sabato 13 settembre 2014

DRAGON TRAINER 2 - IL 3D COME SI DEVE

 

Spettacolo
per gli occhi 
e per i sensi.


Basterebbe questo a promuovere una pellicola 
che definire “per bambini” 
è sensibilmente eufemistico.


Ho trascinato la consorte al cinema, facendole esaltare, per una volta, l'etimologia del sostantivo del quale si fregia (con-sorte); 
l'ho ubriacata a dovere con due ore di sciamannate visionarie, di draghi di ogni misura e carattere letteralmente volanti per la sala, vomitanti fuoco dalle uscite di sicurezza, viranti in picchiata sotto le porte della toilette e saettanti fuori dal mega schermo.

Scene di battaglie tra locations di ogni genere sfrucugliate fin nell'anima, grazie al legittimo occhialetto di supporto che finalmente ti sballottola bulbi oculari e cervello in pirotecnica centrifuga.


Sottosuolo, mari e cieli solcati a velocità e realismo tali da farti tenere stretto ai braccioli per paura di non volartene via anche tu..

Una frizzante gardaland formato cinema che si beve qualsiasi altro spaccio di inverosimile e fasullo 3D millantato da regie e produzioni truffaldine che pure continuano a spacciarne ad ogni pie' sospinto (a cominciare da quella sòla di Avatar...)


Qualche sbrago sceneggiaturiale stile Cesaroni lo troviamo.. come la mamma che molla il figlio per vent'anni.. o il cattivo un po' pirla, ma non mancano i tentativi di costruzione psico/pedagogica con pistolotti vagamente etici, tipo l'elogio della pace, il giusto discernere dei valori e delle debolezze umane o il culto della famiglia comunque pilastro basilare di ogni società, tutti svariatamente distribuiti e, anche loro, certo non l'ideale per un'utenza bambinesca armata di popcorn e bevande stragasate.


Ma il fulcro del film, ragazzi 
- e non mi stanco di sottolinearlo -, 
sono le evoluzioni folli che un 3D finalmente all'altezza (ma anche alla larghezza, alla lunghezza ed alla profondità..) riesce a elargire a tutta la storia.


Astenersi sofferenti di vertigini, mal di mare, claustrofobia e, in genere, paciosi usufruitori di avariate montalbanerie.






32 commenti:

  1. secondo me è molto più convenzionale del primo ma alla fine 'sti cazzi...ti diverti meglio che al luna park!!

    RispondiElimina
  2. Risposte
    1. ..siamo testati, avendo già dato entrambi e nessuna fregola rivoluzionaria all'orizzonte (che non sia una giostra cinematografara... )

      Elimina
  3. "Paciosi usufruitori di avariate montalbanerie".
    Applausi!

    RispondiElimina
  4. Soffro di vertigini Franchino..
    Me lo consigli ugualmente?
    Bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma come? Una abituata a concerti multipalcogirevole? Dovresti andare a nozze pure col surround in 3D.. ahah

      Elimina
  5. Tua moglie si è vendicata subito o sta ancora meditando? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..pensa di fregarmi col prossimo Leopardi in celluloide.. ma sa benissimo che mi piacerà un sacco (nonostante Martone alla regia..)

      Elimina
  6. Io Te lo dico, ti toccheranno almeno tre film strappalacrime per rimediare:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..tanto a fine stagione.. (e gliel'ho dimostrato), sono sempre più i film scelti da lei quelli in cascina.. ;)

      Elimina
  7. Non ho mai manco visto l'uno :p

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grave pecca per un cartonaro animato della tua risma... ;)

      Elimina
  8. Ho fatto lo sforzo di vedere Hunger Games per il mio uomo, quindi mi ritengo esonerata...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Ps stamattina cazzeggiavo per Roma e son passata dove (se non ricordo male) dovresti lavorare tu.
      Ma tranquillo, mi astengo dalle incursioni a sorpresa!

      Elimina
  9. ..magari pure a San Giovanni!! (della serie: quando due blogger si sfiorano.. s'annuvola alla faccia delle previsioni. E'nfatti... ahah!)

    RispondiElimina
  10. p.s. Hunger Games in 3D è come frullare una carbonara e bersela con la cannuccia..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non era in 3D, ma lo sforzo da parte mia è stato notevole.

      Ho portato il brutto tempo :-)

      Elimina
  11. Le poche cose 3D che ho visto... non è che mi abbiano convinto granché.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dipende da cosa hai visto.. applicato a certa animazione evoluta ha un suo perché ma parliamo di tre o quattro film da cinque anni a questa parte...
      tutto il resto è fuffa per racimolare qualche euro in più..

      Elimina
  12. A dirla tutta a me il 3D delude sempre. Però mi fido del tuo parere professionale e magari un pensierino a questo film ce lo faccio ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Professionale" non mi si addice affatto.. ma "fidate".. ;)

      Elimina
  13. Bellissimo, soffro di vertigini terribilmente ma io, al posto della tua (mi sa paziente) consorte, avrei apprezzato.

    O se non altro, adesso ha sicuramente qualcosa da rinfacciarti in caso di bisogno :)

    RispondiElimina
  14. Forse non si è capito molto.. ma alla fine le è piaciuto anche il film.. (attendo comunque rappresaglie a breve... )

    RispondiElimina
  15. Uhhh, bello bello bello!!! Avatar/sòla: urca, sì! (Ultimo giorno di ferie, poi tornerò anche ai verbi e alle preposizioni)

    RispondiElimina
  16. Al di là del 3D a me è piaciuto...sono riuscita persino a commuovermi :))

    RispondiElimina

Sottolineature