mercoledì 14 febbraio 2018

FENOMENO MONTALBANO (IL RITORNO)





Non faccio fatica ad identificare nei milioni di gaudenti spettatori montalbanesi, una gran parte degli spettatori sanremesi.

Un po’ perché il giallo camilleriano sta al thriller esattamente come le canzonette sanremesi stanno alla musica, un po’ perché la membrana cerebrale dello spettatore medio non deve essere sollecitata più di tanto.

Nello specifico caso del valoroso commissario di Vigata, deve essere sottoposta a due ore e venti di commediola travestita da giallo intrisa principalmente di personaggini folcloristici, padellate in testa, avvocati che girano senza mutande, immaginazioni voyeristiche del nostro Montalbano, gente che sviene al rallentatore, rapimenti senza senso, l’immancabile Catarella…

tutto scende di livello, irrimediabilmente…



32 commenti:

  1. ahhaha, l'hai massacrato :D. Io non ho mai visto un solo minuto di Montalbano :D

    RispondiElimina
  2. Basta con Montalbano!
    Comunque non è un problema. Basta non vederlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..per criticare bisogna guardare... se no poi Max me strilla... ;)

      Elimina
  3. Ce l'hai sempre avuta con Montalbano, che né leggo né seguo.
    Ma ancora non mi rispondi mai su Diabolik, che analogamente accosti a quest'opera :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so chi sia...
      Però intanto non mi spieghi XD

      Moz-

      Elimina
    2. Dai come non ti rispondo su Diabolik?! Ti ho sempre detto che sono dei gialletti esili esili con Diabolik che ne esce sempre bene grazie all'inettitudine altrui e a trovate da fantascienza... allora molto, ma molto meglio Topolino.. lì non pretendo certo il rigore e la credibilità.. ;)

      Elimina
    3. Ma Diabolik non è un giallo, a scanso di quel che viene scritto in copertina. È un nero, parla di furti, colpi. La componente gialla classica esiste in certi episodi. È più un poliziesco, a ben vedere.
      Ginkgo non è inetto, semplicemente Diabolik dispone di mezzi superiori e senza regole (fantascienza, si, ma guardacaso la stessa di 007, Mission Impossible e Lupin).
      Ma poi... Se vincesse Ginko il fumetto sarebbe finito al terzo albo, nel 1963 😂

      Moz-

      Elimina
  4. Ahahahah io non lo guardo, ma mi sa che adesso, visto l'accoppiata vincente Sanremo-Montalbano perché precludermi una possibilità e quindi comincerò :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vederlo per trovarne i difetti.. una mia passione.. anche se è come sparare sulla crocerossa... ahahah

      Elimina
  5. Mi credi se ti dico che più volte ho iniziato a guardarlo ma dopo dieci minuti desisto, preferisco leggere Camilleri.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Troppa sicilianità per me.. che lo sono anche di origine..,)

      Elimina
  6. guarda che mi stai offendendo profondamente !

    RispondiElimina
  7. Oddio...sarà meglio di Terence Hill, no? Don Matteo é spazzatura (insieme a molto altro), Montalbano é roba leggera per serate al pc. Io lo guardo come sottofondo, ma seguo. Che poi mi basta Zingaretti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..spazzatura come i cinepanettoni.. visti da tanti si.. ma non reliquia nazionale.. è questo che preoccupa dei montalbano e dei sanremo... questa capacità catalizzatrice (mi veniva catarellizzatrice..), come anche il Camilleri che si presta e raschia il fondo avendo trovato il bandolo: "come ti faccio il giallo con le soluzioni più puerili", dove il giallo alla fine è pura scusa per riempire due ore di vuoto pneumatico...

      Elimina
  8. Non vedo il festival e non vedo Montalbano.
    Sono una bestia rara!

    RispondiElimina
  9. La discesa di livello è programmata (e mica solo in tv: si comincia a sqkhuola, dove siamo gli unici europei - o pseudoeuropei - ad ammettere gli smerdofoni in classe, e a vantarcene pure...): si chiama INFERIORIZZAZIONE.
    Però hanno anche ragione i tuoi commentatori che dicono che nelle nostre merdose tv si aggira di molto, molto peggio, dai reality ai talent ai cuocuzzi superstar, e chi più ne ha più se li tenga.
    In confronto a certa robaccia iperputrida, Montalbano è da Oscar.
    Così come in confronto a certa robaccia da sacchettino per il vomito che troviamo in libreria, Camilleri è da Nobel.
    Il che è tutto dire...

    RispondiElimina
  10. Devo dire che mentre mi è capitato di vedere Sanremo,non ho mai visto né voluto vedere una sola puntata di Montalbano e non ho neanche mai letto le storie di questo commissario.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...da provare però... altrimenti si resta fuori da certe dinamiche..

      Elimina
  11. Di quando fanno le crociate mi piace andare a scoprire la vittima.
    Avrai miei notizie su Montalbano^^

    RispondiElimina
  12. Mai vista una sola puntata. Non ne penso male, è che non mi piacciono le serie a puntate. Soprattutto se durano anni e alla fine cambiano gli episodi ma la sostanza resta sempre quella.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono a puntate... iniziano e terminano... che poi lo facciano ad cacchium, è il nocciolo... ;)

      Elimina
  13. Non ho mai visto una puntata di Montalbano, mai, nemmeno per sbaglio, non mi ispirava manco la pubblicità ad esserne sincera!

    RispondiElimina
  14. Risposte
    1. ...tutto sommato, dopo la quantità di ciofeche cinematografiche cui ti sottoponi ogni tanto.. un Montalbano ci sta pure.. dai...

      Elimina
  15. Una serie che non ho mai visto e non riesco a dare un giudizio.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina

Sottolineature