sabato 28 maggio 2016

EDITOR



"Buongiorno sono Franco Battaglia"

Buongiorno a lei.. ma.. io sono Franco Battaglia!

"Oh certo lo so.. ma io sono in veste di editor.. sono qui per correggerle la vita.."

Oddio.. credo di poter fare da solo..
poi lei.. anzi tu, scusa.. chi saresti? il mio alter ego versione psicoanalitica?

"No, non ci siamo.. io sono un correttore.. lei salva in bozze i suoi intendimenti e io ci metto le mani rendendole la vita degna di un bestseller..

Mai pensato di averne bisogno... 

"Le assicuro che se sono qua è perché la sua bozza di vita è andata in allarme, presenta falle notevoli, aspettative disattese, desideri repressi, progetti confusi.."

E che avresti in mente? Resettarmi forse?

"No, ma intanto capire dove vuole arrivare, aprire sempre nuovi files è interessante, ma bisognerebbe chiudere e salvare il pregresso, in modo da non lasciare troppe macerie in giro: io aiuto a rimuovere il rimovibile"

Ma se neanche io ho le idee chiare.. in base a quali parametri mi indirizzeresti di qua o di là?

"Io non indirizzo: evito compromessi, smaltisco rimorsi, snellisco rimpianti, definisco le pause, sfrondo e disintralcio, sono un telepass virtuale"

Ho capito ma.. mi sembra di capire che mi sto parlando addosso...

"E' decisamente diverso, io mi trovo in posizione privilegiata, sovrintendo, ho la visione del percorso, un tomtom che genera algoritmi attendibili esaminando il passato e cerca di garantirle una strada più agevole, segnalando burroni, crisi di scarsa autostima e autovelox"

E se mi piacesse schiantarmi da solo.. o scorgere luce in piena autonomia?

"Padronissimo.. rinuncia però al visto di conformità che la solleverebbe da ogni ulteriore rimpianto" 

Ok. Rinuncio. Al visto.

24 commenti:

  1. Si corre il rischio di cedere, ad una telefonata del genere, soprattutto se hai la scrivania, il cervello e il cuore disordinati e confusi sempre. Io mi rivolgerei all'antitrust, è pubblicità ingannevole...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni pubblicità è ingannevole.. ogni scenario una quinta con dietro sorprese.. cambiare i fattori può essere inutile se non cambiamo, noi, atteggiamento...

      Elimina
  2. Vai dritto verso il muro Franco. Credimi, lascia andare il volante. Schiantati senza provare troppo a tirare il freno, che quel botto lo rimandi soltanto. E più aspetti più fa male.
    Non lo si può neanche immaginare, che nonostante le ammaccature, i segni e i bozzi, poi si cammina eretti come mai prima...

    RispondiElimina
  3. Fatto bene a rinunciare, quel tale potrebbe essere un demone tentatore che chiede qualcosa in cambio e i patti di quel genere sono indissolubili.
    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I demoni tentatori non si riposano mai...
      un abbraccio Cristiana!

      Elimina
  4. Il "visto di conformità" non fa per te, tu sei "anti" in tutti i sensi, dunque agisci in piena autonomia, amico mio, e vatti pure a schiantare contro il muro!.
    .
    .
    .
    .
    ^____*

    RispondiElimina
  5. Dear Francuzzo, come al solito la butti in caciara, addirittura magicamente tiri fuori dal cilindro il tuo "alter ego"...e così cominci con l'autoassolverti per qualsiasi decisione ti riguardi o riguardi qualcun altro che cammina, forse inconsapevolmente, accanto a te ...senza un ruolo ben preciso...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la vita è caciara.. puoi mettere ordine ma in realtà stai disordinando lo stato naturale delle cose... ;)

      Elimina
  6. Mandami il tuo editore, grazieeeee!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..se te lo mando saresti capace di corromperlo.. ;)

      Elimina
  7. C'è molto disordine nella tua vita e non comprendo perché accade.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Me lo sto chiedendo Gus... e sto vagliando le risposte

      Elimina
  8. Ma io non vorrei nessun editore...
    Lassa stà Franco :-)

    RispondiElimina
  9. Certi abbracci nascondono insidie terribili. Vuoi andare a schiantarti? Fallo probabilmente è la scelta migliore ma liberati da certi abbracci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Schiantarsi o non schiantarsi? Questo il dilemma.. e se pur rimanendo fermi ci vengono addosso?

      Elimina
  10. In uno dei Malvaldi ricordo il tizio che, dal nulla, si rivela essere meglio dell'editor nel dare un giudizio obiettivo e costruttivamente critico dell'ultimo romanzo scritto da uno dei protagonisti. Ecco,io vorrei una persona così. In sostanza,una persona che dia un parere esterno e disinteressato,non coinvolto,dei fatti della mia vita. Anche delle mie scelte. Sarebbe un aiuto nel capire "dove sbaglio". E' vero che gli sbagli servono per imparare a non commetterne, ad aggiustare il tiro,o a farne di altri e più intelligenti. Senza,non impareremmo a vivere. Solo che,si impara per tutta la vita,finchè si muore (e dopo servirà a qualcosa sto bagaglio di apprendimento?). Allora,avere un tizio così,ogni tanto,male non sarebbe. Che poi,gli Amici veri,sinceri,incarnerebbero perfettamente il ruolo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli amici sono spesso condizionati. Molti blogger me la racconterebbero meglio... e infatti, lo fanno... ;)

      Elimina
  11. Anche io avrei risposto come hai fatto tu, l'ho pensato un attimo prima di leggere il finale ed ho sorriso ritrovandomi nella decisione.
    Comunque così, in amicizia, chiedi a Franco Battaglia se ha per caso visto Paola S per un preventivo senza impegno, sia mai..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu già sei la perfetta editor di te stessa. Chiediti l'aumento semmai.. ;)

      Elimina
    2. No, che hai capito..io volevo conoscere l'altra Paola S., proprio perché l'editor mi sta alle calcagne xD

      Elimina
    3. Stai a posto così tu... non te inventa' niente... ;)

      Elimina
  12. Sarà che sono bollito dopo una notte di veglia qui in ospedale ma... non ho capito. Sì, forse dovrei rimandare la lettura.

    RispondiElimina

Sottolineature