domenica 30 novembre 2014

Ogni maledetto Natale ( ..'na sòla ar cinema, la dovemo prenne)

..meno male che passa subbito... !!
Ogni maledetto natale tentiamo di trovare qualcuno che esorcizzi le cinepanettonate, ma nonostante le sirene di validi artisti che, viaggiando notoriamente una spanna oltre il mediocre, lusingano e incoraggiano questi nostri buoni propositi (altro insano leitmotiv del periodo natalizio), sempre troppo spesso, ce la prendiamo in saccoccia.

                                Come anche stavolta.

Io vojo Scorsese.. basta co' sti scarzacani de reggistucoli!!
La banda Boris traccheggia blandamente restando appesa ai suoi eccessi, l'unica buona idea, far recitare i medesimi attori una volta nelle vesti di una sgangherata famigliona della Tuscia, e l'altra come elementi di un aristocratico ceppo di ricchi industriali romani, rimane appunto un epico miraggio.
Cambia radicalmente la denotazione sociale ma i personaggi si riciclano nel loro eccesso, si pettinano o si spettinano, si vestono una volta bene e l'altra male, ma si agitano a vuoto dentro la stessa struttura dell'iperbole ridondante.
Perdono il treno e una ghiottissima occasione per donare verve autentica ai rispettivi personaggi, e soprattutto allo strato sociale preso di mira, lontano teoricamente anni luce ma appiattito dalle stesse nevrosi. 
Sotto questo punto di vista i tremila cappelletti tuscesi non si distanziano dai millemila euri di pesce nella cucina aristocratica.
Fanno solo arido numero e strappano sorriso smunto.

Ao!..ormai sarti mortali peffa' gira' un firm a mi sorella...

Guzzanti smarzocca senza ritegno (aiutato dalla parolaccia facile che tanto continua a far ridere), la Morante se la teatralizza sia in Tuscia che come dama della carità, Giallini e Mastrandrea gigioneggiano sottoutilizzati - basterebbe rivederli in coppia nel serial Buttafuori (su youtube, per chi non abbia mai avuto il piacere) per vedere di cosa sono capaci, e sempre con gli stessi registi! (che evidentemente sul lungometraggio tendono a perdere colpi e fantasia) -, Pannofino, Fresi, Sartoretti e la Guzzantina, specie quest'ultima, mi si dimenano "tanto per" e la coppia di apparentemente normali che si destreggia tra le due famiglie, galleggia stordita e spesso ancor meno credibile; meglio Cattelan, comunque, rispetto all'impalpabile Mastronardi.

Addapassa' pure 'sto Natale... 

"Bevi va'.. che non sai che t'aspetta..
te porto ar cinema a vede' Ogni maledetto Natale!.."

59 commenti:

  1. Mannaggia, peccato.
    Poteva essere una buona occasione per un film natalizio bello, visto che noi abbiamo inventato il genere ed è giusto (più o meno, eliminiamo tutti i Natali a...) che vada avanti.
    Io spero sempre che un giorno decidano di fare un sequel reale al primo, mitico Vacanze di Natale.
    Per ora è meglio un blogpanettone, non trovi? :D

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Blogpanettone tutta la vita!! (coi canditi e l'uvetta però.. ahah)

      Elimina
    2. Certo, mica è un blogpandoro^^

      Moz-

      Elimina
  2. Niente, io i film natalizi non li amo. Non mi fanno mai ridere ed alla fine le storie sono sempre uguali. Eppure sono lo spirito del Natale fatta a persona, io :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..a te t'aspettavo sul post prima.. ma guarda un po'... ;)

      Elimina
    2. Spero la tua attesa sia stata ben ripagata, allora xD

      Elimina
    3. .. non avevo dubbi.. ma quanto me piace provoca'... ;))

      Elimina
    4. Si, ma ora vai a rispondermi u.u

      Elimina
  3. nonostante quelli di boris, lo sapevo che sarebbe andata a finire così...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. .. a ragionarci, è il lungometraggio che li frega. Sullo scatto breve non hanno rivali..

      Elimina
    2. Sante Parole, purtroppo.. ):

      Elimina
  4. Non l'ho visto, soltanto i trailers. Credevo anch'io, in effetti, che fosse un'alternativa al "solito", ma il tuo resoconto non è molto confortante. Del resto, un film che esce sotto Natale e/o girato attorno a tale soggetto ... ha sempre canditi e uvetta nascosti tra un frame e l'altro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. .. anche messaggiati subliminalmente.. riuscirei ad alzare i trigliceridi

      Elimina
  5. Insomma, la solita solfa natalizia, nobilitata da un raffinato post ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..sempre carinissima.. si, poteva essere una bella occasione.. (il film o il post? eheh..)

      Elimina
  6. Mh... credevo meglio. Vuol dire che non lo vedrò. ;)

    Ispy 2.0

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..che pure il resto.. quanto a comicità.. brancola nel buio peggio di Coliandro quando indaga...

      Elimina
  7. ma sai che avevo il sospetto che fosse una cagata ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..e io che ci ho creduto, invece..

      Elimina
    2. vabbè, al massimo il danno è stato di 15 euro + pop corn

      Elimina
    3. ..e la soddisfazione di recensioni belle stroncanti?!?... ;)

      Elimina
  8. Già per me attendere queste Festività è uno stress non indifferente..Asociale, certo che no, ma proprio vado controcorrente , per tanti ovvi e giusti motivi, a parere mio s'intende!
    Ancora le pellicole natalizie, per carità , ci potrebbero essere attori da oscar, ma proprio non le reggo..
    Ciao Franchino ..serena serata...
    Abbraccio sempre sotto l'acqua..preparo l'arca!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..eppure uscirà qualcosa di interessante ancora.. me la rischierò con Woody e anche col Salvatores sponsorizzato da Moz-

      Elimina
  9. Ma no, ma come... Giallini e Mastrandea sottoutilizzati? Meglio Cattelan? Una rivoluzione triste questo Natale. Ed io che mi ero convinta ad andare a vedere l'unico
    cinepanettone dei miei ultimi vent'anni!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ohi ohi.. che responsabilità che mi so' accollato... ;)

      Elimina
  10. Il Natale al cinema è sempre una tristezza infinita.
    Spero di poter vedere "Trash" di Stephen Daldry, intanto. Magari poi ti dico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli ottimi precedenti di Daldry sono beneauguranti...

      Elimina
  11. a me tutta la famiglia guzzanti non mi piace, padre compreso, non mi hanno mai fatto ridere, li trovo radical chic...
    Aspettiamo il cinepanettone di Moz per rifarci :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma le foto di lato sono le tue ? perché sono bellissime...e se non lo sono cmq
      hai un buon occhio :)

      Elimina
    2. Certo che si.. te le puoi spulciare su Flickr.. ;)

      Elimina
  12. Natale lo aspetto solo perché mamma mi fa peperoni e baccalà!!! ;-)

    RispondiElimina
  13. A questo punto ( visti anche certi nomi di figli di papà) molto meglio le vecchie e care farse di Totò & Compagni.
    Peccato che, a furie di vederle e rivederle, le abbiamo consumate!
    Buona settimana...con tanto di bonifico ^__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah.. anche a voi!! Allora niente cassa integrazione per ora?!? :)

      Elimina
  14. Natale? No grazie! Il Natale per me è ancora un argomento spinoso, putroppo ho perso mio fratello proprio due giorni prima di Natale e per questa ragione vorrei che quei giorni passassero il più velocemente possibile.
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In questi si dovrebbe poter chiudere gli occhi e ritrovarsi a gennaio... un abbraccio!

      Elimina
  15. Insomma tutte le tue speranze sono evaporate inappellabilmente? Ti aspettavi tanto e invece era 'na ciofeca, te lo avevo detto che era meglio "scemo e più scemo 2" ^^
    Meno male che c'è Menez, dai ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io già ce l'ho al Milan il tuo film: Essien e Muntari.. ahahah..

      Elimina
  16. Perché non si vede mai
    Checco Zalone?

    RispondiElimina
  17. oddio che ridere! continuano le nostre divergenze di gusti!
    non sarà un capolavoro ma io mi sono fatta un sacco di risate!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu ed io ce la divertiamo insieme solo con Antonio Rezza!! ahah..

      Elimina
  18. Strano! Mi riesce difficile ridere, soprattutto quando il film si dice "comico".
    Nel film: The Wolf of Wall Street sono morta dalle risate!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quel film è pieno di siparietti comici..

      Elimina
  19. Io vado sempre al cinema, .. tranne a Natale. 'Na tragedia!!!
    Fai come me, ... ammazzati di serie tv nell'attesa che passi il mese critico! :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..(ri)tiro fuori anche un sacco di dvd polverosi... (A Christmas Carol in pole..)

      Elimina
  20. Non sarei andato al cine cmq per la pellicola in questione, ma guzzanti, pure guzzanti mi casca così... peccato.
    Grazie per la segnalazione per "buttafuori".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi uccidevo con Buttafuori. E' sparito. :(

      Elimina
  21. La Tuscia è una delle parti (più belle d'Italia) che più esercita fascino su di me.
    Diciamo che... natale & cinema per me e UnBipede significa uscita de La battaglie delle cinque armate, terza parte della trilogia de Lo Hobbit.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anelli a casa e Hobbit al cinema.. e tu nel.. Mezzo, tutto sommato...

      Elimina
  22. non l'ho visto ma mi attirava...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..l'ho percepito proprio ai minimi termini...

      Elimina
  23. Non amo molto i cine panettoni.
    Saluti a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non avrebbe voluto esserlo, ed infatti si è tenuto alla larga dai panettoni. Ma pure dal cine.

      Elimina
  24. Eppure a me le cinestronzate natalizie piacciono sempre
    (non temere, è cosa nota che io e il cinema non ci capiamo a vicenda!)

    RispondiElimina
  25. per me è no. a prescindere proprio!

    RispondiElimina
  26. Grandissima delusione.
    Salvo giusto Mastandrea.

    RispondiElimina
  27. ...volevo vederlo...
    più per Cattelan che altro...
    però bah... non so

    RispondiElimina

Sottolineature