martedì 19 novembre 2013

CONTINUO' AD INTERROGARSI




Il giovane intrepido monaco,
dopo un estenuante viaggio
giunse al tempio del sommo maestro:
Fu rifocillato e riposò.

Finalmente al cospetto del saggio
espose il quesito:
Maestro,
esiste veramente Dio?”


Il vecchio lo guardò negli occhi,
trasse un debole respiro
e la sua pelle fremette
come nebbia nell'alba
ingabbiata dalla radura.

Rispose adagio:
L'interrogativo è la risposta.
Senza domanda
Dio non avrebbe
ragione d'essere”


L'aria si rischiarò d'incanto.
E da allora il giovane
non smise mai
d'interrogarsi.

La sua sapienza
lo rese celebre.

(quello che non si seppe mai
è che tutte le sere
faceva uso di Dogmax in fiale...)


La premessa vuole essere futile richiamo all'ultimissima
novità vaticana: 
la Misericordina, rosario con grani in comodi blister.


Personalmente non ho mai nutrito particolare entusiasmo 
per i rosari in genere.
Una forma di preghiera litanosa 
che associo più ad un'asettica catena di montaggio 
che ad un afflato spontaneo e colloquiale con Dio.
Ma le vie delle meditazioni, 
 gaudiose, misteriose, dolorose o luminose che siano, 
probabilmente saranno realmente infinite.



Domenica magari sarà la volta dell'Eucarestix
abbinato al Preghieril
da assumersi non prima della Confessina effervescente (quest'ultima rilasciabile esclusivamente 
dietro ricetta del parroco...) 

...e se magari Francesco deciderà di inviarne 
una vagonata a Lampedusa, di Misericordina, 
che sia almeno in materiale galleggiante... 

13 commenti:

  1. Anche l'industria farmaceutica si è messa al passo.
    Io, quando la mia leggera e volontaria sindrome di Tourette mi spinge a imprecare in modo peccaminoso, assumo Antiostiolin Forte e Sacramentin B12... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..e adesso aspetto che s'inventa domenica... ;)

      Elimina
  2. Beh, che dire... il Vaticano e le sue trashate ormai fanno quasi tenerezza...
    Un Papa che ancora va esorcizzando la gente (nel 2013!)... le aspirine... forse siamo al collasso, il medioevo sta per finire, finalmente! :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..ora le manderà pure in Sardegna... le Misericordine... ma servirebbero più i caterpillar...

      Elimina
  3. nel pianeta Xamoghar la religione era un concetto sconosciuto sino alla sintesi, nei laboratori del professor Ashrat, di quello che dalle nostre parti è l'ammide dell'acido lisergico.

    da allora, la sostanza della predicazione divina è effettivamente contenuta in una "pillola della rivelazione" da ingerire nel corso di un rito codificato che prevede l'esposizione a luci stroboscopiche multicolori e lunghe litanie prodotte da nastri magnetici sfregati sulla pelle dei famosi pseudopolpi elettrici giganti che infestano l'unico mare locale.

    il nuovo papa potrebbe essere un seguace in incognito dell'Ashratismo, introdotto nella terra dal famoso predicatore Timothy Leary una quarantina di anni fa. questo spiegherebbe anche quel suo eterno sorriso un pò ebete.

    RispondiElimina
  4. Il papa... Un modo come un altro per tentare di imbecillire le masse... Niente più e niente meno che una forma di marketing che sta addirittura funzionando. Oscar Wilde non diceva forse che la religione è l' oppio dei popoli?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si ma, oppio in fiale orali o via endovena?

      Elimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. E nella prossima enciclica si parlerà dell'eterno conflitto tra Il bene e Il Maalox.

    RispondiElimina
  7. p.s. OTissimo: ma Montolivo come sta andando? Si muove? Da noi ultimamente era più Dormolivo che altro.

    RispondiElimina
  8. Dormolivo e Schifotelli fanno una bella coppia. Il primo ha detto che non voleva giocare a Firenze perché non sapeva a chi passare la palla, il secondo non voleva giocare al City perché non gli passavano la palla. Ora giocano insieme. Senza toccare palla.

    RispondiElimina

Sottolineature