lunedì 9 novembre 2015

SPECTRE


"Basta..è l'ultimo che faccio" - "Speriamo!"

Due ore e un quarto.   Dura 'sto film.
E come potesse ancora una volta impegnarcisi Sam Mendes, splendido regista di Era mio padre, è tra i quesiti che rimarranno insoluti.. (ma forse il cachet potrebbe suggerire risposte esaurienti..)
Mi chiedevo anche, fin dall'inizio, cosa potesse giustificare una durata simile.
E la lenta camminata iniziale seguita passo passo tra la folla a Città del Messico e poi nell'ingresso dell'hotel e poi su in ascensore e poi ancora tra i tetti prima della, probabilmente, migliore sequenza del film, mi fa capire che sarà una storia lunga e tortuosa e che ci si potrà pure appisolare qua e là, come in realtà mi è capitato in almeno un paio di noiosissime lungaggini, complice anche l'orario da ultimo spettacolo...
Intanto meravigliosa gente quella di Città del Messico! Amanti a dismisura di feste e sfilate, dove anche se ti crolla un intero edificio per strada, si continua a ballare e danzare come se niente fosse. Che Dio li benedica!!..
Ma veniamo al nostro (super)eroe che schiva la morte in continuazione e esce sempre vivo e pimpante dalle situazioni più imbarazzanti e rocambolesche.
In questo senso mi è piaciuta solo la scazzottatona sul treno dove lo si vede, almeno un attimo, in serio imbarazzo nei confronti del cattivone di turno.

I tre minuti di Monica meritavano un fotone..

Altri imbarazzi li tiriamo fuori noi invece.. e in diverse occasioni. Esaminiamoli cronologicamente: Monica Bellucci, qualcuno l'annuncia addirittura come bondgirl per l'occasione.. ma de che!?.. La Monica nazionale appare giusto tre-minuti-tre, invecchiata, imbruttita, col fascino da carpa lessa e con le rughe pure sulle mani.. come possa aver accettato una comparsata simile è domanda che occuperà almeno due quarti di film nella mia testolina scossa... Christoph Waltz, il gigionissimo cattivo di Tarantino, fa' la fine del Bardem di Skyfall, prestando fianco e fattezze a rendere ridicolo pure lui.. il ruolo da vera bond girl, invece, se l'accaparra Léa Seydoux, biondina che oltre a impersonare la Scarlett Johansson dei poveri (quella vera costava troppo..), ricordiamo per i rossetti eccessivi e i goffi cappottini.. 
Nel frattempo, cercando di seguire una trama che è ben poca cosa - cosi come la colonna sonora (tutti ricordiamo almeno l'Adele di Skyfall.. questa invece svanirà in un amen già stanotte...), giriamo vorticosamente mezzo mondo e una delle delusioni maggiori è l'inseguimento in auto per una Roma deserta che neanche sotto assedio chimico riusciremo mai a vedere cosi senza auto.. diciamo pure che i botti d'artificio iniziali mi avevano illuso abbastanza ma poi si è tornati ai consueti ritmi alle assurdità che, solitamente, non riusciamo a perdonare neanche alle svariate mission impossible cruisiane.. perché dovremmo sopportarle appannaggio di un Bond qualsiasi?
Compresa la bond girl che riesce a gridare con la bocca bendata in una delle scene clou.. 
e stai a guarda' il capello direte voi.. vatte a guarda' un altro film allora...
E me tocca davve ragione un'altra volta.

Intanto Daniel Craig ha giurato che non farà più 007.

Io prego solo che non spergiuri.

"e molla 'st'elicottero!!..."

20 commenti:

  1. Ergo si può dedurre che questo film può essere inserito nel filone dell'assurdo, che comunque ha un suo perché....Quale?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questi non hanno più perché. E neanche Come Dove Quando..

      Elimina
  2. Basta con le esagerazioni 007. Ormai l'impossibile non esiste più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il prossimo si chiamerà 077 Licenza di sbrasare

      Elimina
  3. Risposte
    1. Me sta bene si.. ma adesso, come minimo, decido i prossimi tre... ihih

      Elimina
  4. il tuo libro potrebbe essere piu' interessante se me lo spieghi---
    di cosa parla.....???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma intendi Non sono nuvola qui nella colonna di destra? Poesie cara.. un sacco di versi dolenti e indolenti che sparacchio a salve nel mondo circostante.. comunque all'etichetta Versi riversi trovi ricche testimonianze dei miei deliri.. ;)

      Elimina
    2. anche io verseggio a volte......
      :P

      Elimina
  5. Concordo con te, gli 007 con Craig non mi sono mai piaciuti, non lo trovo proprio credibile lui, oltre che proprio la serie ormai... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..in effetti già trovo Craig forzato.. pure se insistono a vestillo da pupazzetto.. e poi a certe scene se scandalizzerebbe pure il mitico Tom delle Mission più che Impossible..

      Elimina
  6. I nuovi 007 non hanno più il fascino chic di una volta.
    Detto questo, da come lo hai descritto sembra solo un popcorn movie^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ,,e infatti pop corn me so' magnato (ortre ar fegato). Tutti e due caramellati però.. ;))

      Elimina
    2. Pop corn caramellati, ottima compagnia...

      Elimina
  7. Frango, ma lo sai che io non ho mai mai mai visto un film di 007? Da dove mi consiglieresti di iniziare)?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da 001 direi.. altrimenti te se aggroviglia la trama...

      Elimina
  8. quindi direi che non mi vedrà al suo cospetto 007

    RispondiElimina
  9. Sarà colpa di mia madre, ma per me Sean Connery non si batte!

    RispondiElimina

Sottolineature