venerdì 5 luglio 2013

ZERO SCATTI ALLA RISPOSTA



Ho appena attaccato il telefono
e c’è un’eco di tue risate serene
a misurarsi con la luce fioca e paonazza,
intrecciata ad aria grave,
che sguscia ancora dalla cornetta incredula.
Svirgolano l’atmosfera attorcigliate al filo
frantumando tensioni e malumori.
Sarebbe facile sconfiggere il mondo
Con te a fianco. Penso.
Ma devo vincere mentre non ci sei.
Nell’attimo oscuro nel quale non ti sogno.
Nel batticuore d’una chiamata che non arriva.
In bilico al precipizio che incontro
dopo che mi hai salutato.
Da solo dentro una chiesa vuota
con impigliata una tua preghiera.
O mentre immagino solo
un odore che svanisce.
Il telefono respira qui accanto
Ma è silenzioso.
Asciugato di parole.
Quieto nel suono.
Vorrei scuotermi ma ora la mano
è come afferrata dall’apparecchio
che blocca virtualmente la comunicazione.

E me l’avevano detto pure: “Nun te fidà de stà tele2… resta cottelecom, che questi qui chissà che ciarzigogolano co’ ‘ste’ lignee telefoniche…”

E.T. L’Extraterrestre
(ET malinconicamente ad un telefono pubblico: “ET telefona casa” ed un centralino risponde:”Chiamata a carico del mittente”, ed il nostro squattrinato extraterrestre risponde: "ET scrive casa" -  da “L’aereo più pazzo del mondo”-). Mi chiedo quale nostro regista cinepanettonaro potrebbe mai partorire una tale genialata? Ma se anche accadesse, ci sarebbero spettatori cinepanettonari in grado di decifrarla? eh eh…

CELLULAR
Rapitore ricatta donna e questa cerca aiuto ma sembra non esserci (s)campo. Trama telefonatissima.

AVVISO DI CHIAMATA (2000)
Mentre la protagonista è in linea con l’assassino arriva un avviso di chiamata e tutto il piano di quest’ultimo va a monte.

IN LINEA CON L’ASSASSINO (2002)
Un avviso di chiamata allerta la protagonista in linea con l’assassino mandando a monte il piano di quest’ultimo.

PHONE (2002)
In linea con l’assassino giunge improvviso un avviso di chiamata sul cellular della protagonista. Remake che sullo stesso piano dei precedenti manderà tutto a monte.

URBAN LEGEND
Straordinaria storia di uno statunitense che per anni ha turlupinato la sua azienda telefonica spacciando per locali le innumerevoli interurbane effettuate verso i più disparati paesi.

DELITTO PERFETTO
I meccanismi di distribuzione della centralina telefonica, dettagliati in primo piano da Hitchcock, a supporto della già elevatissima tensione in una delle scene cruciali del film, testimoniano che, tutto sommato, uno scatto (d’ira) alla risposta può tornare sempre utile…


Nessun commento:

Posta un commento

Sottolineature