domenica 1 giugno 2014

MALAPARATA



A Mosca, il 9 maggio scorso, per il 66esimo anniversario della fine della Seconda Guerra Mondiale, ha sfilato di tutto e di più.
Una vetrina ostentata di uomini, armi e mezzi 
a costi spropositati.

In Islanda, invece, esiste solo una simbolica forza di peace-keeping. una parata potrebbe durare dai tre ai quattro minuti, 
costo stimato: 35 euro.


La Festa di domani, 2 giugno, ricorda ciò che è accaduto sessantotto anni fa, il 2 giugno del 1946: il referendum istituzionale, che ha abolito la Monarchia e istituito la Repubblica; la scelta dei rappresentanti all'Assemblea Costituente, eletti a suffragio universale (per la prima volta votarono anche le donne); ed il lavoro dell’Assemblea Costituente che tira fuori una Costituzione tuttora tra le più belle dell’intero Occidente.
Una Costituzione che, tra le altre cose, all’art. 11 ribadisce:


L’Italia ripudia la guerra
come strumento di offesa alla libertà
degli altri popoli
e come mezzo di risoluzione
delle controversie internazionali”.


Perché rappresentarla con una parata militare, allora?
E non invitare allegre e festose scolaresche, garbate crocerossine, volontari della Protezione Civile, boy scouts e, proprio al limite,
utilità sociali come i Vigili del Fuoco?


Forse perché nell'immaginifico popolare (e non solo) il “militare” fa ancora trend e ispira “sicurezza” e buoni sentimenti (!?)

Resta quindi salva anche la paratella militare di quest'anno, costerà solo due miloncini di euro (che invece di essere utilizzati per qualcosa di sensato tipo, chessò, un nuovo centro di accoglienza immigrati a  Lampedusa che ci faccia vergognare di meno), saranno gettati via anche stavolta ma con mezzi e pupazzi risicati, qualche attrezzo arrugginito da collezione e male in arnese, cavalli dondolanti scampati alle polpette di Ikea, modellini di elicotteri della Mattel, aeroplanini ad elastico, e giusto qualche plotoncino sparuto in marcia rallentata, sfoggiando magari un novello passo dell'oca con rischio menisco e crociati per una mezz'oretta di sfilata dimessa, che vedrà - ecco la novità di quest'anno - Rappresentanze Ufficiali di figure considerate a torto di second'ordine quali: 
nocchieri, palombari, siluristi, radaristi, furieri, l'esercito della salvezza, la Guardia armata padana, i fanti cavallerizzi, la brigata distaccata dei motoristi navali, la flottiglia di complemento degli assaltatori da campo, un F35 in cartone pressato 3D a grandezza naturale,  la cavalleria contraerea, i corpi di vascello onlus, le giovani marmotte, i torpedinieri sommozzabili no profit, gli arditi vettovagliati, la protezione sociale urbana, la lega antivivisezione, le suorine di San Vincenzo e le venerabili di San Barnaba ad Eterno Ausilio Grandi Feriti, i torrecontrollisti, i fantalpini a cavallo e il distaccamento pattugliato dei sottotenenti di vascello, corvetta, fregata e, per la prima volta, motoscafi da ricognizione antisbarco libico truccati da barconi.

Le Freccette Tricolori, una volta simbolo della parata, no. Rimarranno ai box, come i carrarmatini perugina, ma le celebrazioni di quest’anno sembrano tutte improntate al risparmio e alla morigeratezza (neanche stavolta corroboranti oliva-aperitivo-tramezzino al Quirinale ma giardini aperti a chi vorrà sorbirsi tre quarti d'ora di fila).

Quest'anno si spera di non scavallare l'equivalente del rimborso elettorale alla lista Di Pietro (che non esiste già più). Più o meno quel paio miserabili milioncini di euro indicati qualche riga sopra,  ritenuti inservibili per altri (L)usi...

Certo, abbattendo del tutto il Ministero della Difesa qualche ricco soldino in più lo raggranelleremmo pure, riducendo però sul lastrico migliaia di “militari” indispensabili e prestando decisamente il fianco, ad esempio, alle mire espansionistiche di San Marino.
E a noi non pare proprio il caso di rischiare.


Io, intanto, il 2 giugno spero che gli  piova. Ma di brutto.



Intervista sondaggio:

Cosa pensa mentre assiste alla parata?

1 “Quasi quasi potremo invadere la Svizzera...”
2 “Speriamo che la Svizzera non ci invada!!..”



3 “..ma 'sto portiere è proprio un fenomeno!!...”




Non è cambiato niente ...siano ancora fenomeni da baraccone

27 commenti:

  1. Scelgo la tre!
    Sono completamente d'accordo con te! E l'immagine dei carri armati su via dei fori imperiali continua ad essere una delle cose più sinceramente brutte e amareggianti che tengo in memoria...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..e ieri sera, a spasso per il centro, siamo pure passati a fianco le transenne in allestimento... un nervoso che non ti dico!...

      Elimina
  2. Soldi buttati, anzi meglio, defenestrati. Questo penso, mai andato ad assistere a queste cose, mai trovate anche soltanto interessanti (eppure potrei, basta farmi una passeggiata...), soprattutto non ne vedo utilità già in generale tanto più ora... ora che appunto, magari, uno dovrebbe pensare che invece di tagliare fondi alla scuola o mantenere gli stipendioni a troppi zeri agli scaldapoltrona, oppure dare rimborsi spese enormi a dei parassiti sociali (sempre di quel ramo) che in realtà vivono stabilmente a Roma ma si fanno dare il rimborso benzina perchè risiederebbero formalmente a Viterbo... e troppe altre cose si potrebbero dire... si potrebbe pensare di eliminare situazioni come questa, che non risolverà tutto ma qualcosa, almeno... aiuta, credo.
    Oltretutto appunto, a me i militari tutta sta sicurezza non danno... anzi... poi vabbè, per altre vie so così tante cose su quel tipo di vita e sugli sperperamenti economici che comporta a tutti noi... meglio lasciar stare, anche perchè ci sarà pure, certamente, qualche bravo militare, non lo metto in dubbio.
    Però ecco, ne farei volentierissimo a meno di "eventi" come quello di domani!

    Quanto al sondaggio, io ho pensato alla risposta numero 4 :"Ma dopo Buffon chi cacchio ci mettiamo in porta?!" ^^ Anche se pure di sta nazionale... con Don Prandelli re dell' ipocrisia che fa gaffe su gaffe e mi pare uno che dice messa quando parla, predicando bene e razzolando, poi, malissimo... potrei farne a meno :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho fatto il militare nel 1980. Quando ancora era obbligatorio e quando ancora, per poter alternare il servizio civile, dovevi sacrificare due anni anziché uno. Da allora non sopporto più qualsiasi senso vogliano rappresentare le Forze Armate. Considero la guerra una delle peggiori sciagure mondiali, un sistema primitivo per risolvere le "questioni" del mondo, che arricchisce poche persone e distrugge il resto dell'umanità. Mi sa che si era capito però... ;)

      Elimina
  3. per ricordare le glorie dell'esercito italiano potremmo spostare la parata dal 2 al 10 giugno, sarebbe più coerente...

    RispondiElimina
  4. Fammi diventare sindaco del mondo e vedrai, il 2 giugno, solo tanto sole, zucchero filato, scolaresche, gelati, boyscouts e volontari.
    Il problema è che io sono antidemocratico, come potrei festeggiare? :D

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Moz aspettiamo tutti una tua candidatura.. anche da dittatore.. eh eh..

      Elimina
  5. Boh, forse sarà che la divisa ha sempre un particolare fascino?
    Povera Italia, quanti soldi sprecati!!
    Ma quindi, fatemi capire bene, a 'sta parata mancano solo topolino e paperino?

    Sondaggio: Viva Buffon *.*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui, Quo e Qua sono in tribuna però, se guardi bene li puoi notare.. sono pure più alti di Brunetta...

      Elimina
  6. Inutile, triste, brutta, dispendiosa. Assolutamente d'accordo. E non sono un'esperta di calcio ma Buffon è un fenomeno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono dispendiosissimi pure i calciatori.. ma almeno fanno divertire... ;)

      Elimina
  7. Guarda ti abbraccerei stretto stretto se ti avessi vicino,..
    Non c'è una parola del tuo post che non condivido..
    L'unica notizia è che domani non pioverà!
    Bacio serale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. .. si, purtroppo, le previsioni non conciliano...

      Elimina
  8. Domani sarò cittadino del Costarica, Paese senza esercito da decenni.

    (e speriamo che la Svizzera CI invada, anche se temo non lo farà mai... :D)

    (e viva Handanovic, che parando due rigori mi ha fatto trionfare al fantacalcio con gli amici... )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Passaporto costarichese pure io allora!!.. ;)

      Elimina
    2. Fra l'altro il 30% del territorio è parco nazionale, e vogliono aumentare la quota. I nostri avidi cementificatori farebbero la fame...

      Elimina
  9. Io resto a casa. A pensare a quante case famiglia in Italia con quei soldi potrebbero fare tanto, per genitori in difficoltà e bambini.
    Oltre ai centri di accoglienza per immigrati si potrebbe pensare anche più vicino a noi. Ma forse penso troppo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è un miliardo di usi alternativi a quei soldi GETTATI AL VENTO. Anche solo tenerli nel cassetto.

      Elimina
  10. Io che sono curiosa di tutto, confesso che non ho mai assistito ad una parata militare. E non ho neppure mai portato mio figlio a visitare le caserme quando le aprono al pubblico (l'ho portato però a visitare i Vigili del Fuoco e fu anche divertente). Concordo sui soldi buttati al vento, si possono commemorare certe date senza ricorrere a palate di soldi.
    Quanto al sondaggio io sono per la 4: speriamo che la Svizzera ci invada (anche se non durante la parata), ma va bene anche l'invasione di qualche altro paese alternativo che ho in mente (amaramente tradotto: quando comprendi che le soluzioni dall'interno non arriveranno mai, puoi solo sperare che giungano dall'esterno). Ciao Lampur :). Buona giornata. Marilena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci potrebbe invadere il Vaticano.. Bertone, tomo tomo quatto quatto.. ha già conquistato 700 mq.. ;))

      Elimina
  11. 2 milioni sono lo stipendio di 30 funzionari del parlamento di un mese. quindi il problema non è il costo. il 2 giugno a me piace, anche senza particolari fanatismi militari (io ho fatto il servizio civile!), perchè senza la spinta del nord oggi saremo ancora con i Savoia. pensiamoci un attimo prma di sparare sulle parate militari.... :-)

    RispondiElimina
  12. Il costo è simbolico (come quei funzionari che citi, del resto..). La spinta al voto intendi? Sulla parata in effetti ci "sparerei" proprio, in netta contraddizione col mio antiguerreggiare.. ahah..

    RispondiElimina
  13. Io subisco abbestia il fascino della divisa. E Roma mi asseconda, non so dove sbavare prima, sopratutto gli sbarbatelli senza gradi sulle spalle...

    Sì, me devo da' na re golata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahah.. e si.. me sa' che te la devi da' proprio.. ;) comunque le Frecce hanno volato... probabilmente in ottemperanza ad una bizzarra legge italiana che prevede, nei bar tabacchi dove siano presenti le pestifere slot machines mangia Soldi e Dignità, anche la presenza di giochini gratuiti che non ledano l'incapacità di resistere alla tentazione dell'utente medio: le Freccette, appunto... che paese... :(

      Elimina
  14. ... tipo l'utopia ecologica.. ;-)

    RispondiElimina

Sottolineature