lunedì 25 luglio 2016

INTERVISTA A DIO




Doveroso, e interessante,  preambolo. Questa intervista doveva essere pubblicata martedi 20 luglio.
Il giorno prima, però, come molti sanno, sono rovinosamente caduto (a piedi) fratturandomi l’omero e attualmente viaggio con una protesi al titanio e pacchi di fisioterapia... avevo immaginato che il non richiedere una preventiva “liberatoria”  potesse influire sugli eventi verificatisi.. ma a parte gli scherzi.. devo dire che "accogliere" le circostanze della vita, ben si sposa con l’essenza dell’intervista che segue…

*** 

Oddio... avrò fatto 26 anni di anticamera ma almeno ora tocca a me...
Signore buongiorno!

- Buongiorno a te caro.. a cosa devo l'onore?

Be'..dovrebbe immaginarlo.. non è onnisciente?

- Balle.. tutte balle.. io sono tipo un ingegnere.. dall'ego smisurato.. si.. ma in fondo solo un progettista, magari immagino che certe “intuizioni” viaggino in un modo.. poi invece mi partono per la tangente..

Tipo?

- Che ne so.. le bombe a grappolo ad esempio...o i bimbi che muoiono di fame..

E la bomba atomica allora?

- Be' no.. quella magari doveva fare proprio danni definitivi per evitarne di più gravi... tipo locuste e inondazioni insomma... una piaga moderna  di quelle istantanee.. però poi vi siete fatti prendere la mano… 



Che futuro prevede per l'umanità?

- Allora non ci siamo capiti.. è un problema vostro.. io c'ho messo miccia e fuoco.. diciamo la scintilla.. per essere più poetici..  è che ora state diventando piaghe di voi stessi

Ma i Comandamenti? L'Amore, il Bene?...

- Sempre a discrezione vostra.. il mio è un pot-pourri.. anche malattie, terremoti, incidenti  etc etc.. poi se vi moltiplicate all'infinito e mi esaurite tutte le risorse...  diciamo che tra un centinaio d'anni non ci sarà proprio più nulla di cui discutere...

- Una soluzione a breve allora?

Coscienza e buon senso. Pregare non serve se poi andate a casa e mi fate tre figli a testa, così tanto per.. consumate ottanta litri d'acqua al giorno e intossicate di smog mezzo pianeta.. non so' se mi spiego.

- Insomma siamo al capolinea?

Direi di sì.. anche se si potrebbe fare molto.. se solo i miei “portavoce” fossero più realisti del Re..

- Intende la Chiesa?

Si anche.. questa serie di organizzazioni tutte terrestri che si arrogano di farmi da portavoce con una una cosa buona ogni dieci... tempo fa mi è capitato sotto mano un Dizionario Teologico.. Dio (ops!) mio!.. un sudoku di robe scriteriate adatte solo a confondere menti e cuori trasparenti.. come fate a pensare a un dio cosi “umanamente” contorto? Mi stupisco a volte delle mie stesse opere.. ahah..




- Perché non dargli..come dire.. un'addrizzata dall'alto allora?

Ragazzo.. allora non ci senti.. io lascio carta bianca.. esiste un limite naturale .. il sole mi è venuto bene ad esempio.. e brucerà ancora per molto se non vi verrà in mente di stuzzicarlo in qualche modo, i pianeti girano come un orologio svizzero.. anche se in realtà è il contrario.. fammeli monta’ un altro po’ ‘sti svizzeri!..  insomma non è facile da spiegare.. ti citerò un umano che ha colto il senso con dei versi molto azzeccati “se l’uomo per un attimo potesse capire tutto, non ci capirebbe niente”, questo per dirti che di fronte a determinate complessità, vi si sfalderebbe ogni senso della  logica grezza che avete acquisito fin’ora.. 
quindi - e lo dico per voi - meglio che voliate basso, molto basso, senza industriarvi sul prima e sul dopo, su quello che è stato e su quello che verrà.. vi ho donato splendide esistenze, tutto sommato.. abbiatene cura, qui e ora. Gli uni con gli altri. Ripeto: coscienza e buon senso risolverebbero  praticamente tutto. Due treni si scontrano e la colpa diventa del macchinista morto. Per caso dal giorno dopo sono partite le sistemazioni degli altri binari unici esistenti? Giammai..  ah ragazzo!.. quante cose dovreste imparare.. e al prossimo frontale ve la prenderete con questo Dio “cattivo e ingiusto”…
Scommettere su di me, come già pensava il buon Pascal, non significa che io accetti la scommessa.. giocatevela con voi stessi,  la scommessa.. del resto vi capita pure di intervistarmi una volta nella vita..e tutte le domande a cosa mirano? A cosa ne sarà di voi!… vivete l’ora, il minuto, il secondo..
Ossessionati dal dopo.. vi bruciate tutto l’adesso…

- Perché il bisogno di tante religioni?

Perché Sono diverso per ognuno di voi. Sono un dio cadauno. Anche quando mi chiamo nello stesso modo. Sono un dio soggettivo.


- Perché abbiamo paura dell’amore?

Perché la paura è più forte. Eppure non l’ho creata così. Ma per voi è come un guinzaglio. Potreste sciogliervi, ma vi muovete scomposti e stringete il morso da soli. Rinunciando.
E comunque è la vita che muove tutto. La voglia di vivere, non di amare.  Amatevi voi, prima di amare l'amore.



- Chi è Lei, esattamente?

Anche ‘sta cosa.. di dover sapere tutto di me, la genealogia, i Figli che mando, il numero esatto di angeli che mi girano attorno, gli innumerevoli dogmi che tirerei fuori a rotta di collo..
Avreste milioni di occupazioni più redditizie e utili che stare a perdere tempo in chiacchiere e preghiere inutili.. voi dovreste pregarmi solo col respiro, con l’occuparvi di voi e degli altri.. questo dovrebbe essere il vostro passatempo preferito.. non adorare teche ripiene di simboli, ossa e pezzi di croce…
..e mo’ basta con tutti ‘sti perché.. pensavo vi incuriosisse di più sapere se ci sono altre forme di vita nell’universo e invece siete solo preoccupati del post mortem..

- Ok.. ci sono altre forme di vita nell'universo?

In quello parallelo si, ovviamente.. e alcuni di voi riescono a anche percorrerlo.. e a far amicizia coi suoi abitanti.. ma è raro ..e non voglio certo facilitarvi la strada..


Allora? Chi è il prossimo? Forza che c’ho il golf alle diciotto…


15 commenti:

  1. Ma come ti sei fatto male?
    Che dio si sia rotto i cosiddetti lo si sapeva da mo'...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho pensato che dopo l'Iliade con Baricco... l'omero non ci stesse male... ;)

      Elimina
  2. Questo Dio, e' un po' come Darwing...diciamo...
    E tu attento a 'ste interviste, che se poco, poco, lo nomini invano....vedi che te successo! ;-)

    RispondiElimina
  3. urka pare che malattie, incidenti, infortuni e soprattutto predicare il vangelo vanno per la maggiore nei blog. Aumentano visite e tanto altro, siamo messi male eh.
    Che dire? coraggio dai. La ruota gira per tutti. non e' consolante ma per certa gente si. Chi ironizza sui mali altrui li aspetti. Ovviamente non mi riferisco te Francuzzo. ^___*
    ps con la fotina se piu credibile pero'. Dopo vari esempi chi e' piu' credibile? Questo? ^____€

    RispondiElimina
  4. ahaha guarda un po chi mi segue tanto per cambiare E' destino ah ah ..Ognuno rivendica i post eh non scopiazzare Francuzzo. La malata e' solo lei.

    RispondiElimina
  5. Intervista impegnativa direi, ma interlocutore davvero interessante. Decisamente ampia la materia sulla quale fare domande :)
    buona guarigione

    RispondiElimina
  6. 20Il Signore disse: «Siccome il grido che sale da Sodoma e *Gomorra è grande e siccome il loro peccato è molto grave, 21io scenderò e vedrò se hanno veramente agito secondo il grido che è giunto fino a me; e, se cosí non è, lo saprò».

    22 Quegli uomini partirono di là e si avviarono verso Sodoma; ma Abraamo rimase ancora davanti al Signore. 23Abraamo gli si avvicinò e disse: «Farai dunque perire il giusto insieme con l'empio? 24Forse ci sono cinquanta giusti nella città; davvero farai perire anche quelli? Non perdonerai a quel luogo per amore dei cinquanta giusti che vi sono? 25Non sia mai che tu faccia una cosa simile! Far morire il giusto con l'empio, in modo che il giusto sia trattato come l'empio! Non sia mai! Il giudice di tutta la terra non farà forse giustizia?» 26Il Signore disse: «Se trovo nella città di Sodoma cinquanta giusti, perdonerò a tutto il luogo per amor di loro».

    27 Abraamo riprese e disse: «Ecco, prendo l'ardire di parlare al Signore, benché io non sia che polvere e cenere. 28Forse, a quei cinquanta giusti ne mancheranno cinque; distruggerai tutta la città per cinque di meno?» E il Signore: «Se ve ne trovo quarantacinque, non la distruggerò».

    29 Abraamo continuò a parlargli e disse: «Forse, se ne troveranno quaranta». E il Signore: «Non lo farò, per amore dei quaranta».

    30 Abraamo disse: «Non si adiri il Signore e io parlerò. Forse, se ne troveranno trenta». E il Signore: «Non lo farò, se ne trovo trenta».

    31 Abraamo disse: «Ecco, prendo l'ardire di parlare al Signore. Forse, se ne troveranno venti». E il Signore: «Non la distruggerò per amore di venti».

    32 Abraamo disse: «Non si adiri il Signore, e io parlerò ancora questa volta soltanto. Forse, se ne troveranno dieci». E il Signore: «Non la distruggerò per amore dei dieci».

    33 Quando il Signore ebbe finito di parlare ad Abraamo, se ne andò. E Abraamo ritornò alla sua abitazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si l' abitazione e in verita' io dico:
      Care sorelle, cari fratelli, non avete diritto di dimenticare la vostra storia. NEMMENO LA FAMIGLIA.
      Non per vendicarvi, ma per fare pace. Non per guardare [a queste testimonianze] come a una cosa strana, ma per amare come loro hanno amato. €____€
      Grazie gus ti siamo riconoscenti
      ^___€

      Elimina
    2. Scusa l'ignoranza, egregio Gus, ma alla fine trovarono almeno un giusto?

      Elimina
  7. Francone ma che mi combini!
    Guarisci presto :D

    E poi ci vediamo, non scappi (se sto a Roma!)

    RispondiElimina
  8. qualcosa mi dice che non la racconti giusta.
    Scherzo francuzza ops Francuzzo.
    notte.

    RispondiElimina
  9. cazzarola, e come hai fatto???????????????

    RispondiElimina
  10. M'è sembrato di leggere il dialogo -impertinente ma verosimile - concepito da un Kubrick garbatellaro.
    (Scusa la parsimonia, ma sono in viaggio)
    .
    .
    .
    .
    ^___*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con "Kubrick garbatellaro" è come se avessi scritto un'esaustiva novella.. ne sono onorato (e pure la Garbatella aringrazia..)

      Elimina

Sottolineature