI
COME FOGLIA DI BREZZA,
MA NEI TUOI OCCHI,
CREPA TRA PUPILLA E RETINA,
TRA BULBO E PENSIERO, TRA CUORE E POLMONE.

E ALLORA LA TERRA CHE CALPESTI
TI CALPESTA LEI
ED I RAPPORTI SI CAPOVOLGONO
E C’E’ RISPETTO ALL’IMPROVVISO, NUOVE PRIORITA’,
ALTRI PUNTI DI VISTA.


ED IO ASPETTAVO COME UNA SCOSSA IERI
A CREARMI UN’IDENTITA’ MAGARI DISFATTA,
SVANITA,
HO IMMAGINATO INANIMATE PARETI
RIVOLGERMI PAROLE DI FUOCO,
HO PERCEPITO BISBIGLI MINACCIOSI
DA SOTTERRANEE RIVOLTE,
SUSSURRI DI GUERRA
ORGANIZZARE LA RISCOSSA DA SECOLI AMBITA.
MA NON C’E’ STATO NULLA
ED IL SOLE HA COLORITO LA TERRA RIMOSSA,
HA RINSALDATO QUEI TREMORI DI NOIA SCREPOLATA,
HA ILLUMINATO CON I SUOI ANTICHI RITMI
I RIVOLI DI BUIO SGUSCIATI FUORI
DA MILLENNI DI EBOLLIZIONE,
LI HA CONVERTITI ALLA QUIETE RICONQUISTATA
E RESTITUITO SORRISI INTERROTTI.


ASPETTAVO UNA VOCE DI TREMORE
CHE HO GIA’ DENTRO,
ASPETTAVO CHE ANCHE ALL’ESTERNO
CROLLASSERO MURA A CONFONDERMI I DETRITI
CHE INFESTANO LE VIE
DELLA MIA ANIMA TORBIDA.


48 commenti:

  1. Ci sono stato nel lontano 2003 XD

    Moz-

    RispondiElimina
  2. Uno dei posti più suggestivi d'Italia.....
    Bacio Franco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un borgo anomalo, per come si snoda, per le sorprese che riserva, le aperture improvvise, gli anfratti, i dipinti, gli scorci d'orizzonte, i tagliolini arancio e limone.. scusa? Si, tagliolini da sturbo... ;))

      Elimina
    2. Concordo Franco ..concordo in pieno!!!!::))

      Elimina
  3. Risposte
    1. Un paesaggio con mura di cinta attorno alla propria discrezione...

      Elimina
  4. Mai vista a neppure mai pensato di vederla, grazie per l'idea, sembra davvero molto molto bella :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Del resto sei già in vantaggio.. milioni di persone non hanno visto neanche Ponza... ;)

      Elimina
  5. Che ricordi!! Ci sono stata alla gita di seconda (?) media ;-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. .. non era neanche terremotata allora.. e comunque ha resistito meglio di tanti altri borghi meno fortunati; a Spello, nel tempo, diversi "danarosi" hanno comprato e ristrutturato preservando cosi mura, vicoli e case dallo sfacelo...

      Elimina
  6. Sembra un posto molto carino, mai stato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Imperdibile. Ci ho portato tutti i miei amori... (e non dirmi che porta sfiga allora.. eheh..)

      Elimina
    2. Aahahah, magari le tue ex continuano la tradizione :-D

      Elimina
    3. Anche io ci porto sempre il mio ammore!

      Elimina
    4. ..facile.. visto che è sempre piaciuto molto (Spello)

      Elimina
  7. mai stato, anche se lo conosco bene :)) un pensierino per l'umbria lo devo fare prima o poi :) buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Raccomando anche sosta pranzo a Il Molino: piatto forte filetto in crosta con salsa ai porcini, servito flambè... slurp!!

      Elimina
  8. Franco, Spello è magica.
    Bellissima, assolutamente imprevedibile.
    Io, ogni volta che ci ritorno ne resto incantata.
    Ti lascio uno dei miei percorsi. In notturna.

    http://acquamari.blogspot.it/2012/09/passeggiata-notturna-spello.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissimo il tuo post e valanga di ricordi e sensazioni di estrema serenità... grazie del regalo!!!

      Elimina
    2. Sono contenta ti sia piaciuto.
      E no, non sono mai stata al Molino.
      Ma ci vado eh, la prossima volta. E poi ti dico.
      Bacio.

      Elimina
  9. Ci dovrò andare per forza....

    RispondiElimina
  10. Spello è davvero incantevole.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Number one per me.. se la batte, forse, con Montepulciano ma quest'ultimo, pur splendido, è troppo carico e gli sfuggono certe sfumature "spellesi"..

      Elimina
  11. bello, ci sono passato centinaia di volte, avendo fatto l'Università a Perugia ed essendo mio padre di Assisi, è mi ha sempre attirato parecchio....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..a te a tavola col filetto in crosta "Pinturicchio" ti ci vedo assai bene, ad esempio....ahah..

      Elimina
  12. Condivido. A Spello BISOGNA arrivarci per caso, anche fosse la nostra meta, per lasciarsi incantare dalle pietre belle.
    ml

    RispondiElimina
  13. Eh sì, bello bello.
    Ma ne avevi già parlato no?

    RispondiElimina
  14. Accennavo che ne avrei parlato.. ;-)

    RispondiElimina
  15. Spello, molto bello... fa pure rima ^^ Ma scemenze a parte, l'Umbria la conosco abbastanza, ci son stato spesso, ed è un vero scrigno di piccoli tesori. Una regione senza sbocco sul mare, quindi molto caratterizzata in questi borghi, in questi entroterra particolarissimi, che riservano sempre belle sorprese. Gubbio, Assisi, Fratta Todina, Nocera, Perugia, Terni, Spoleto... posti da visitare, e questo Spello... mi mancava, vediamo se ci sarà modo di non farlo mancare più in futuro :) La bruschetta con l'olio mi garba assai :D

    Ciao Franco, buona giornata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti capita porta Paola a pranzo al Molino... cambierà residenza.. ;))

      Elimina
  16. Ma che rabbia! Sono stata in Umbria cinque (e dico cinque) volte, l'ho percorsa in lungo e in largo e questa "perla" me la sono persa! Almeno ho un'ottimo motivo per tornarci ;)

    RispondiElimina
  17. Amo l'Umbria, sono stato in tanti posti....e non a Spello. Sarà la mia prossima gita domenicale. Grazie a te per il consiglio

    RispondiElimina
  18. E' un posto meraviglioso... ci sono stato durante il mio viaggio in scooter (5000 km indimenticabili!) assolutamente da vedere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 5000 KM in scooter!! Questo si che è meraviglioso!! Io ne ho fatti 10.000.. ma in dieci anni!! ahah..

      Elimina
  19. Non sono mai stata a Spello. (Ti confesso che non l'avevo mai sentita nominare.)
    Mi hai incuriosito, sembra un luogo veramente interessante.

    RispondiElimina
  20. io mica mi ricordo se ci sono mai stata o no... probabilmente con i miei genitori! Penso che, vista la vicinanza, l'Umbria sia le regione italiana che conosco meglio dopo della mia... con Assisi sopra tutte le altre cittadine!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non cambierei mai Assisi con Spello.. troppo caos, troppo di tutto... abituato a Roma cerco sempre la fuga dal delirio... Spello è uno di quei luoghi per ritemprare l'anima. Senza grancassa.

      Elimina
  21. Caro Franco tu mi apri il cuore! Sì ci sono stata parecchie volte! Insomma ogni anno terminavamo la vacanza con una fermata ad Assisi e sUbito dopo ad ascoltare la Messa dai Piccoli Fratelli dove,non sempre, incontravamo anche Carlo Carretto.
    La sera passeggiate per il paese. Non trovi che il mio cuore sia ricco di ricordi belli e preziosi? Le mani erano piene delle mani dei miei figli, allora. Come dimenticare! Buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. .. uao!! ho un sacco di libri di Carretto.. ricordi del suocero.. "le mani erano piene delle mani dei miei figli".. splendida immagine a testimoniare amore vero... un bacio Lucia!

      Elimina
  22. Non ci sono mai stata, ma è molto, molto, molto simile ad un paese immediatamente adiacente al mio: un borgo come questo, che sembra quasi un presepe :) molto caratteristiche e da visitare, ma, a mio avviso, a viverci...è tutto un altro conto xD

    RispondiElimina

Sottolineature