martedì 22 settembre 2015

BURKINA FASO



E se mi svegliassi una mattina con la testa sgombra?

Non avrei certo problemi di lavoro, di traffico, di vestito da mettermi, caffè d’orzo o ginseng? Maglioncino o cravatta? Robaccia da vendere per raggiungere budget proibitivi per fare soldi per altra robaccia da comprare, il certificato medico in palestra, l’acqua della doccia.. fredda, l’avviso Equitalia alle Poste, pacchetti di ipocrisie da sfoggiare, di pioggia (im)prevista, di primo freddo da tamponare, di adsl che va e viene, mamma che non risponde al telefono, il battesimo proprio mentre gioca il Milan.
E poi i weekend da prenotare, i voucher teatro da stampare, le prime visioni da andare a criticare, mostre da collezionare, collezioni da mostrare, cambi di stagione, parcheggi impossibili, file sul raccordo, la batteria del motorino, l’idraulico che “forse tra due settimane c’ho un buco”, la lista della spesa.

E la mogliettina da svegliare.
E il cuore da far (ri)palpitare.

Dovrei svegliarmi tipo in Burkina Faso.


Vediamo poi, se smetto di lamentarmi... 

32 commenti:

  1. Risposte
    1. ..perché c'ho simpatia per i colpi di Stato.. ;)

      Elimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Sai che anche io ogni tanto mi faccio sto discorso quando la segaiolità mentale che mi contraddistingue supera i livelli?

    Mi domando "ma se avessi problemi veri, reali, di sussitenza e sopravvivenza, sparerei tutte ste minchiate che sparo?"

    Sospetto di no. E me lo ricorda l'ultima volta che son stata al pronto soccorso in ospedale per una colica renale, col cazzo (ops scusa il francesismo) che mi interessava dell'ammmmmore, le sfumature, ecc ecc , pensavo solo e unicamente: "cazzus datemi una droga, datemi in voltaren, che faccia smettere il dolore!!!!"
    Non esisteva altro. Alla fine siamo come tutte le specie. Solo più romantiche e feroci.

    RispondiElimina
  4. In alcuni momenti del nostro percorso, avendo ingurgitato tutto "l'effimero" possibile, sentiamo la necessità di vomitarlo per riuscire di nuovo a gustarci un ottimo piatto di vita, probabilmente meno condito, diciamo light, ma che ci fornirà l'energia necessaria per ripartire piu' motivati che mai. E la prima sensazione che si avvertirà sarà una ventata di leggerezza come in quelle giornate autunnali passeggiando sulla spiaggia assaporando ogni singola ns orma che il mare si affretta a cancellare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In questo momento me ce sto a strozza' con l'effimero. E in spiaggia sulla riva assaporo solo tormenti formato gabbiano...

      Elimina
    2. Sei con un bimbo durante il periodo dello svezzamento...basta che vedi una mano qualsiasi che ai avvicina al tuo viso che cominci a deglutire a vuoto, ingoiando aria che si insinua nel cervello!

      Elimina
    3. ..molto dipende dalla velocità con la quale s'avvicina.. eheh..

      Elimina
  5. ADSL fa i capricci? Passa a una connessione LAN.
    Sono sicuro che a Burkina Faso finirebbero i tuoi falsi problemi. Sul cuore da far ripalpitare ho i miei dubbi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eppure quello è il capitolo chiave. Cuore irrequieto in cerca di stimoli (o sono gli stimoli che gli rompono il caxx?)

      Elimina
  6. Te che smetti di lamentarti? Hmmmm... difficile, in qualsiasi posto vai a finire! ^^ ahahah :))))) tvb :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..be'..un servizio fotografico me lo sparo pure in Burkina magari.. ;)

      Elimina
  7. Risposte
    1. Sto rimettendo a posto alcuni casini. E' che se fai da solo rischi di complicare ancor più le cose...

      Elimina
  8. Ragazzo cos'è tutta sta gnagna? Guarda che cosa bella ti regalo :)
    "Imparare il nome di qualche stella. Recuperare una busta di trasferelli. Scrivere una lettera e lasciarla per strada, per chi vorrà leggerla. Iniziare una frase con una congiunzione. Ho bisogno di piccoli stupori, di sorprese minime. Di una linea prospettica ed infiniti punti di fuga. E di un caffè, ma strada facendo"
    Andmaug (Andrea Maugeri).
    Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gnagna pericolosa Yellow.. ho lasciato un attimo da parte i piccoli stupori per farmi uno tsunami emotivo.. basta curve a 300 all'ora..devo tornare al minimo.. prima di fondere tutto..

      Elimina
  9. C'è sempre la via di mezzo: si può provare, per autodifesa, a burkinizzarsi un po' la vita, senza esagerare... :-))))

    RispondiElimina
  10. Quanti casini per la testa! Spesso molti evitabili e ...a che caxxo serve arrovellarsi per questo o quell'altro? Ma chissenefregaaa se piove! ...al massimo mi bagno...e che sarà mai se l'ADSL è ballerina?! ...al massimo le facciamo fare un'audizione alla scala! E poi, finanze permettendo, continuiamo a comprare robaccia...se no non c'è chi la produce e, per l'appunto, chi la vende! Vogliamo incrementare la disoccupazione! Certo che no! Beh, se mamma non risponde al telefono invece... quello sì è un po' un problema! ti fa preoccupare, mannaggia... E poi tutto il resto certo caro Franco c'incasina la testa vero! Quello che non ti concedo è preoccuparti che il battesimo è proprio quando gioca il Milan...Milan? whats...Milan? Quello che mi piace invece è che hai previsto che un uomo alla fine pensa anche a "...la mogliettina da svegliare. E il cuore da far (ri)palpitare." Romanticoneee!!!

    Mi è piaciuto molto il post...
    Ciao Franco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Pino.. ho mischiato carte che mi preoccupano.. in realtà la mogliettina dovrebbe tornare subito al primo posto..

      Elimina
  11. Ho capito perchè hai scelto il Burkina Faso!
    Vige ancora la poligamia.
    Bentornato.
    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perspicace come al solito.. non ti si può nascondere nulla... ;)

      Elimina
  12. Ciao Franco, come ti capisco! C'è chi se ha dei pensieri riesce a dormire tranquillamente, io faccio le nottate con occhi aperti come un gufo.
    E poi, non ho neanche il maritino da svegliare, ma un gatto che, se Dio vuole, mi fa addormentare, son sicura che mi sveglia nel cuore della notte per la pappa notturna... Li' mortacci sui!
    Un saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Li' mortacci sui" è bellissimo.. si.. nottate ad occhi aperti.. ti capisco.. il bello è che poi lavori tranquillamente.. il ritmo circadiano ridisegnato a nostro uso e consumo.. un bacio!

      Elimina
  13. Aahaha, amo talmente tanto la mia persona che non mi sposerò mai! Amo i miei spazi che vivrò da solo, e l'unica alternanza che vedrò a casa mia saranno gli amici che ospiterò ogni tanto. ^^

    Ispy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio periodo single resta comunque indimenticabile. Sulla porta avevo installato la macchinetta regola file dei supermercati: "Serviamo il numero 75..."

      Elimina
    2. Geniale! XD Nessuno credo ti abbia costretto ad abbandonare quegli anni spensierati. :D

      Ispy

      Elimina
  14. Odio entrare in paranoia per cose stupide che nella mia mente sembrano chissà che mostri :-/
    Ma penso non cambierei neppure dopo il giro in Burkina

    RispondiElimina
  15. Francooo....lo so che non ti sei accorto della mia assenza, ora ci sono! Per commentare, però cosa ti racconto?
    Ad esempio: in ciascuno di noi ci sono tre persone: quella che vedono gli altri; quella che conosciamo e vediamo noi e quella che vede Dio.
    C'è il volto che indosso al mattino, quando la vita quotidiana mi invita a rifar palpitare il cuore per gli amori miei, e mi preparo ad uscire con un volto agghindato, consapevole che il verbo di moda è "l'apparire"
    A sera, però, nella solitudine ritrovata, vedo impietosamente la verità di un altro volto.
    Guardo lo specchio della mia anima. Il vero mio volto.
    Buona notte mio caro baci alla mogliettina. Come si chiama?

    RispondiElimina

Sottolineature