sabato 25 luglio 2015

KINGSMAN vs. SPY











Due film interdipendenti. Figli di James Bond, del classico cinema di spionaggio da grande schermo, quello che esalta e che ci crede.
Solo che uno, Kingsman, si immola apparentemente sulla linea dei serissimi 007, pur macchiandosi di di qualche straripante eccesso, l'altro invece, Spy, accantona ogni remora e al Sacro James, lo prende riccamente per i fondelli.








Io li ho trovati entrambi piacevolissimi e so di (forma rafforzativa) per certo che troverò noiosissimo e ridicolo il prossimo Daniel Craig che tenta di mantenere contegno, forme e stile..

Strappare una risata. Spesso titanica impresa anche con chi palesemente dichiara l’intento. Per di più scomodando mostri e categorie normalmente inviolabili.

Ecco l'impresa pienamente assolta da Spy.

Le vicende tragicomiche di questa spia cicciottella sono tra le sorprese più piacevoli di un periodo di stagione solitamente sonnacchioso.
Coadiuvata da Jude Law (uno Watson affrancatosi dall'ingombrante R. Downey Jr.) e da uno scorrettissimo Jason Statham, mette su una parodia di tutti i Bond immaginabili.
Dolce e paffuta, Melissa McCarthy prende le redini del gioco e diventa una super spia dalle doti insospettabili.
Le fanno da contraltare buoni e cattivi da “incorniciare”. Tutti signori caratteristi funzionali alla parodia e allo sberleffo... il marchio di fabbrica è quello demenziale stile aereopiùpazzodelmondo ma non mancano i dialoghi alla Tarantino, i ralenty alla Sherlock Holmes, gag e battute modello Una notte da leoni.. la contorsione e lo strizzamento di codici ben noti ai fan dei più inossidabili 007, avviene per mezzo della straripante Melissa che con la sua dirompente carica di simpatia mette tutti al tappeto, iniziando da se stessa (e ce ne vuole ve lo assicuro! ahah..).
Insomma, tutta roba che i nostri mediocri cinepanettonari non saprebbero mai neanche concepire lontanamente..



Kingsman la prende vagamente più seria, vuole solo alleggerirle le tensioni, e mette a busta paga un terzetto che solitamente la parte, se la tira tra il serio e il compito: Colin Firth, Michael Caine e Samuel L.Jackson,  a giostrarsela tra intrighi, scuole di spionaggio e missioni per salvare il mondo.


Cogliendo appieno nel segno.


Colin Firth jamesbondeggia come se non avesse fatto altro in vita sua e se i detrattori dell'omino meccanico Craig cercavano un nuovo candidato da eleggere.. ora ce l'hanno..
Non si fanno mancare nulla le due pellicole, pescando a piene mani ovviamente in un repertorio saccheggiato più e più volte ma in entrambe le occasioni arricchito di personalità e una buona trama di sostegno.. da segnalare la simpatica scena finale di Kingsman e quella iniziale di Spy, praticamente ricalcate una sull'altra con i rispettivi eroi “teleguidati” in azione da un complice che supervisione la scena di azione..


Insomma, se riuscite, gustateveli uno appresso all'altro.

E risparmiatevi il prossimo, stucchevole, original Bond.. anche se per la Bellucci, forse un sacrificio si può fare.. ;)





30 commenti:

  1. Kingsman tutta la vita a sensazione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La prossima girl (?!) bond è l'immarcescibile Bellucci.. mo' viemme a dì che non è all'altezza di quelle quattro discinte che posti da te...

      Elimina
  2. Possono essere interessanti entrambi, però io parlo da persona che non sopporta piú questi temi di spionaggio ed azione...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non sopporti la spia sei figlio di Maria.. o non era esattamente così?..

      Elimina
  3. Bond originale avrà figli mongoloidi :)

    RispondiElimina
  4. Tu ovviamente non mi leggi più, ormai perso nel tuo blog roll, altrimenti sapresti che Kingsman mi ha fatto schifo (stavo per dirla meno pulita), l'ho trovato banale e inutilmente violento anche se sulla carta sembra un film per adolescenti (tipo quando infilza tutti in chiesa o,o) e non mi ha fatto ridere. L'altro non l'ho visto, ma mi sembra più simpatico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu hai ragione da vendere ma io sono blogrolldipendente e tu, cazzarola, sei rimasto in coda.. devo scrivere a Bologspot e minacciare l'emigrazione su Wordpress, come mi si consiglia da più e più parti ormai...
      E comunque hai ragione.. troppa violenza a volte gratuita.. la scena in chiesa l'ho trovata eccessiva anch'io.. ;)

      Elimina
    2. Io continuo a non capire perché, ma non usando il blog roll non ti saprei nemmeno dire :/

      Elimina
  5. Non ho visto ne l'uno ne l'altro , caro Franco..ho però in mente il trailer soprattutto di Spy!Niente male e la garanzia degli attori di Kingsman è già un buon inizio.
    Per Bond è quando Sean Connery è andato in pensione che non lo vedo più..Quindi a buon intenditor...
    Ciao Franchino, felice w/e , baciuzzo!

    RispondiElimina
  6. Non vedrei (e non vedrò) nessuno dei due.
    L'estate, cinematograficamente parlando, è una pessima stagione.
    A conferma di quanti danni faccia questo periodo dell'anno...

    RispondiElimina
  7. A me Kingsman è piaciuto molto,attendo con ansia di guardare Spy!!!!
    Anche se la McCarthy non mi sta simpatica per niente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. .. la cicciottella ti farà ricredere... riesce anche a postarsi vagamente sexy alla faccia del solito gnoccame convenzionale... ;)

      Elimina
    2. Mi posso ricredere sulla simpatia,trovare una persona obesa sexy,per me
      ,è probabile quanto trovare sexy un ultracentenario.Se Charles Dance però dovesse superare quella soglia,chissà,potrei ricredermi XD

      Elimina
    3. Visto ieri Spy,davvero divertente!E lei meno insopportabile del solito XD

      Elimina
  8. Franco ti contraddico, Kingsman è stato fatto prendendo spunto da un fumetto che si chiamava gli Aristocratici di Alfredo Castelli con i disegni di Ferdinando Tacconi pubblicato prima sul Corriere dei Ragazzi poi sul Giornalino tra gli anni 70/90, con James Bond non ha niente a che vedere, su Spy non saprei, sembra uno dei tanti film parodia che vanno tanto di moda.
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Xavier.. sapevo di una striscia a fumetti del 2012 proprio dedicata.. quella a cui fai riferimento mi sa di grezzissimo prototipo (nonostante l'eleganza profusa.. forse c'hanno preso spunto per Arsenio Lupin.. )
      Su Spy hai colto.. gra(o)ssa parodia ma cogliendo nel segno.. ;)

      Elimina
  9. Beh, io adoro Colin...ergo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salve sono una new entry e non ho visto le pellicole di cui parlate, pero' le vs disquisizioni mi hanno incuriosito

      Elimina
    2. Incuriosirsi è una strategia spesso vincente.. io ogni tanto perdo la bussola tra blogroll conosciuti e poi cliccando a caso blog mai visitati prima.. c'è sempre da stupire.. la blogosfera è una galassia ricchissima e sconosciuta..
      grazie della visita.. ;)

      Elimina
    3. Ecco, arriva una nuova blogger, e ti scordi di rispondermi. Uomini...

      ;))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))

      Elimina
    4. @Gioia.. in realtà è che sono mooolto geloso di Colin.. un po' come di vipero.. ;))

      Elimina
  10. Ciao Socio,
    andrò a vedere entrambi i film, recensiti per altro con garbo e autentica sapienza giornalistica.
    Saluti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah.. devo recensire qualcosa con meno garbo.. altrimenti mi monto la testa con la tua elegante cortesia.. grazie sempre carissimo.. buona estate.. ;)

      Elimina
  11. Spy infatti volevo vederlo, mi è piaciuto il trailer e, sicuramente, di questi tempi trovare una pellicola spiritosa, divertente, soprattutto non mediante volgarità, già è tanto ^^
    Poi Jason Statham, correggimi se sbaglio, sta avendo una parabola decisamente alla Bruce Willis, ha iniziato da duro come lui, poi però ora sta provando nuovi ruoli comici (Willis ne ha fatti molti, penso a FBI protezione tetimoni ma non solo), oltretutto fisicamente gli somiglia pure (anche troppo ^^).
    In ogni caso, Spy è un film che sicuramente vedrò, già era mia intenzione e ora la tua recensione mi ha convinto :)

    RispondiElimina
  12. Kingsman mi ha fatta sganasciare dalle risate... mentre Spy devo ancora vederlo!

    RispondiElimina
  13. Si, anche a me Spy sembra carino. Anche perché i film seri alla James Bond proprio non mi piacciono.
    Ci vuole una sana risata di questi tempi, per lo spionaggio vero basto io :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..e che non se n'è accorto quel poraccio de Maurizietto tuo... ihih..

      Elimina
  14. Un saluto affettuoso: un commento non commento. Ciao

    RispondiElimina

Sottolineature