martedì 28 gennaio 2014

EVOLUZIONE

Ghermita da corvi e gabbiani la colomba 
liberata da Papa Francesco.



In un tweet ancora da confermare il Pontefice avrebbe affermato:

"Domenica prossima slego un condor, cosi poi vediamo..."


14 commenti:

  1. E' un combattente.
    Non ha paura dei corvi che lo circondano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... infatti non è un caso che tenga i condor in camera.. eh eh.

      Elimina
  2. Ahahaha in quella foto ha una faccia tipo " mò tiro fuori il fucile e apriamo la stagione della caccia al corvo!"

    RispondiElimina
  3. Sì, è bellissima, è la stessa espressione di quando gli hanno detto di Monsignor Scarano... :-P

    RispondiElimina
  4. Mai cagato. Per me il papa attuale è sempre Ratzie, questo mi fa solo pensare alle manovre della chiesa per rendersi pop.

    Moz-

    RispondiElimina
  5. Ratzie ormai è lì che forrestgampeggia per i giardini vaticani con Cristina D'Avena in cuffietta.. ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, beato lui! Si è tolto dall'impiccio di questa pantomima medievale...

      Moz-

      Elimina
  6. La fede non sempre (quasi mai)... purtroppo, può sfidare le leggi della natura
    Notte!

    RispondiElimina
  7. Forse lanciando le colombe con tutta la gabbietta?

    RispondiElimina
  8. Non facciamo fuorviare da simbolismi inesistenti.
    Gli etologi in primis, hanno invece avuto conferma di quello che sta avvenendo nella fauna della capitale, i cui cieli sono sempre più abitati da rapaci di grandi dimensioni. Il timore è che San Pietro possa diventare terreno di caccia per questi uccelli, e che le colombe possano trasformarsi in prede facili. Più che della pace insomma, è il trionfo della legge della natura, che pacifica non è.

    Da un articolo de "Il Messaggero"

    Ciao Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho letta anch'io Dani, ma era troppo ghiotta l'occasione.. quasi come una bella colomba pasciuta per pranzo... ;-) ;-)

      Elimina
    2. rapaci di grandi dimensioni: cornacchie e gabbiani...
      non saprei dove finisce la piaggeria e inizia l'ignoranza.

      comunque i gabbiani hanno un piano per la conquista del mondo, le cornacchie lo sanno e tentano di ritagliarsi uno spazio di ragionevole sottomissione, i veri rapaci sono troppo individualisti per competere con le gang di gabbiani e cornacchie che infestano città e campagne.

      Hitchcock lo sapeva, e infatti ne Gli Uccelli gli aggressori sono soprattutto corvi, cornacchie e gabbiani...

      Elimina
    3. Infatti non è il singolo a preoccuparmi. Ma le gang; che siano baby o parlamentars poi, non è importante..

      Elimina

Sottolineature