venerdì 12 agosto 2016

VIOLAZIONE DI FUTURO



Quella macchinetta digitale fotografava il futuro.
Ad ogni scatto si allontanava nel tempo.

Vidi svanire lentamente luoghi e paesaggi e persone dapprima familiari,
mettendo sempre più in evidenza località e volti
fino ad allora sconosciuti.

Ora mi inquieto ad ogni ulteriore click.
Ad ogni violazione di futuro,
ad ogni prendere atto dell’assenza di esperienza,
ad ogni sapore di inaspettato.


Tentare un selfie? Non se ne parla proprio.


4 commenti:

  1. Mi sembra piuttosto una "violazione del passato", immortalato in un momento in cui non si potrà mai più recuperare.
    I dolori persistono?
    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...dolori pronosticati fino a ottobre... stiamo studiando la convivenza... ;)

      Elimina
    2. Scusate l'intrusione...
      A' bigamo!! :-)

      Elimina

Sottolineature