sabato 4 febbraio 2017

TANGO!



Non aveva mai mosso un passo di tango.
In realtà era lì perché gli avevano parlato di donne da sogno,
e del ballo come terapia.

Di come ci si potesse dimenticare, anche per poco, delle proprie noie, dei crucci, forse dei dispiaceri anche, lasciarsi andare ad un ritmo, ad una musica che può trascinare come la corrente di un fiume, decisa anche nella sua apparente docilità.

Eppoi c'era da abbandonarsi tra braccia affidabili, sapienti, come un viaggiare su binari stabili, volteggiare in sicurezza, chiudere gli occhi su un otto volante di magnifiche sensazioni.

Rimase lì ad ammirare una coppia leggera che accarezzava l'aria al passaggio.
Un'armonia in movimento.

L'Insegnante lo chiamò e gli disse solo:
Oggi osservi, e anche domani. E dopodomani lo stesso.
La prima lezione si chiama: desiderare di muoverci anche noi”



Resistette i primi due giorni.
Poi si segnò a spinning. 


35 commenti:

  1. Più che un ballo, il Tango è un'esplosione artistica del corpo.
    Per curiosità ho fatto una ricerca e ho trovato almeno 100 film dove si trova il lemma Tango.

    RispondiElimina
  2. Il tango per me è casa. Famiglia. Ricordo mia madre che metteva su Madreselva di Gardel e io salivo sui suoi piedi per ballare. Forse per questo ho sviluppato così bene la mia parte maschile del carattere, ché ho imparato a ballare solo la parte del maschio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me rimane di un fascino lontano, come irraggiungibile. Forse apposta faccio spinning...

      Elimina
    2. Beato te... io vorrei, ma i ritmi dello spinning sono inarrivabili :D forse saranno le discutibili scelte musicali degli istruttori

      Elimina
    3. Diciamo che ce n'è per tutti i gusti.. poi trovi pure quelli esaltati ma tu te la pedali comunque per conto tuo e chissenefrega... quelli che abbinano anche video a musica poi, sono il top della pace dei sensi...

      Elimina
  3. Per un attimo ho temuto il peggio

    RispondiElimina
  4. Che fine ha fatto la vecchia e cara layout del tuo blog?!?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma che ne so.. sto a fa le prove.. ma la rimetto... troppo asettica questa...

      Elimina
    2. Troppo complicate,troppo pesante... 'ste pagine psedudo dinamiche, alla fine, per cosa?

      Elimina
    3. Una bufala. Con è crittografabile e nemmeno accoglie i gadget essenziale.
      Che vuoi farci è il fascino del diverso che imbroglia spacciandosi per nuovo.

      Elimina
    4. Col "non è crittografabile" ammetto che l'ansia ha preso la residenza e mo' non la sfratto manco coi carabinieri...

      Elimina
  5. Nuovo modello :-) se a te piace piace anche a me.

    Oddio per un attimo ho creduto di aver cliccato sul blog di homo ahahahhhhhh!!!!!!
    Mi piace come è scritto, ma il finale ancor di più.

    RispondiElimina
  6. Spero che la legga.. se no je la linko... ;)

    RispondiElimina
  7. Nooo, perché hai messo il blog in questo formato??
    Io pure mi segnerei a spinning XD

    Moz-

    RispondiElimina
  8. Un'altra vittima dopo la prima fascinazione.
    Direi tutto normale.

    Il tango affascina anche perché è... difficile. Considera che il tuo corpo e il corpo della ballerina diventano il pianoforte e tu, ella, dovete imparare a suonare il vostro corpo.
    All'inizio ci sarebbe solfeggio, poi le prime strimpellate, poi ...
    E' lungo.
    Io lo amo piu' che l'amore, perche' e' piu' libero, piu' vario, ha registri molto piu' ampi. E perche' e' difficile, una sfida che non finisce mai che suona ogni corda dell'arpa emotiva.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti vedo completamente obnubilato... ed è un bel vedere... ;)

      Elimina
  9. Bisogna imparare a ballare il tango.
    Perché nella vita serve sempre - cit.

    RispondiElimina
  10. Risposte
    1. Altro che spinning. Sono ancora in cerca di supporto morale per iscrivermi in palestra :)

      Elimina
  11. Meglio il tango , mai messe piede in una palestra :D

    RispondiElimina
  12. Togli per favore questa libreria ai lati, è davvero brutta.
    Il tango sarebbe una delle mie passioni nascoste, sono anni che tento di convincere il mio compagno ad iscriverci ad una scuola di ballo senza riuscirci...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mamma mia non lo tocco più 'sto layout! ...vado a tango piuttosto...

      Elimina
  13. Mi permetto un paio di osservazioni, Mariella.

    Primo
    Il ruolo dell'uomo e'molto piu' difficile e complesso. Quindi, a parita' di ore di studio e di pratica, le donne imparano molto di piu'.
    Quindi:
    o - o dopo un po' la donna inizia a stufarsi per il "sacco di patate" che si trova a fianco.
    o - oppure deve concedere che il proprio compagno inizi a studiare indipendentemente con un'altra ballerina.

    Secondo
    In coppia i freni inibitori sono minori ed e' piu' frequente la dinamica "e'colpa tua" - "no e'colpa tua" etc. . Cosi' spesso capita che le coppie inizino a bisticciare. Con una persona sconosciuta questo capita di meno e giova a studio e apprendimento.

    Terzo
    Il tango, inoltre, richiede di essere disposti a concedere la giusta liberta' al partner, ovvero che egli/ella possa ballare anche con altre persone. Se vi dà fastidio l'idea che il vostro partner possa essere molto abbracciato, abbracciato in modo molto intimo ad un'altra persona del vostro sesso, ecco, lasciate perdere.

    RispondiElimina
  14. Hai sbagliato candeggio al blog Franco?

    Comunque sì, spinning fa sudare un botto e pure secondo me è meglio del tango, l'unico imbarazzo è il pantaloncino imbottito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..ma pure il sellino sovraricoperto oltre al pantaloncino imbottito... si .. mi sa che torno al vecchio layout.. qui ci vogliono gli occhialini da sole.. ahahah

      Elimina
  15. Mi piacerebbe saperlo ballare il tango, trovo sia di una sensualità unica e prorompente.

    RispondiElimina
  16. Insomma tutti iscritti a spinning...io dopo 2 giorni mi sa che mollerei pure quello XD

    RispondiElimina

Sottolineature